Virgilio Sport

Milan, il nuovo ad Furlani vuole partire col botto: due obiettivi entro gennaio

La prima sfida importate per il nuovo amministratore delegato del Milan, Giorgio Furlani, saranno i rinnovi di Bennacer e Leao: ma quello del portoghese non sarà semplice

12-11-2022 10:22

Gerry Capasso

Gerry Capasso

Giornalista

Per lui gli sport americani non hanno segreti: basket, football, baseball e la capacità innata di trovare la notizia dove altri non vedono granché

Il Milan ha un nuovo leader al timone. Si è chiusa ufficialmente l’era Gazidis e si aprirà quella di Giorgio Furlani. Un passaggio del testimone nell’ottica della continuità visto che il nuovo amministratore delegato è un uomo di fiducia del fondo Elliott e che negli ultimi 4 anni è stato membro del consiglio di amministrazione del club rossonero.

Milan: le nuove sfide per Giorgio Furlani

Il compito di Ivan Gazidis alla guida del Milan non è stato affatto semplice. L’amministratore delegato uscente ha avuto l’onere di portare il club fuori da una difficile crisi economica. Un lavoro complicato e rigoroso quello di Gazidis che ha stabilito una strategia ben precisa soprattutto sul tetto ingaggi. Ma nonostante quel rigore, il Milan è comunque riuscito a tornare competitivo grazie all’ottimo lavoro fatto da Maldini e Massara in sede di mercato e di Pioli sul campo. A Giorgio Furlani tocca il compito di traghettare il club in una nuova fase iniziata dopo l’arrivo della nuova proprietà RedBird.

Milan: si lavora al rinnovo di Bennacer

In settimana i rossoneri hanno comunicato il rinnovo di Pierre Kalulu. Contratto nuovo di zecca per il difensore francese che guadagnerà circa 2 milioni di euro a stagione. Ora però restano altre situazioni da sistemare a cominciare da quella che riguarda Ismael Bennacer. Il centrocampista algerino è una delle colonne del Milan di Stefano Pioli e con Sandro Tonali forma una delle migliori coppie di centrocampiste. La richiesta del giocatore che ha un contratto in scadenza nel 2024 è di circa 4 milioni di euro a stagione. Il club rossonero lavora per abbassare quella cifra anche perché non si potrà far leva sul Decreto Crescita ma la volontà è comunque quella di mettere nero su bianco il prima possibile e in casa rossonera c’è grande ottimismo a riguardo.

Milan: complicato il rinnovo di Rafael Leao

La situazione più spinosa riguarda invece Rafael Leao. Il calciatore portoghese è letteralmente esploso nelle ultime stagioni diventando uno dei migliori calciatori della serie A e la richiesta di ingaggio avanzata ai dirigenti rossoneri è di quelle decisamente importanti. Con il passare dei giorni la situazione si complica sempre di più ed il mondiale in Qatar potrebbe rappresentare un’ennesima complicazione. Il calciatore chiede circa 8 milioni di euro a stagione più bonus, con il Milan fermo a 6,5. Al rientro dal Mondiale le parti si incontreranno ancora per capire se ci sono i margini di trattativa con il Milan che non vuole ripetere le esperienze di Kessie e Donnarumma, e quindi in caso di mancata firma potrebbe valutare anche la possibilità di una cessione la prossima estate.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Bologna - Verona

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...