Virgilio Sport

Mondiali Basket, Pozzecco show per l'Italia ai quarti: lacrime in tv e siparietto con Petrucci

Pozzecco scatenato al termine di Italia-Porto Rico, che ha regalato agli azzurri il biglietto per i quarti dei Mondiali: il pianto e l'abbraccio col presidente Fip Petrucci.

03-09-2023 13:51

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

La sua Italia l’ha fatto piangere, stavolta dalla commozione dopo le lacrime di rabbia della domenica precedente per l’espulsione contro la Repubblica Dominicana. In una settimana il mondo si è ribaltato per Gianmarco Pozzecco. Lui si è calmato e gli azzurri invece si sono esaltati. Fontecchio e soci hanno messo le cose a posto, battendo in successione Filippine, Serbia e Porto Rico, centrando una qualificazione ai quarti di finale di un Mondiale che mancava dal 1998. Pozzecco c’era anche lì, ma da giocatore.

Italia-Porto Rico, le parole di Pozzecco dopo la partita

Al termine della gara coi portoricani, vinta 73-57, il Ct azzurro non ha trattenuto le lacrime ai microfoni della Rai. “Non ci credeva nessuno a questa qualificazione”, ha spiegato. “Probabilmente l’unico a crederci era il papà di Gigi (Datome, ndr). Ci credeva perché sa chi è il figlio. Non se l’aspettava nessuno, io però conosco il valore di questi ragazzi. Siamo ai quarti di finale dei Mondiali, è come se fossimo imbucati a una festa”.

Mondiali Basket, Italia ai quarti: l’ironia del Poz

L’analisi di Pozzecco continua: “In Italia abbiamo una cultura sportiva particolare: sei scarso e quindi sei sfavorito. Noi non l’abbiamo mai detto. Abbiamo scritto una delle pagine più belle della storia della pallacanestro italiana. Era dalle guerre puniche – scherza – che non arrivavamo fino a questo punto”. Quindi la dedica: “A mia figlia di sei mesi, poi a mia moglie e quindi alla mia famiglia”. Ma di dedica ce n’è anche un’altra: “A Matteo Spagnolo. Ieri è prematuramente morto suo nonno. Questa mattina gli ho mandato un messaggio e gli ho chiesto come si sentisse. Mi ha risposto ‘Poz, andiamo a vincere sta ca** di partita’. Questi sono i ragazzi che ho la fortuna di allenare”.

Il siparietto Pozzecco-Petrucci e le lacrime in diretta

Parole pronunciate dal Poz con gli occhi lucidi e con un’emozione vivissima. Poi il sorriso liberatorio, una volta scorto il presidente federale Gianni Petrucci. Il coach non c’ha pensato due volte e ha invitato il numero uno della Federbasket davanti alle telecamere: “Vieni qui amore mio”, con tanto di abbraccio al presidente. Petrucci che, proprio dopo il ko con la Repubblica Dominicana, aveva “rimproverato” Pozzecco per l’espulsione ma allo stesso tempo gli aveva offerto il suo sostegno: “Per me è come un figlio”. Adesso sono insieme ai quarti del Mondiale.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...