,,
Virgilio Sport SPORT

Putiferio su Orsato, Marelli fa chiarezza su episodi derby

L'ex arbitro giudica molto positiva la direzione del fischietto di Schio, a parte una sbavatura nel primo tempo: un gol, però, andava annullato.

L’arbitro Orsato di nuovo nell’occhio del ciclone. Veleni e polemiche sul fischietto di Schio per la direzione di gara nel derby capitolino. A lamentarsi, ovviamente, sono soprattutto i sostenitori della Roma, per la concessione del gol del raddoppio di Luis Alberto ma non solo. Sulla questione si è soffermato l’ex arbitro Luca Marelli con un video sul suo canale Youtube.

Marelli: Orsato ha ben diretto

Per prima cosa, l’ex fischietto della sezione di Como ci tiene a chiarire che “Orsato ha diretto molto bene, anche se può sembrare paradossale questa affermazione nel complesso. Ha avuto solo un passaggio a vuoto al 33′ del primo tempo, ma è sempre stato padrone della gara. L’episodio realmente complesso è quello del 22′, il 2-0 della Lazio. L’azione parte da una posizione dubbia di Lazzari, ma in realtà regolare. Il calciatore laziale cade a terra dopo un contatto con Ibanez che definirei un ‘contattino’, per me non punibile. Nel cadere, tocca il pallone col braccio sinistro in maniera casuale, si rialza e serve Luis Alberto“.

Marelli e la regola sul tocco di mano

Il regolamento sui gol successivi ai falli di mano è cambiato in questa stagione, Marelli lo spiega ai followers e invoca però un ulteriore intervento chiarificatore dell’Aia: “Fino al 2018-19 il tocco involontario non sarebbe stato punibile, l’anno scorso invece ogni tocco di mano in attacco avrebbe portato all’annullamento del gol. Quest’anno il regolamento è cambiato di nuovo, è stato introdotto il concetto di immediatezza: si annullano i gol segnati subito dopo un tocco di mano. Cos’è l’immediatezza? In questo caso passano quattro secondi tra il tocco di Lazzari e la rete, è necessario un chiarimento dell’Aia ma per quanto mi riguarda in questo caso l’immediatezza non c’è”.

Marelli: 2-0 della Lazio da annullare

La vera discriminante nell’azione è la posizione irregolare di un altro attaccante della Lazio: “Più difficile da giustificare la convalida del gol per la posizione di Caicedo. Vero che c’è distanza tra l’attaccante e il portiere, ma c’è anche un movimento di Caicedo per evitare il pallone. Pau Lopez vede sempre chiaramente il pallone, Caicedo però si sposta e può indurre all’errore il portiere della Roma. Episodio che ricorda il gol annullato al Borussia contro l’Inter. Gol annullato a Cuadrado in Juve-Torino? Bonucci in quella circostanza ha impattato sulla capacità del difensore di impattare sul pallone, giusto annullare il gol. Quello concesso a Ronaldo in Juve-Cagliari, con posizione irregolare di Morata era un caso diverso, anche se simile: Morata non cerca di intervenire sul pallone e non disturba nessuno”.

Marelli e l’unico errore di Orsato

Il Var Mazzoleni avrebbe potuto e dovuto sollecitare Orsato a una review dell’azione, mentre l’unico vero errore del fischietto veneto per Marelli è un altro: ” L’unica pecca di Orsato al 33′ del primo tempo: dopo un presunto fallo di Mancini su Luis Alberto, ammonisce con eccessiva severità il difensore della Roma. Decisione seguita da una mancata ammonizione a Lucas Leiva per un fallo su Mkhitaryan in campo aperto, in questo caso a maggior ragione Orsato avrebbe dovuto ammonire il laziale. Infine le discussioni sul secondo gol di Luis Alberto: Immobile è in offside ma a grande distanza dal portiere, ragion per cui non ne disturba la visuale. Giusto convalidare la rete”.

SPORTEVAI | 16-01-2021 13:12

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...