Virgilio Sport

Lukaku, telefonata di fuoco dell'Inter al belga poi la decisione: non lo vogliamo più

Lukaku, il silenzio dell'agente e l'inserimento della Juventus: sul web si scatena anche l'ira dei tifosi dell'Inter

15-07-2023 10:05

Pietro De Conciliis

Pietro De Conciliis

Giornalista

Giornalista pubblicista e speaker radiofonico, per Virgilio Sport si occupa di calcio con uno sguardo attento e competente sui campionati di Serie B e Serie C

La telenovela Romelu Lukaku si arricchisce di un nuovo importante capitolo. Proprio nel momento in cui l’Inter sembrava pronta ad accontentare le richieste economiche del Chelsea, complice l’imminente cessione di Onana al Manchester Utd, il silenzio dell’attaccante belga ha spiazzato ed indispettito la dirigenza nerazzurra. Di mezzo c’è la Juventus, con Cristiano Giuntoli che deve prima vendere Dusan Vlahovic a PSG o Bayern Monaco.

Lukaku, il silenzio e l’intrigo di mercato col Chelsea

Sono ore caldissime per l’affare Lukaku, destinato a chiudersi entro la prima settimana di agosto. Voleva anticipare i tempi l’Inter di Simone Inzaghi e dell’AD Beppe Marotta, forti della volontà del calciatore almeno fino a pochi giorni fa. Adesso, fa discutere il silenzio del centravanti della nazionale belga: l’entourage del giocatore non ha risposto alle chiamate della dirigenza nerazzurra, che aveva bisogno dell’ok definitivo per definire l’operazione con il Chelsea, la cui richiesta non è mai scesa sotto il tetto dei 40 milioni di euro.

Di traverso, infatti, si è messo Sebastien Ledure, avvocato e procuratore di Lukaku, non rintracciabile da settimane e in attesa della Juventus del neo Football Director Cristiano Giuntoli. Nonostante la probabile esclusione dalla Conference League, la dirigenza juventina sarebbe pronta ad offrire molto di più al ragazzo e all’agente, come commissione, rispetto a quanto fatto dal club meneghino. I bianconeri, dal canto loro, devono cedere Dusan Vlahovic entro il prossimo 4 agosto, per poi tentare l’affondo decisivo per Romelu Lukaku. Sul serbo c’è l’ombra del PSG, che nel giro di pochi giorni ha necessità di risolvere la grana Kylian Mbappé.

Dunque non è arrivato il sì finale di Rom: assieme a Ledure, il belga si è arroccato in un assordante silenzio. Solo ieri notte, si legge sulla Gazzetta, quando finalmente si sono riaccese le comunicazioni con il mondo del belga, sono volati gli stracci: i toni della telefonata dell’Inter non sono stati morbidi anche perché i nerazzurri si sono sentiti pugnalati. E’ stata una discussione breve ma di fuoco.

L’Inter comunica al Chelsea di non volere più Lukaku

Dopo una mattinata di riflessione ecco che l’Inter ha deciso. Dopo aver trovato ieri l’accordo con il Chelsea per la cessione definitiva al costo di 35 milioni più 5, il club nerazzurro ha da poco comunicato agli stessi Blues il passo indietro, ovvero che Lukaku non interessa più.

Le offerte di Inter e Juventus per Lukaku: cifre e Dettagli

Il Chelsea, valuta Romelu Lukaku non meno di 40 milioni di euro. Sponda nerazzurra, la proposta iniziale era arrivata a 35 milioni più 5 di bonus, raggiungibili in base a gol, presenze e al verificarsi di determinate condizioni; i bianconeri, invece, hanno optato per una base fissa di 37,5 milioni, più 2,5 di bonus legati in particolar modo alla qualificazione della Juve alla prossima Champions League.

Il Chelsea aspetta il sì di Lukaku, con il calciatore che ora è con le spalle al muro. Ai Blues, del resto, interessa soltanto incassare i famosi 40 milioni e risanare le proprie casse, dilaniate dalle ultime sessioni di mercato. Il belga, con il comportamento dettato dalla strategia del proprio entourage, ha già scatenato l’ira dei tifosi dell’Inter sul web, con una rabbia che è stata alimentata dalle recenti indiscrezioni e dalla storica rivalità con la Juve.

Vlahovic, cessione per arrivare a Lukaku

La Juve ha chiesto tempo al Chelsea e, soprattutto, a Romelu Lukaku. Il 4 agosto è la dead-line imposta da Giuntoli ed Allegri per vendere Dusan Vlahovic ad un top club europeo, che permetterebbe alla Vecchia Signora di accaparrarsi di un cospicuo tesoretto, da reinvestire immediatamente su Romelu Lukaku e, probabilmente, sul sostituto di Leonardo Bonucci.

La cessione di Vlahovic non deve rappresentare una minusvalenza per il bilancio bianconero, ecco perché la valutazione tracciata dalla società torinese non scende al di sotto del muro dei 70 milioni di euro. Una cifra che il Paris Saint-Germain potrebbe facilmente “coprire”, con o senza la clamorosa partenza di Kylian Mbappé, su cui c’è sempre il Real Madrid di Florentino Perez. Per i francesi, che hanno perso anche un certo Leo Messi in questa sessione di mercato, Vlahovic sarebbe un’opzione facilmente percorribile e una soluzione in linea con il nuovo progetto tecnico. Il serbo, classe 2000, é attualmente una bomba inesplosa ed un contesto internazionale potrebbe persino esaltare le sue caratteristiche, nella speranza di tornare ad essere quello visto ai tempi della Fiorentina.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Torino - Lazio

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...