Virgilio Sport

Champions, Napoli agli ottavi: l'omaggio di Spalletti al Maradona

Grazie al 4-2 sull'Ajax i partenopei si guadagnano gli ottavi di finale di Champions League con due giornate d'anticipo e col record di gol per un'italiana nella fase a gironi.

Pubblicato:

Spettacolo Napoli al Maradona. La squadra guidata dal tecnico Luciano Spalletti domina in lungo e in largo contro l’Ajax vincendo 4-2, anche se ha il demerito di chiuderla con un leggero ritardo, rischiando di riportare in partita i Lancieri, una squadra al momento nettamente inferiore rispetto agli azzurri.

Apre le marcature Lozano, raddoppia Raspadori con un bellissimo destro sotto la traversa. La terza rete è del solito Kvaratskhelia, la chiude Osimhen, finalmente tornato a disposizione ed entrato nel secondo tempo.

Con questo successo, il quarto in quattro partite di Champions League 2022/2023, il Napoli si qualifica agli ottavi di finale con due partite ancora da giocare.

Grande partita di Raspadori e Lozano: nuovi record per i due azzurri

Grandi protagonisti della partita vinta dal Napoli sono stati il messicano Hirving Lozano e l’ex Sassuolo Giacomo Raspadori. Il primo ha aperto le marcature con un bel colpo di testa in avvio di gara su assist meraviglioso di Zielinski, mentre il secondo ha siglato il 2-0 con una fucilata sotto la traversa.

Entrambi, a modo loro, hanno siglato record alquanto speciali. Parlando del messicano, il suo gol è il terzo più veloce dei partenopei nella loro storia Champions League, dopo quello del polacco Piotr Zielinski contro gli olandesi del Feyenoord nel 2017 al 2’ e quello di un altro polacco, ovvero Arek Milik contro Genk nel 2019 al 3’.

Per Raspadori invece è un record tutto italiano, e dimostra il grande impatto che il classe 2000 ha avuto in Champions League. Jack è infatti diventato il terzo calciatore italiano ad aver segnato in tutte le sue prime tre gare in Champions League, dopo Alessandro Del Piero (che ieri sera si è visto raggiungere da Immobile nella classifica dei marcatori all-time in Serie A a quota 188) e Fabrizio Ravanelli.

Lo spettacolo del Napoli in numeri

Veramente mostruosa questa prima parte di stagione del Napoli, sia in campionato che in Champions League. In Europa tuttavia ha forse offerto un livello di calcio al quale non era mai arrivato neanche all’apice della gestione Sarri, mostrando una maturità e una consapevolezza fuori dal comune.

Solo nelle prime quattro partite della competizione sono già 17 le reti segnate dalla banda di Spalletti (quattro reti al Liverpool, tre ai Rangers e 10 in due partite all’Ajax), a fronte di appena quattro gol subiti. Questo è un record per un club italiano in una singola fase a gironi nella competizione

È inoltre la prima volta nella sua storia che il Napoli si qualifica agli ottavi con due giornate di anticipo. Infine, notevole il fatto che il Napoli sia diventato la quarta squadra italiana a registrare una serie di 10 gare interne consecutive senza sconfitta in Champions League (7V, 3N), dopo Juventus (4 volte), Milan (2 volte) e Inter.

Napoli, Lozano: “Bello essere nella storia con questo club”

Il messicano ha segnato il terzo gol già veloce della storia del Napoli in Champions League. Queste le sue dichiarazioni a caldo:

“Una gara molto stupenda, tutti i ragazzi hanno fatto un grande lavoro, sono contentissimo del successo e di aver fatto gol. Siamo nella storia? E’ stupendo, pure in questa squadra, in questa società fantastica, sono molto contento e desidero continuare così. Abbiamo dimostrato carattere, loro sono una squadra complicatissima da affrontare, che gioca bene a calcio, abbiamo lavorato molto bene nel corso della settimana per fare questa ottima partita. Serie A? E’ importante lavorare di partita in partita, speriamo che tutto vada avanti nel miglior modo possibile”.

Spalletti da capopopolo: “In uno stadio così si viene trascinati”

Il tecnico toscano è ormai anima e corpo di questo Napoli, capace con le sue idee e il suo gioco di esaltare ogni singolo giocatore in rosa. In estate il mercato, con l’addio di tanti senatori, era stato criticato, ma ora tutti sono sul carro di Spalletti, vero vincitore fino a questo momento:

“In uno stadio del genere, con un tifo simile si viene trascinati. Ogni tanto mi è girata la testa e ho visto le stelle con gli urli del nostro pubblico. I ragazzi hanno mostrato a tutti l’orgoglio di un popolo intero, che ha tramesso ai nostri ragazza la ‘garra’ giusta, la grande determinazione di stare in questo torneo. La Champions non ti perdona, appena si abbassa il ritmo si viene puniti e l’Ajax oggi l’ha fatto perché è una squadra di qualità”.

Queste le sue parole invece su Osimhen, dalle quale non traspare molta soddisfazione per la prestazione del nigeriano nonostante il gol realizzato:

“Con l’ingresso di Osimhen abbiamo palleggiato meno rispetto a quando c’era Raspadori, ma non c’era alternativa. Osimhen è un po’ capoccione, è andato in fuorigioco per due volte e non ha aiutato la squadra in fase di non possesso, ma probabilmente perché non ha ancora la condizione giusta”.

Tags:

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...