Virgilio Sport

Napoli, il giallo delle minacce arabe a De Laurentiis scatena il web

Il magnate Al-Qhtanii, braccio destro del presidente dell'Al-Ahli, provoca il presidente del Napoli con ripetuti tweet tra sfottò e minacce

Pubblicato:

Dario Santoro

Dario Santoro

Giornalista

Scrive, commenta, racconta lo sport in tutte le sfaccettature. Tocca l'apice quando ha modo di concentrarsi sule interviste ai grandi protagonisti

Si fa chiamare ‘l’uomo invisibile’. E’ il braccio destro del presidente dell’Al-Ahli, Walid Abdul Razzaq Moaz. Al-Qhtanii è diventato l’uomo del calcio arabo più discusso del web, dopo i suoi messaggi di ‘odio’ contro De Laurentiis. Dopo lo scherzo sarcastico di Al-Qahtani, riguardo l’acquisizione di Gabri Veiga da parte dell’Al-Ahli, questa volta c’è un avvertimento più serio che sa di ‘minaccia’. Nel tweet che conferma il trasferimento di Veiga, Al-Qahtani ha lanciato un chiaro avvertimento al presidente del club partenopeo, suggerendo che l’interesse per i calciatori del Napoli, da parte dell’Al-Ahli non si fermerà qui. Lobotka nel mirino degli arabi.

Il primo tweet di Al-Qhtanii contro ADL

A questo punto la situazione sembra essere diventata personale, poiché l’approccio deciso di De Laurentiis a mantenere il controllo sui suoi giocatori più ambiti, come Victor Osimhen e Zielinski, è stato interpretato come un affronto da parte degli arabi. Il tentativo del presidente di introdurre clausole differenziate nel rinnovo del contratto di Osimhen per i club europei e quelli sauditi potrebbe aver contribuito ad acuire le tensioni.

Dopo che il presidente De Laurentiis è riuscito a trattenere Zielinski – con un lungo tira e molla con il calciatore- gli arabi dell’Al-Ahli hanno virato su Gabri Veiga, riuscendo a soffiare l’obiettivo principale del calciomercato del Napoli. Una volta beffato il Napoli, Al-Qhtanii ha pubblicato sui social un post di sfottò, con tanto di tag ad Aurelio de Laurentiis, scrivendo: Tieniti il tuo giocatore, noi abbiamo il miglior talento”, riferendosi a Zielinski che ha preferito l’azzurro ai milioni sauditi.

La nuova minaccia di Al-Qhtanii contro ADL

Archiviata l’ufficializzazione della trattativa di Gabri Veiga con l’Al-Ahli, la minaccia ora di Al-Qahtani è di “prendere” anche Lobotka, il centrocampista slovacco. Una chiara dimostrazione delle intenzioni del magnate saudita, amico stretto del presidente dell’Al-Ahli. Il tweet mette in evidenza un chiaro messaggio a De Laurentiis: ritirarsi o affrontare le conseguenze con tanto di ‘minaccia’ finale e tag.

Ora è ufficialmente annunciato, la prossima stagione verremo da te e prenderemo Lobotka, togliti di mezzo così non ti puniamo di nuovo”.

Le reazioni dei tifosi del Napoli al tweet di Al-Qhtanii

Pacco, doppio pacco e contropaccotto‘. Questa è la strategia tentata da alcuni tifosi azzurri sotto il post di Al-Qhtanii. C’è chi scrive: “Caro amico saudita, ma che ve ne fate di Lobotka? Vi consiglio piuttosto di comprare Lozano, molto più forte e vero assist-man”. Un chiaro riferimento al calciomercato che ha visto Lozano potersi allontanare questa estate dal Napoli.

C’è poi chi ironizza: “Magari gli arabi si comprino il Napoli di De Laurentiis con una proposta irrinunciabile, così potrebbe tornare a fare cinema ad Hollywood”. Non mancano però gli allarmismi dei tifosi partenopei alla lettura di questo tweet: “Ora ci mancano solo gli arabi; Avete voluto voi questa situazione accettando finali di coppe e supercoppe in quei territori, ora non piangete”; “Gli arabi non si fermeranno qui, il calcio italiano e il Napoli è in pericolo”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...