Virgilio Sport

Skriniar, un silenzio che parla: ma l'Inter ha già le alternative

Lo slovacco, secondo i media francesi, avrebbe già accettato la corte del Paris Saint Germain. Sono ore frenetiche: parte già a gennaio? Sul taccuino di Marotta diversi nomi

21-01-2023 12:45

Milan Skriniar ha mantenuto la promessa …con il silenzio: non ha risposto infatti ai dirigenti dell’Inter sulla proposta di rinnovare il contratto in scadenza a giugno. L’Equipe, ieri, ha rilanciato la notizia di un accordo già bello e fatto del difensore slovacco con il Paris Saint Germain; indiscrezione confermata anche da Repubblica. I francesi offrono 10 milioni l’anno contro i 6,5 che i nerazzurri avevano proposto. Sono ore frenetiche: si cerca di capire se il Psg presenterà l’offerta già adesso o attenderà luglio per prenderlo gratis. Marotta ha una rosa di alternative per sostituire Skriniar, ma non tanti soldi per operare adesso.

Inter, Skriniar in partenza o forse no

Si gioca insomma su due tavoli: addio ora o a luglio. Skriniar, che l’estate scorsa era già stato vicino al Psg, questa volta ha deciso di giocare a carte scoperte. Manca ancora una vera e propria trattativa tra i parigini e l’Inter, ma dovesse arrivare l’offerta, nelle prossime ore il giocatore approderebbe immediatamente nella capitale transalpina. Ecco perché bisogna sbrigarsi anche a scegliere chi lo sostituirà nel cuore della difesa di Inzaghi.

Se Skriniar dovesse rimanere fino a giugno, bisognerebbe comunque bloccare qualcuno già ora per averlo poi in estate. La dirigenza dell’Inter, Marotta in testa, ha smesso di credere a uno Skriniar ancora in maglia nerazzurra e c’è anche molta delusione in casa della Beneamata per la partenza dello slovacco, che fino all’ultimo ha deciso di non dire pubblicamente la sua. Tutte le risorse mentali adesso sono quindi concentrate sul futuro difensore centrale.

Inter: da Smalling a Scalvini, chi può arrivare

Tanti i giocatori seguiti: si va da Smalling della Roma, per cui sarebbe già pronto un biennale, al giovane dell’Atalanta Scalvini. Smalling ha 33 anni e, a quanto pare, ha voglia di cambiare aria. Il suo agente ha sondato il terreno con l’Inter: sul piatto un ingaggio da 3,5 milioni che con i bonus arrivano a 4. C’è però da capire se la Roma riuscirà a trattenere il suo giocatore: tra l’altro, dovesse raggiungere le 29 presenze stagionali, Smalling avrebbe un’opzione fino al 2024 da far scattare autonomamente. L’Inter, comunque, vede l’inglese non come vice-Skriniar, ma come vice-De Vrij, un altro che ha il contratto in scadenza il 30 giugno.

Ecco, quindi, che il nome più caldo per prendere il posto dello slovacco è quello di Giorgio Scalvini, 19 anni. Le due parti si sono già avvicinate, resta lo scoglio del prezzo fissato dall’Atalanta, che è di 40 milioni, ma Marotta ha contropartite che ingolosiscono Gasperini, come il classe 2003 Giovanni Fabbian, ora in prestito alla Reggina di Filippo Inzaghi. Cedendo una stella, forse Dumfries, e monetizzando una sessantina di milioni da questa cessione, l’assalto a Scalvini partirebbe forte.

Inter, pure i low cost Becao e Lukeba per sostituire Skriniar

Sullo sfondo, in casa Inter, ci sono altre alternative più a buon mercato. Una è Rodrigo Becao dell’Udinese. Il giocatore in estate sembrava destinato ad andare in Premier League, all’Everton, o in Turchia, al Fenerbahce. Ma i 10 milioni richiesti nessuno li ha tirati fuori. Il contratto di Becao scade nel 2024, il che tiene il prezzo basso, ciò che serve all’Inter.

In ultimo, si monitora il profilo di Castello Lukeba, 20 anni, del Lione. Giocatore che dovrebbe abituarsi al nostro campionato, ma l’altra squadra di Milano ha pescato bene in Francia e chissà che anche l’Inter non possa provarci.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Monza - Roma
Torino - Fiorentina

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...