Virgilio Sport

Napoli game over: multa, fischi e contestazione; la richiesta dei tifosi

Dopo il tracollo interno con l'Atalanta e con la Champions tornata un miraggio esplode la rabbia sul web: partenopei a -30 rispetto a un anno fa

Pubblicato:

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

La speranza di aver svoltato con l’arrivo di Ciccio Calzona, terzo allenatore stagionale del Napoli dopo Garcia e Mazzarri, è durata giusto il tempo di qualche partita. Poi, oltre ai risultati deludenti, si è tornati all’involuzione totale nel gioco e il crollo totale di ieri al Maradona contro l’Atalanta ha certiticato l’encefalogramma piatto dei campioni d’Italia. Ci credevano ancora i 50mila che hanno affollato il Maradona: il calendario con tanti scontri diretti in casa legittimava ancora ambizioni di Champions, visto che il quinto posto potrebbe bastare per l’Europa dei grandi, ma adesso prevale solo il pessimismo più nero e un solo coro: tutti a casa.

Beffa e danno per il Napoli dopo iniziativa anti-razzismo

Era iniziata con la forte protesta in merito al caso-Acerbi la giornata del Napoli. L’appello al pubblico a urlare “no al razzismo”, il gesto di inginocchiarsi in campo, la mancata adesione alla campagna di Figc e Lega “keep racism out” ma al danno della netta sconfitta si è aggiunta la beffa. Di Lorenzo ha anche coperto la fascia da capitano con una stringa bianca, un gesto che sarà punito con un’ammenda da parte della Lega Serie A perché il regolamento vieta fasce personalizzate o comunque diverse da quella stabilita dalla Federazione. Gira tutto storto e le parole rassegnate di Calzona a fine gara hanno ulteriormente demoralizzato la piazza. Il Napoli dopo il ko con gli orobici ha 30 punti in meno rispetto all’anno scorso e chi ha sbagliato deve pagare.

I tifosi azzurri si scatenano sui social

La rabbia dei tifosi esonda sul web: “Ora occorre fare tabula rasa. VIA TUTTI!!!” e poi: “Non puoi dire annata storta se lasci partire il leader difensivo e compri una scommessa, non rinnovi i contratti e paghi dei campioni come un giovane della Juve, prendi un allenatore che non aveva mai visto il Napoli e lo sostituisci con un pensionato” e ancora: “dato il “non pervenuto” della squadra e della società, provo a lanciare l’iniziativa stadio vuoto”

C’è chi scrive: “Il nostro campionato non è mai iniziato quest’anno in realtà, ma ora si conclude definitivamente. Deve finire il più presto possibile” e ancora: “mentre voi spostate le lancette un’ora avanti, io le sposto un anno indietro”, oppure: “Spero almeno che la rifondazione sia stata studiata a tavolino per ripartire dal…basso! Errori su errori che nemmeno una società di dilettanti sarebbe riuscita a fare!”

Infine un commento acido: “Diciamoci la verità. Molti “tifosi” del Napoli stanno godendo per questa stagione storta perché stanno sfogando il loro odio represso contro De Laurentiis. Si vede che proprio non vedevano l’ora”.

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...