Virgilio Sport

Serie C, il Mantova di Possanzini promosso in B grazie al pari del Padova. La Juve Stabia prepara la festa

Nove i punti di vantaggio per il Mantova sul Padova a tre partite dal termine: virgiliani in Serie B, caroselli e fuochi d'artificio in città. Anche a Castellammare aria di festa.

Pubblicato:

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Dalla retrocessione in Serie D alla promozione in B in pochi mesi: è festa grande a Mantova. La squadra allenata da Possanzini ha centrato aritmeticamente il grande salto tra i Cadetti senza neppure giocare, grazie al pareggio del Padova a Lumezzane. Al fischio finale del match giocato nella cittadina bresciana, i tifosi biancorossi – dopo aver “gufato” i biancoscudati davanti alla tv – hanno dato inizio ai festeggiamenti, con caroselli di auto e fuochi pirotecnici a celebrare l’impresa dei propri beniamini.

Lumezzane-Padova 1-1, Mantova aritmeticamente in B

Nove i punti di vantaggio sul Padova nel girone A a tre giornate dal termine (in realtà il Mantova, impegnato nel posticipo sul campo del Renate, di partite deve ancora giocarne quattro): essendo in vantaggio negli scontri diretti sui veneti, per i virgiliani è promozione aritmetica. Padova che era passato in vantaggio in casa del Lumezzane grazie alla rete messa a segno da Bortolussi al 9′ del primo tempo. Al 28′ della ripresa, però, il Lumezzane ha trovato il pari con Ilari, risultato che ha poi consentito a Possanzini, ai suoi ragazzi e a tutta la città di festeggiare.

Festa grande a Mantova, il messaggio della Lega Pro

Sono passati 14 anni dall’ultima esperienza del Mantova in Serie B, Mantova che qualche anno prima aveva sfiorato addirittura la promozione in A, nella stagione della Serie B più forte di sempre con Juventus, Napoli e Genoa ai nastri di partenza. Poi sono arrivate le difficoltà economiche e gli anni bui, fino all’avvento del nuovo presidente Filippo Piccoli, nell’autunno del 2022. L’estate scorsa è arrivato il ripescaggio, grazie ai “guai” del Pordenone. Preludio quest’anno a un’impronosticabile promozione, ottenuta peraltro praticando un mix di pragmatismo e calcio champagne.

Mantova e Cesena già in B, si prepara la Juve Stabia

Alla neopromossa, che si aggiunge al Cesena vincitore del girone B, sono arrivate le congratulazioni del presidente della Lega Pro, Matteo Marani: “Complimenti al presidente Filippo Piccoli, ai dirigenti della società, all’allenatore Possanzini e ai giocatori. Il Mantova appartiene alla grande storia del calcio italiano, sin dai tempi del ‘piccolo Brasile’ di Edmondo Fabbri. È una promozione giustamente festeggiata dai tifosi mantovani, che ritrovano la Serie B dopo 14 anni”. E ora si preparano alla festa pure a Castellammare di Stabia. Le Vespe sono prime con ampio margine nel girone C e in caso di pareggio a Benevento nel match di lunedì sera al Vigorito centrerebbero il traguardo.

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...