Virgilio Sport

Serie B risultati 23a giornata: il Sudtirol passa ad Ascoli, Tait gol e autorete poi ci pensa Masiello. La classifica

L'ultimo match della 23esima giornata di serie B vede la vittoria del Sudtirol sul campo dell'Ascoli: a decidere la sfida una rete di Masiello, gol e autogol per Tair

Pubblicato:

Luca Santoro

Luca Santoro

Giornalista

Esperto di Motorsport ma, più in generale, appassionato di tutto ciò che sia Sport, anche senza il Motor. Dà il meglio di sé quando la strada fa largo alle due o alle quattro ruote

Questo sabato si è disputato il fulcro della 23a giornata di Serie B, con otto partite dopo l’anticipo di ieri e un ultimo match che chiuderà il turno domani. Nel programma odierno, sabato 3 febbraio, uno degli incontri che più hanno spiccato è stato quello tra Parma e Venezia, ovvero tra la prima e la seconda della classifica prima del match di questo primo pomeriggio (risolto poi da uno splendido gol di Camara, che ha dato la vittoria ai ducali, sempre leader di campionato, mentre i lagunari sono scivolati poi al quarto posto, superati dalla Cremonese e dal Como).

Ma non possiamo non segnalare anche il ritorno alla vittoria del Brescia, l’incredibile pareggio tra Reggiana e un Feralpisalò rimasto in 9 e, infine, la Sampdoria che ancora una volta non capitalizza una situazione di vantaggio e si fa raggiungere dal Modena.

Ascoli-Sudtirol 1-2: Tait crea e distrugge, decide Masiello

Il Sudtirol passa sul campo dell’Ascoli e conquista tre punti pesantissimi in chiave salvezza. Fa tutto Tait nella prima ora di gioco, prima regala il vantaggio alla sua squadra con un gol segnato nei minuti di recupero del primo tempo. Poi nella ripresa il suo autogol permette all’Ascoli di ritrovare il pareggio. Al 78’ arriva però il gol di Masiello che regala il vantaggio al Sudtirol. Il match arriva fino al 9 minuto di recupero dopo che l’arbitro Di Marco è costretto a ricorrere alle cure dei massaggiatori per un infortunio.

Rivivi le emozioni di Ascoli-Sudtirol

Parma-Venezia 2-1: Camara in extremis diventa eroe del Tardini

La giornata si è aperta come dicevamo con il clou tra Parma e Venezia, che arrivavano alla partita al Tardini separate da 4 punti in classifica. Se all’andata il Venezia la spuntò per 3-2 infliggendo ai crociati la loro prima sconfitta nell’attuale campionato, questa volta i padroni di casa si sono presi la rivincita vincendo per 2-1.

Mihaila porta in vantaggio i ducali al 21′, ma passano circa cinque minuti e i lagunari controbattono con una rete di Pohjanpalo. La partita sembrava instradata verso il pareggio, contribuendo alla situazione di equilibrio tra le due contendenti nella corsa alla Serie A. Ma nella zona Cesarini dei minuti di recupero della ripresa Camara fa esplodere il Tardini, realizzando il gol del 2-1 con un tiro a volo da fuori area. Una rete pesante per mandare in fuga in Parma, sempre più leader della Serie B.

Spezia-Catanzaro 1-1: gara combattuta, tante occasioni ma si decide tutto nel primo tempo

Finisce invece in parità, 1-1 per la precisione, tra Spezia e Catanzaro. Al Picco i padroni di casa sfiorano l’occasione con Verde, ma per la regola del gol non fatto gol subito ecco che Iemmello, servito sulla destra da Vendeputte, mette a segno la rete degli ospiti. Ancora Verde per provare a regolare i conti, ma lo Spezia pur arrembante fatica a trovare la conclusione vincente. Almeno sino a quando Jagiello, su respinta e quindi cross di Esposito, sorprende Fulignati. Siamo solo a poco più della prima mezz’ora di gara, ed è ancora Verde che ci riprova: all’inizio del secondo tempo è sempre lo Spezia che prova ad allargare il solco, ma è di nuovo Iemmello che cerca di portare gli ospiti al vantaggio.

Cosenza-Pisa 1-1: gli uomini di Aquilani scampano il pericolo

Altro pareggio, altro 1-1 quello tra Cosenza e Pisa. In questo caso abbiamo avuto però un primo tempo non esattamente al fulmicotone, ma comunque equilibrato in termini di conclusioni da parte di entrambe le squadre, più un cartellino rosso piovuto sulla testa degli ospiti e diretto ad un recidivo Calabresi, già destinatario di un giallo e che lascia gli uomini di Aquilani (giunto al match di oggi in silenzio stampa) in inferiorità numerica alla fine del primo tempo.

Nel secondo i padroni di casa rischiano il calcio di rigore (intervento in area di Barbieri di Gyamfi, la cui mano tocca la palla), ma il controllo del Var grazia il Cosenza. Questi ultimi vanno in vantaggio con la garanzia Tutino, bestia nera del Pisa. Gli ospiti però raggiungono i rivali con Caracciolo, che si gira servito dalla rovesciata di Masucci e sigla il risultato finale di 1-1.

Reggiana-Feralpisalò 1-1: i granata buttano via un’occasione d’oro

Ennesimo 1-1 di oggi quello tra Reggiana e Feralpisalò, con i padroni di casa che hanno sprecato l’occasione della vittoria nonostante nel secondo tempo si siano ritrovati addirittura in doppia superiorità numerica contro gli ospiti rimasti in 9.

L’arbitro infatti espelle nel primo tempo Fiordilino e Butic (quest’ultimo pare abbia avuto una discussione con Bianco, in risposta a presunti insulti razzisti), con i granata che si ritrovano una chance notevole per agguantare i 3 punti nella ripresa. Ed ecco quindi il gol del vantaggio, che però arriva al 79′ con la rete ad opera di Kabashi. Ma un errore da parte di Pajac agli sgoccioli della partita concede alla Feralpisalò la possibilità di chiudere il match in parità, grazie al gol di testa di Balestrero.

Brescia-Cittadella 2-0: dopo sette anni le Rondinelle vincono in casa contro i veneti

Risultato più netto quello tra Brescia e Cittadella, con la vittoria degli uomini di Maran non così scontata: erano infatti sette anni che i lombardi non vincevano in casa contro i veneti. Le rondinelle siglano il 2-0 grazie alle reti di Borrelli e Moncini, dando fiato ad una piazza sempre sul piede di guerra contro Cellino.

Il Cittadella comunque non ha fatto da sparring partner, rintuzzando gli attacchi del Brescia con in particolare le azioni e i tentativi di Pandolfi e Cassano (che sfiora la possibilità di andare in rete nel primo tempo). Ma nella ripresa Borrelli, nonostante le proteste degli ospiti per un presunto gioco pericoloso, porta in vantaggio i padroni di casa, mentre al 74′ Moncini chiude la pratica.

Lecco-Cremonese 0-1: quarta vittoria di fila per i grigiorossi

Niente da fare per il Lecco, che incassa l’ennesima sconfitta e non si schioda dalla coda della classifica. I lariani infatti sono sconfitti in casa dalla Cremonese a cui basta un gol per trovare il quarto successo di fila nelle ultime partite disputate. La svolta all’inizio della ripresa, con il rigore assegnato agli ospiti per un fallo di mano di Frigerio. La trasforma Coda con un tiro centrale che non lascia scampo a Lamanna. Cremonese seconda alle spalle del Parma.

Ternana-Como 0-1: Strefezza trascina i lariani

Gabriele Strefezza decide il match al Libero Liberati, grazie al gol siglato di mancino al 40′, a cui poteva seguire il raddoppio di Verdi circa sei minuti dopo grazie ad un potente destro dai 25 metri, non andato però a segno. Nella ripresa i ritmi sono più discontinui e non riescono a fare buon gioco ai padroni di casa, che sprecano la possibilità di chiudere in pareggio con Nsame al 91′.

Sampdoria-Modena 2-2: due gol a testa per tempo

Infine, tra Sampdoria e Modena finisce 2-2, con i padroni di casa in vantaggio di due reti nel primo tempo: inaugura Gonzalez di testa dagli sviluppi di un corner battuto da Askildsen, a cui seguirà il bis firmato da Alvarez con un diagonale dal limite. E Kasami avrebbe potuto regalare alla squadra di Pirlo un’ulteriore rete se la direzione del suo tiro non avesse impattato contro la traversa.

Nel secondo tempo il Modena, già comunque deciso a rispondere con Palumbo e Battistella verso la fine del primo, raggiunge i rivali con una doppietta proprio di Palumbo, in entrambi i casi su rigore (prima per via di un fallo di mano di Piccini, poi per l’intervento ai danni di Cotali da parte di Stojanovic).

Serie B: calendario e risultati 23a giornata

Venerdì 2 febbraio ore 20:30

Palermo-Bari 3-0

Marcatori: 44′ Ranocchia, 71′ Ceccaroni, 80′ Segre

Sabato 3 febbraio ore 14:00

Parma-Venezia 2-1

Marcatori: 21′ Mihaila (P), 26′ Pohjanpalo (V), 90+10′ Camara (P)

Spezia-Catanzaro 1-1

Marcatori: 13’ pt Iemmello (C), 35’ pt Jagiello (S)

Cosenza-Pisa 1-1

Marcatori: 16′ st Tutino (C), 51′ st Caracciolo (P)

Reggiana-Feralpisalò

Marcatori: Kabashi (R) al 79′, Balestrero (F) al 90’+5′

Brescia-Cittadella 2-0

Marcatore: st 7’ Borrelli, 29’ Moncini

Sabato 3 febbraio ore 16:15

Lecco-Cremonese 0-1

Marcatori: 54′ Coda (C) su rig.

Ternana-Como 0-1

Marcatori: 40′ pt Strefezza (C.)

Sampdoria-Modena 2-2

Marcatori: 21′ Gonzalez (S), 32′ Alvarez (S), 59′ rig. Palumbo (M), 81′ rig. Palumbo (M)

Domenica 4 febbraio ore 16:15

Ascoli-Sudtirol 1-2

Marcatori: 45’+5’ Tait (S), 56’ aut. Tait (A), 78’ Masiello

Serie B: la classifica aggiornata

Classifica: Parma 48, Cremonese 44, Como 42, Venezia 41, Palermo 39, Cittadella 36, Catanzaro 35, Brescia 32, Modena 32, Reggiana 29, Cosenza 28, Pisa, Bari, Sampdoria e Sudtirol 27, Ascoli 22, Ternana, Spezia e Feralpisalò 21, Lecco 20

Sampdoria: 2 punti di penalizzazione

Serie B, il prossimo turno (9-11 febbraio)

  • Como – Brescia venerdì 9 febbraio ore 20:30
  • Cittadella – Parma sabato 10 febbraio ore 14:00
  • Cremonese – Reggiana sabato 10 febbraio ore 14:00
  • Feralpisalò – Palermo sabato 10 febbraio ore 14:00
  • Modena – Cosenza sabato 10 febbraio ore 14:00
  • Südtirol – Venezia sabato 10 febbraio ore 14:00
  • Bari – Lecco sabato 10 febbraio ore 16:15
  • Catanzaro – Ascoli sabato 10 febbraio ore 16:15
  • Pisa – Sampdoria sabato 10 febbraio ore 16:15
  • Ternana – Spezia domenica 11 febbraio ore 16:15

Serie B: la classifica marcatori completa

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...