Virgilio Sport

Milan, Pioli spiega in cosa si rivede in Sinner e sprona Leao: è come Leclerc

La partita del Milan col Bologna potrebbe valere un nuovo record per Pioli: cinque vittorie di fila ma anche sancire l'uscita definitiva dalla bufera

Pubblicato:

Dario Santoro

Dario Santoro

Giornalista

Scrive, commenta, racconta lo sport in tutte le sfaccettature. Tocca l'apice quando ha modo di concentrarsi sule interviste ai grandi protagonisti

La bufera sembra essere ormai passata per Pioli e il suo Milan dopo 4 vittorie e un pareggio nelle ultime cinque di campionato. Empoli, Roma ed Udinese segnano una nuova ripresa: nove gol in tre gare per i rossoneri che ritrovano la continuità e le vittorie. Per Pioli l’obiettivo resta sempre lo stesso: il raggiungimento della Champions e fare più punti del girone d’andata. La grana Leao e il tema infortuni non sono però risolti. Il calciomercato resta aperto e Pioli aspetta almeno un altro difensore. Le parole del tecnico rossonero alla vigilia della gara contro il Bologna che fino ad un mese fa sembrava lanciatissimo verso la Champions e che ora cerca riscatto, dopo due sconfitte e un pareggio.

Pioli ricorda Sinisa e Gigi Riva

Il tecnico rossonero in apertura di conferenza ha ricordato lo scomparso Gigi Riva e Mihajlovic, un ex tra Milan e Bologna, finito poco più di un anno fa: “Non si può non ricordare Sinisa, un allenatore e una persona che manca a tutto l’ambiente, così come mancherà una persona d’altri tempi e di valore come Gigi Riva”.

Pioli vuole un Milan come Sinner

E’ l’eroe del momento Jannik Sinner dopo la vittoria in semifinale agli Australian Open. Pioli spera di vedere un Milan a sua immagine e somiglianza: “Ho visto la partita, ho la fortuna di andare a letto presto e di svegliarmi presto. Ha fatto qualcosa di incredibile, battere il numero uno come l’ha battuto lui… In questi anni nel nostro percorso abbiamo dimostrato di poter lavorare in un certo modo e di avere la mentalità giusta per provare a salire di livello. In quello credo che somigliamo a Jannik. Lui è al top nel mondo, noi stiamo lavorando per arrivarci”.

Il tecnico rossonero ha parlato anche del paragone tra Leao e Leclerc in quanto entrambi ‘predestinati’: “Non credo che Leclerc o Leao stiano sopportando male le critiche. Rafa è un punto di riferimento importantissimo per noi. È vero che non sta facendo tanti gol in campionato, ma sta facendo benissimo, si porta sempre via due avversari, vedo dei miglioramenti. Che poi ci si aspetti sempre di più è così, forse ci si aspetta anche troppo… Non è che ogni volta può saltare due avversari e andare a fare gol”.

Pioli difende Rafa Leao nonostante lo scarso rendimento

“Amo Rafa, anche nel suo modo di essere”. Continua a difendere Rafael Leao a spada tratta Stefano Pioli che vede comunque aspetti positivi sulla sua crescita: “Se abbiamo segnato molto di più dell’anno scorso e siamo il secondo miglior attacco del campionato dentro che queste cifre Rafa ci stia tanto.”

Il tecnico rossonero ha poi aggiunto: “È un punto di riferimento per noi e anche per le difese avversarie, ci sta offrendo tante soluzioni, sta servendo dei gran palloni. È uno dei giocatori che in Serie A fornisce più assist. Amo Rafa nel suo modo di essere, è un artista. È un genio, però ascolta. È questa la cosa importante”.

Maignan sta bene dopo l’episodio di razzismo a Udine

Il tecnico rossonero fa i complimenti a tutti come è stata gestito tutto il post dell’episodio razzismo per Maignan a Udine: “Complimenti all’Udinese per come si è comportata e per come ha gestito la situazione. Ci deve essere la certezza della pena per chi fa certe cose, questi episodi devono essere cancellati. Tutto ciò che è stato fatto verso Mike, anche dal nostro club, va portato avanti perché è il momento di agire con fermezza. Mike l’ho trovato sereno, forte, fiero del sostegno ricevuto da tutto il mondo e da tutto l’ambiente calcistico. Ha lavorato molto bene”.

Pioli crede che la tempesta del Milan non sia ancora passata

Il tecnico rossonero ripercorre un passo dell’intervista di Giroud in cui l’attaccante francese ha asserito che il Milan fosse uscito dalla tempesta. Secondo Pioli non è ancora passato il momento negativo: “Non è ancora passato perché viviamo di risultati. So benissimo come vanno queste situazioni. Siamo impegnati a pensare di far risultato nella partita di domani. In una stagione ci sono alti e bassi, pochissime squadre al mondo si possono permettere abbassamenti di performance e condizione. Sono molto attenti e concentrati su domani e sul cercare di vincere la partita. Sarebbe molto significativo allungare la nostra striscia positiva ed arrivare a 5 vittoria di fila, non ci siamo mai riusciti. Ci sono tanti stimoli da affrontare con determinazione e concentrazione”.

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...