Virgilio Sport

Rugby, Sei Nazioni indimenticabile per l’Italia: Menoncello MVP, di Pani la meta più bella

Il trequarti azzurro eletto miglior giocatore, nel Best XV del torneo anche il capitano Lamaro, primo nei placcaggi. L’azione dell’estremo contro il Galles premiata come la più spettacolare

Pubblicato:

Fabrizio Napoli

Fabrizio Napoli

Giornalista

Giornalista professionista, per Virgilio Sport segue anche il calcio ma è con la pallanuoto che esalta competenze e passioni. Cura la comunicazione di HaBaWaBa, il più grande festival di waterpolo per bambini al mondo

Il Sei Nazioni 2024 è finito, ma l’Italia del rugby continua a prendersi soddisfazioni a livello internazionale: l’azzurro Tommaso Menoncello è stato eletto MVP del torneo. Un riconoscimento che si aggiunge a quello riservato a Roberto Pani, autore contro il Galles della meta più bella della competizione secondo i tifosi.

Rugby, l’azzurro Menoncello MVP del Sei Nazioni 2024

Ancora soddisfazioni per l’Italia del rugby dopo il 5° posto con 11 punti, frutto di 2 vittorie e un pareggio, al Sei Nazioni 2024. Tommaso Menoncello è stato infatti votato come MVP della competizione: il 21enne trequarti trevigiano, che gioca nel Benetton, ha ottenuto oltre 114mila sui 141mila espressi dagli appassionati, pari al 33% del totale, piazzandosi davanti a stelle del calibro dell’irlandese Bundee Aki (29%), dell’inglese Ben Earl (26%) e dello scozzese Duhan van der Merwe (12%).

Rugby, anche il capitano dell’Italia Lamaro nella Top XV

“Dedico il premio alla squadra. Senza i miei compagni non avrei potuto vincerlo”, ha dichiarato Menoncello, giocatore totale che ha fatto la differenza per l’Italia in ogni fondamentale di gioco, a cominciare dai placcaggi e dai passaggi. Nel Best XV del torneo, accanto a lui, trova spazio anche Michele Lamaro, capitano dell’Italia e numero uno del torneo per numero di placcaggi (ben 103).

Rugby, di Pani la meta più bella del Sei Nazioni 2024

I riconoscimenti a Menoncello e Lamaro si aggiungono a quello ricevuto due giorni fa da Lorenzo Pani, altro 21enne della Nazionale italiana, premiato come autore della meta più bella del Sei Nazioni 2024, quella segnata al Galles al 46’ dell’ultima giornata del torneo, al Principality Stadium di Cardiff. Una manovra fantastica, iniziata con una touche di Nicotera sul lato sinistro del campo e conclusa sul lato opposto da Pani, dopo una volata e un paio di finte entusiasmanti. La meta del 21enne in forza alle Zebre Parma ha ottenuto il 64% su un totale di 12.903 voti, con un distacco abissale sulla seconda classificata, quella dello scozzese van der Merwe all’Inghilterra (16%).

“La meta segnata contro il Galles è frutto di un grande lavoro di squadra – ha dichiarato Pani -, così come altre marcature segnate dall’Italia nel Sei Nazioni. Mi sono trovato nel posto giusto al momento giusto raccogliendo l’assist da Monty Ioane”.

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...