,,
Virgilio Sport

Milan, Ibrahimovic show: si glorifica, si vendica e parla di futuro

Speciale omaggio del campione svedese dopo lo scudetto con i rossoneri: "Lo dedico a Mino Raiola, è il primo trofeo che vinco senza di lui".

22-05-2022 22:24

Zlatan Ibrahimovic è stato sicuramente il protagonista della festa scudetto del Milan. Il campione svedese ha festeggiato stappando la bottiglia con tanto di sigaro e fomentando come solo lui sa fare il pubblico rossonero. Ma Ibra è stato ovviamente anche un elemento fondamentale per la squadra in questi anni, riuscendo a trascinare il gruppo nonostante non sempre abbia giocato a causa di vari problemi fisici.

Milan, la dedica di Ibrahimovic a Raiola

Al termine della festa rossonera, Ibrahimovic ha parlato di futuro e ha voluto soprattutto omaggiare il suo ex procuratore Mino Raiola, da poco scomparso: “Gli dedico questo scudetto, è il primo trofeo che vinco senza di lui – ha detto dopo la vittoria sul Sassuolo a Dazn -. Lui mi ha spinto a venire qui e salvare il Milan due anni fa. Se questa è stata la mia ultima partita? Dipende da come sto, nei prossimi giorni avrò delle risposte. Se riuscirò a star bene non lo sarà. Operazione? Vediamo cosa succede”.

Milan, Ibra si vendica delle risate

Ibra si è anche tolto un sassolino dalla scarpa: “Questo è lo scudetto più soddisfacente, quando sono arrivato ricordo ancora che alla conferenza stampa mi fu detto che normalmente chi torna dove ha giocato solitamente può fare peggio e rischia di fallire. Io ho promesso di riportare il Milan al top e vincere lo scudetto, in tanti ridevano e invece sono qua da campione, con una squadra sulla quale non tutti credevano. Invece ci siamo sacrificati e abbiamo sofferto, quando è così tutto è possibile. Quest’anno ho sofferto troppo, ma non scendo nei dettagli. Nei prossimi giorni parlerò di tutto ciò che mi è successo”.

Milan, la glorificazione di Ibrahimovic

Ibrahimovic sa di essere importante per la squadra e si è glorificato ancora una volta: “Il mio primo giorno era un Milan, oggi è un altro. Ogni giorno ho fatto ciò che faccio sempre. Come altri mi hanno costruito, crescendomi per essere così, io ho cercato di trasmetterlo ai più giovani. Se poi spiego nei dettagli cosa è successo quest’anno… Una storia incredibile. Però ho cercato di aiutare dentro e fuori dal campo, la squadra è stata molto disponibile. Aspettavano un pilota“.

Infine, Ibra ha elogiato il suo tecnico Stefano Pioli: “Il gruppo è forte, il mister ha fatto grandi cose. Abbiamo lavorato in silenzio e alla fine si può dire che abbiamo vinto noi. Da quando sono arrivato io abbiamo fatto secondi e poi primi… Mancava solo il trofeo. Il mister mi dà responsabilità e spazio per essere me: negli ultimi tre mesi mi ha detto che è stressato, ma è normale! Io stressato? No qualcosa lo avevo già vinto…”.

Secondo te chi è il vero protagonista dello scudetto del Milan? Vota il tuo preferito nel sondaggio a questo link! 

Milan, Ibrahimovic show: si glorifica, si vendica e parla di futuro Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...