Virgilio Sport

Serie A, top e flop 15ª giornata: pagelle cattive e voti a colpi di tacco, disastro Milan, Gatti e Dimarco bomber, Lukaku folle

La quindicesima giornata del campionato di serie A 2023/24 con i nostri immancabili top e flop, con un pizzico di irriverenza tra promossi e bocciati: Inter e Juve sempre più sole in vetta, anche il Milan cede, Napoli sempre più giù

12-12-2023 13:00

Luca Fusco

Luca Fusco

Giornalista

Giornalista multimediale. Quando si accendono i motori, lui sgasa, impenna, derapa. E spesso e volentieri finisce sul podio

Se prima erano in quattro a ballare l’Alligalli, adesso sono in due a ballare l’Alligalli. Canterebbe così Edoardo Vianello guardando la classifica della serie A. Due squadre al comando, il resto in un mare di problemi. Inter e Juventus continuano nel testa a testa anche se in modi e con risultati molto diversi: di corto muso Allegri, di ampio respiro e goleada Simone Inzaghi.

Alle loro spalle gli altri perdono pezzi, partite e credibilità. Napoli e Milan sembrano tirarsi fuori dalla lotta scudetto. Gli azzurri nonostante le pillole di ottimismo della cura Mazzarri hanno infilato due ko in altrettanti scontri diretti con le prime due della classe di cui sopra. Pioli invece ha perso nel giro di un anno il suo Milan scudettato di 15 mesi fa ed ora deve fare i conti con le critiche e anche con Ibrahimovic.

Questo e molto altro come sempre come al solito tra qualche bocciatura e qualche promozione il nostro viaggio tra i top e flop della 15sima giornata di serie A. Con un po’ di cattiveria e un pizzico di ironia. Che non guasta mai, in fondo è solo un giuoco… del calcio.

Top e Flop della quindicesima giornata di serie A

  • Muriel e Zaccagni TOP 10: Rigorosamente insieme perchè a poche ore di distanza l’uno dall’altro si inventano due gol di tacco, molto simili ed entrambi magnifici che illuminano il sabato sera del calcio italiano. Apprezzare la fattura, il colpo di genio, e quant’altro. Da vedere e rivedere in loop.

Fonte: Getty

  • Gatti TOP 9: recidivo. Si trova sempre nel posto giusto e nel momento giusto. Segna più lui che gli attaccanti della Juventus messi insieme, almeno nelle ultime giornate. Lui due, Vlahovic 1, gli altri a zero. E’ la nuova Allegrata di Allegri per confondere gli avversari? Chissà ma intanto sto ragazzone l’ha rifatto, gol decisivo da tre punti!
  • Dimarco TOP 8: Se Gatti lo scopriamo ora, Dimarco oramai è un habituè del nostro top e flop e sempre dal lato dei promossi e oramai quasi sempre in versione goleador. Tempi di inserimento mo-struo-si!
  • Lovato e Costil FLOP 4: una sciagura per il povero Inzaghi, ma non Simone, ma Pippo che vorrebbe mangiarseli a cena per i due guai costati due gol nella sconfitta della Salernitana col Bologna. Uno per disperazione è stato pure tolto nel primo tempo, in totale confusione.
  • Cambiaso TOP 7,5: mette un cross con tanto di palla telecomanda che finisce sulla testa di Gatti in estensione, tutto previsto con i giri giusti tanto che nel primo tempo aveva già fatto un paio di prove. A sinistra è forte, a destra lo è ancora di più. Ma che bravo!
  • Rahamani FLOP 5: Senza Kim denota tutte le sue carenze, non pare quello dello scorso anno ma qui almeno c’è l’attenuante che nessuno nel Napoli pare quello dello scorso anno
  • Dybala TOP 7: il suo ennesimo infortunio è un torto al mondo del calcio, una privazione per gli occhi che poco prima avevano ammirato l’ennesima perla nell’assist di esterno per il gol di Lukaku. Che peccato, della serie, Joya e dolore.
  • Loftus- Cheek FLOP 5: perde la bussola del centrocampo abbastanza presto, troppo presto per uno come lui e quando lui non gira il Milan gira a vuoto.
  • Pavoletti TOP 7,5: anche lui ci è ricascato, come Gatti, gol decisivo e per di più ancora una volta in extremis, all’ultimo assalto dell’ultimo minuto nell’ultimo secondo. Ranieri crede in lui e lui in se stesso. Del resto è sempre o non è sempre Pavoloso? Ma certo che sì!
  • Throsvedt TOP 7: lascia sul campo di Cagliari un paio di denti per la causa. Ma nel vero senso della parola. Il voto alto non è tanto alla prestazione ma al fatto di aver fatto poca scena, ha sì protestato ma poi si è rimesso a giocare senza denti ma con la stessa grinta. E si sa, le cause costano, e lui manco la soddisfazione di aver fatto punti in Sardegna, ci ha rimesso in toto. Dentista e via, come nuovo!

Supertop della quindicesima giornata: Zirkzee nuova stella, 10!

Ne ha messi altri due allungando una striscia di gol e di prestazioni ancora sopra la media. Questo ragazzino di anni 22 di proprietà del Bayern Monaco sembra davvero forte, ricorda vagamente Ibrahimovic, per le movenze, per la padronanza del pallone a cui sta aggiungendo anche un spiccato senso del gol con 6 gol nelle ultime 8 partite. Bologna sogna la zona Champions, con lui e grazie a lui. Notevole!

Sperflop quindicesima giornata: Lukaku perde la testa, 2!

Entrataccia senza senso e senza motivo. Una roba che non la si riesce nemmeno a spiegare. Per di più con la Roma già in inferiorità e in emergenza numerica specie in attacco col ko di Dybala di cui sopra. Robe che fan girar la testa e forse qualcos’altro. Lui invece, Big Rom, la testa l’ha proprio persa.

Juventus: la confessione di Bonucci

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lazio - Milan

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...