Virgilio Sport

Napoli, Garcia debutta in Champions a Braga: la verità sulla telefonata con De Laurentiis

Per Rudi Garcia non ha senso parlare di Napoli in crisi: gli azzurri debuttano in Champions in casa del Braga e il tecnico francese si aspetta una reazione dai suoi.

Pubblicato:

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Che sia un momento sicuramente non facile per il Napoli lo hanno confermato le difficoltà della trasferta in Portogallo. Un problema all’aereo ha rallentato l’arrivo degli azzurri a Braga, facendo slittare la conferenza stampa di Garcia e di Mario Rui alle 22.30 circa, ora italiana: era prevista per le 19.30. Un segnale inquietante, per i tifosi. Il tecnico francese, però, ha fiducia ed è ottimista. Anzi, per lui – come per resto per Rui – non ha neppure senso parlare di un Napoli in crisi, visto che sono passate appena due partite senza vincere.

Champions, Garcia inquadra la partita col Braga

Rudi Garcia inizia la conferenza parlando della situazione tutt’altro che florida in cui si ritrovano gli azzurri:

“Le cose non vanno in campionato, siamo quinti e vorremmo essere in una posizione migliore. Con la Lazio è arrivata una sconfitta dopo un tempo giocato bene, probabilmente il migliore giocato quest’anno, a cui è seguita una ripresa non buona. Poi abbiamo ottenuto un pareggio col Genoa dopo un secondo tempo giocato meglio. Dobbiamo essere più continui, ma una cosa è il campionato, un’altra la Champions. Sono sei partite nel girone, contano dunque molto di più di un torneo a 38 giornate. Abbiamo ambizione, determinazione e fiducia”.

Napoli, la telefonata di De Laurentiis a Garcia

Perfida la seconda domanda, relativa alla telefonata col presidente De Laurentiis – se c’è stata – e al tono della discussione:

“Sì, dopo il Genoa ho sentito De Laurentiis né più né meno del solito. L’ho chiamato domenica, mi ha richiamato due giorni dopo. Se era tranquillo? Chiedetelo a lui“.

Quindi, tornando alle difficoltà della squadra:

Dobbiamo essere più efficaci, nelle ultime partite non abbiamo preso abbastanza la porta. Dobbiamo essere in grado di chiudere le partite senza subire gol. Abbiamo subito cinque gol, ma solo otto tiri nello specchio. Non difendiamo così male, abbiamo subito gol su rigore, su due calci d’angolo. Dobbiamo stare più attenti e migliorare nei particolari”.

Osimhen e Kvaratskhelia a caccia del gol

Sul mal di gol degli attaccanti:

Osimhen ha iniziato molto bene, nelle ultime due gare non ha segnato: statisticamente vuol dire che è più vicino a far gol. Per Khvicha è differente, ha avuto un infortunio che ha rallentato la preparazione. Ci ho parlato, lo vedo tranquillo, sereno, non vede l’ora di fare un gol e può riuscirci se non ci pensa. Voglio chiarire una cosa: veniamo a Braga per vincere, loro hanno qualità, noi però vogliamo partire bene, essere continui dal primo minuto e tornare a casa con tre punti. Se sono deluso? No e neppure sorpreso. Devo conoscere la squadra e la squadra deve conoscere me”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...