Virgilio Sport

Milan, il riscatto si complica ma per i tifosi è meglio così

Nonostante il prestito biennale, Bakayoko potrebbe lasciare anzitempo il Milan, ma per i tifosi non sarebbe un dramma

Pubblicato:

Nella sua seconda esperienza in rossonero, Tiemoué Bakayoko non ha raccolto consensi o incrementato il numero dei suoi estimatori. Anzi, le quotazioni del centrocampista francese di proprietà del Chelsea sono in calo costante, tanto che Stefano Pioli nemmeno lo ha nominato nel corso della conferenza stampa per presentare il match con la Sampdoria che potrebbe valere il sorpasso a Inter e Napoli, con tanto di primato virtuale in classifica.

Milan, Bakayoko in bilico

Dopo le 31 presenze del primo approdo al Milan nella seconda metà della stagione 2018-2019, condite da più di una prestazione di livello e conclusasi con un mancato riscatto che non aveva fatto piacere a molti, in questa stagione “Baka” ha messo a referto solo tredici presenze che hanno regalato ai tifosi del Diavolo più brividi che certezze. Con titolarità praticamente pari a zero, minutaggio estremamente risicato e la chance dell’assenza di Franck Kessié non sfruttata, al momento, la riconferma sembra un miraggio.

Il tempo può aiutare Bakayoko

La formula del prestito biennale oneroso con diritto di riscatto potrebbe, comunque, regalare al francese occasioni per meritarsi la riconferma. Sulla carta, il tempo a disposizione potrebbe anche esserci, ma molto dipenderà da questi ultimi mesi e, soprattutto, dal mercato estivo, che vedrà Maldini e Massara muoversi concretamente per rinforzare la mediana, dopo la sempre più probabile partenza di Kessié. Con l’obiettivo Renato Sanches e un Sandro Tonali ormai leader assoluto, lo spazio a disposizione di Bakayoko si farebbe ancora più risicato, senza contare che rientreranno alla base, molto probabilmente per restare, Yacine Adli e Tommaso Pobega.

Bakayoko, addio anticipato?

Ecco perché, come riportato da calciomercato.com, dovesse presentarsi l’occasione, il Milan non alzerebbe di certo le barricate per trattenerlo. Il francese avrebbe estimatori in Spagna e, qualora dovesse concretizzarsi l’opportunità, i rossoneri potrebbero chiudere anzitempo il rapporto. Si parla di un interessamento del Siviglia e sarebbe una soluzione che potrebbe fare comodo anche a Bakayoko, visto che il club attualmente al secondo posto ne LaLiga, è noto per saper rimettere a lucido giocatori se sembrano aver perso lo smalto.

Milan, i tifosi scaricano Bakayoko

La prospettiva incontra riscontri positivi anche tra i tifosi del Milan, pronti a scaricare il giocatore. C’è chi scrive: “Ma che riscatto e riscatto… non sarebbe nemmeno dovuto arrivare… Giocatore che non serve al Milan… l’anno prossimo con Renato Sanches e Pobega siamo coperti” e ancora: “Purtroppo il Bakayoko del 2019 non si è visto nemmeno a sprazzi. Deve avere esaurito quello che poteva dare a questi livelli. Nel centrocampo del prossimo anno, per le aspettative che abbiamo ancora più alte di quest’anno, proprio non lo vedo in rosa“.

Non manca chi ci va giù piatto e commenta: “Riscatto di cosa??? Grazie ed in bocca al lupo per tutto! Ci mancherebbe altro che lo si riscatti” e anche: “L’errore è stato riportarlo!!! Scarsayoko!!”, “Pacco che va rispedito al mittente. Per colpa sua abbiamo perso un paio di partite per dei suoi errori imbarazzanti”, qualcuno però chiede tempo e scrive: “Anno scorso stavano vendendo Leao e non prendendo Tonali e avete visto? Diamo tempo, se non va arrivederci“.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...