Virgilio Sport

MotoGP, l'Aprilia sceglie Bezzecchi: coppia con Martin per la sfida alla Ducati. Rivola: "Sono i migliori talenti"

L'Aprilia porta nel team ufficiale Marco Bezzecchi, affiancandolo a Jorge Martin. Rivola felice: "Erano le nostre prime scelte, abbiamo i talenti migliori". Sfida anche generazione con Ducati

Pubblicato:

Roberto Barbacci

Roberto Barbacci

Giornalista

Giornalista (pubblicista) sportivo a tutto campo, è il tuttologo di Virgilio Sport. Provate a chiedergli di boxe, di scherma, di volley o di curling: ve ne farà innamorare

Da una moto italiana a una moto italiana: Marco Bezzecchi cambia box, ma non la bandiera di riferimento. Che sarà sempre quella tricolore: Aprilia Racing ha ufficializzato l’arrivo nel team ufficiale del pilota riminese, 26 anni il prossimo 12 novembre, che è un altro dei “sacrificati” sull’altare delle scelte di casa Ducati, deciso però a riscattare una prima parte di stagione decisamente avara di soddisfazioni e con la costante di avere sempre la valigia a portata di mano.

Rivola raggiante: “Bez e Martin erano le nostre prime scelte”

Bezzecchi comporrà una coppia giovane e di prospettiva con Jorge Martin, il cui passaggio all’Aprilia però ha fatto certamente più rumore dopo il lungo tiramolla legato alla prospettiva di guadagnarsi il posto nel Team Factory Ducati (che come è risaputo ha scelto di affiancare Marc Marquez al bicampione in carica Pecco Bagnaia).

Ad annunciare l’arrivo del Bez nella casa di Noale è stato l’amministratore delegato di Aprilia Racing, Massimo Rivola. “Siamo consapevoli di aver dato il benvenuto a uno dei migliori talenti italiani, che ha dimostrato il proprio valore fin dall’esordio nelle categorie minori e, soprattutto lo scorso anno in MotoGP, con ottime prestazioni e vittorie addirittura in fuga.

Non vediamo l’ora di abbracciare a Noale anche il Bez: il binomio moto italiana e pilota italiano è molto affascinante, ma ancor di più la coppia che si andrà a formare con Jorge. Siamo soddisfatti della nostra formazione per il 2025, perché Martin e Bezzecchi rappresentavano la nostra prima scelta per età, talento, grinta e determinazione e con loro possiamo scrivere una nuova e importante pagina di Aprilia Racing”.

Bez troverà un’Aprilia in rampa di lancio

Classe 1998, tre vittorie nella top class con 9 podi complessivi e 4 pole position, Bezzecchi sbarca in Aprilia in un momento non semplice della sua carriera: attualmente nella classifica mondiale è addirittura alle spalle del suo compagno di squadra Fabio Di Giannantonio, complice un feeling con la Ducati del team VR46 che ha mostrato evidenti lacune a livello di competitività rispetto al resto del gruppo (solo 20 punti conquistati tra sprint race e gare nei primi 14 appuntamenti stagionali).

La sua candidatura per salire sulla Ducati ufficiale al posto di Bastianini era venuta meno già nei mesi scorsi, e pertanto l’idea che potesse esserci un cambio di casacca era abbastanza plausibile. L’Aprilia, dopo il colpaccio Martin, ha voluto mandare un altro segnale forte alla concorrenza: la crescita del team ufficiale è sotto gli occhi di tutti, come dimostrano le tre vittorie ottenute da Maverick Vinales (due nella sprint e una in gara ad Austin) e l’ulteriore successo nella sprint con Espargaro al Montmelò. Entrambi i piloti attuali cambieranno moto nel 2025 (Vinales in KTM, Espargaro tester in Honda), pertanto il nuovo corso potrà avere inizio ma poggiando su solide basi e con tanti buoni auspici.

Il duello con Martin e la sfida ai “vecchi” di casa Ducati

Va da sé che anche il duello tra Martin e Bezzecchi si annuncia assai interessante: Marco arrivò terzo nel mondiale di Moto 3 del 2018, quello che vide la rivelazione definitiva dello spagnolo, al primo titolo iridato. E lo scorso anno fu sempre Martin a precedere in classifica di una manciata di punti il Bez, terzo assoluto nel mondiale bis vinto da Bagnaia.

Insomma, la sfida si preannuncia “caliente”, con la certezza che Marco vorrà ritrovare nella casa di Noale quel filo che sembrerebbe essersi interrotto nella stagione corrente. Come Bastianini (finito in KTM), anche lui è un po’ rimasto intruppato nel tritacarne dei rinnovi Ducati: scegliere l’Aprilia è una decisione coraggiosa, ma al tempo stesso anche capace di poter pagare dividendi sul lungo. E chissà che tra qualche tempo (non troppo lontano) Ducati non si pentirà delle scelte fatte: sarà anche e soprattutto uno scontro tra giovani e “vecchi”, dove chi insegue dovrà dimostrare di avere fame per mettere le proprie ruote davanti a tutti.

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...