Virgilio Sport

Musetti raggiunge Berrettini a Stoccarda: semifinale tutta italiana, Bublik costretto al ritiro

Derby italiano in semifinale sull'erba del torneo tedesco: il ritiro di Bublik in avvio di terzo set spiana la strada a Musetti per il match contro l'amico Berrettini.

Pubblicato:

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Semifinale tutta italiana all’Atp 250 di Stoccarda. Lorenzo Musetti sfiderà Matteo Berrettini in un derby che è il remake della finale del torneo di Napoli di due anni fa, sulla terra rossa del capoluogo partenopeo: vinse il carrarino. Stavolta si giocherà sull’erba, superficie più congeniale – almeno sulla carta – alle caratteristiche del romano. Ma anche Musetti sembra sulla strada giusta, anche se lo scoglio dei quarti lo ha superato grazie al ritiro del suo avversario, il kazako Aleksandr Bublik.

Bublik si ritira a inizio terzo set: Musetti in semifinale

Sia ben chiaro: Musetti non ha rubato nulla. Era in vantaggio al momento della decisione, improvvisa e sorprendente, di Bublik. Vittima di non meglio precisati problemi di natura muscolare, che l’hanno costretto a dare forfait. Dopo aver perso il primo set, Lorenzo aveva vinto nettamente il secondo e aveva strappato il servizio all’avversario nel primo gioco del terzo set. Quando, appunto, Bublik ha scosso il capo e ha fatto segno che non avrebbe proseguito l’incontro. Poco male, per Musetti e per gli organizzatori: poco dopo, infatti, ha iniziato anche a piovere.

Un italiano in finale a Stoccarda: Musetti o Berrettini

Musetti aveva perso il primo set essenzialmente a causa di un turno di battuta perso in modo rocambolesco al settimo gioco: 4-6 il finale. Pronta la riscossa nel secondo, favorita anche dalle consuete “pause” di Bublik, uno dei giocatori più imprevedibili del circuito. E anche dei più incostanti, capace del bello e del cattivo tempo spesso nell’ambito addirittura dello stesso scambio. Secondo set dominato dall’italiano (6-1) e preludio al clamoroso ritiro del kazako a inizio del set decisivo. Prima semifinale in carriera sull’erba per Musetti e finale assicurata per l’Italia: lui o Berrettini sfideranno uno tra Nakashima e Draper.

Fair play Musetti: “Spero che Bublik torni presto in campo”

Così a fine match il tennista toscano: “Non sono contento del tutto, avrei preferito vincere sul campo e non in questo modo. Spero che Bublik possa tornare a giocare la prossima settimana, stava giocando molto bene nel primo set. Per quanto mi riguarda ho avuto un’ottima reazione a inizio del secondo, difficile mantenere la concentrazione contro Bublik, è un avversario difficile soprattutto per il mio tipo di gioco. Felice comunque di affrontare Matteo in semifinale, bello rivederlo nel tour dopo che è stato così a lungo infortunato. È riuscito a ritrovare la forma, ci siamo allenati insieme anche a inizio settimana. Ha battuto degli avversari tosti e a Stoccarda ha sempre giocato bene. Sarà una bella sfida, una buona opportunità per il tennis italiano“.

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...