Virgilio Sport

Sport invernali: a Saalbach incognita meteo, Vittozzi nel biathlon punta alla Coppa. E ai mondiali c'è Fontana

Un fine settimana da urlo per i colori azzurri: Brignone, Bassino e Vinatzer cercano gloria a Saalbach, Vittozzi nel biathlon può vincere la sfera di cristallo. Attesa per il ritorno di Arianna Fontana

Pubblicato:

Roberto Barbacci

Roberto Barbacci

Giornalista

Giornalista (pubblicista) sportivo a tutto campo, è il tuttologo di Virgilio Sport. Provate a chiedergli di boxe, di scherma, di volley o di curling: ve ne farà innamorare

Scattano nel week-end le finali di Coppa del Mondo di sci alpino, che da quest’anno sperimentano la formula spalmata su due fine settimana. Tocca per prime alle discipline tecniche (anche qui una novità: di solito erano quelle che chiudevano il programma), con gli uomini impegnati sabato nel gigante (alle 9 la prima manche, alle 12 la seconda) e le donne nello slalom speciale (10,30 e 13,30), mentre domenica si replica ma a parti invertite, con le donne impegnate nel gigante che potrebbe regalare l’ennesima soddisfazione alla valanga rosa, guidata da Brignone e Bassino.

Saalbach, incognita meteo: Gut-Behrami ha la Coppa in tasca

Le finali di Saalbach, sede dei mondiali 2025, potrebbero sancire già nel fine settimana il verdetto più atteso, quello ciò relativo alla conquista della sfera di cristallo da parte di Lara Gut-Behrami. Che ha un margine di 282 punti su Federica Brignone e 345 su Mikaela Shiffrin quando al termine della stagione mancano appena 4 gare.

Ma l’americana ha già annunciato che disputerà soltanto la prova tra i pali stretti, dove punta a conquistare la vittoria numero 97 in carriera celebrando anche il trionfo nella classifica di specialità (già in cassaforte). Dunque solo Brignone può tener deste le possibilità di sottrarre all’elvetica la coppa di cristallo, ma la stessa Fede ha preferito rinunciare allo slalom per concentrarsi solo sul gigante di domenica, dove tecnicamente è in lizza per conquistare la coppa di specialità (ma deve vincere e sperare che Gut-Behrami arrivi fuori dalle 15, cioè non prenda punti).

Tutto questo auspicando che il meteo non rovini i piani: a Saalbach nel fine settimane sono previste temperature alte e pure pioggia, col rischio concreto di assistere a nuove cancellazioni.

In campo maschile, Odermatt punta a conquistare la decima vittoria su 10 giganti stagionali (l’Italia si gioca le carte De Aliprandini e Vinatzer), mentre in slalom pronostico aperto con Feller già sicuro di aver fatto sua la coppa di specialità (Sala e Vinatzer le carte azzurre).

Biathlon, in Canada Lisa Vittozzi può riscrivere la storia

Il fine settimana della neve però racconterà anche un’altra rincorsa, questa decisamente più a portata di mano: è quella di Lisa Vittozzi, che a Canmore, nell’ultima tappa stagionale della Coppa del Mondo di biathlon, si gioca la sfera di cristallo opposta alla norvegese Ingrid Tandrevold, che in classifica la precede di soli 7 punti.

Dopo averne recuperati 66 nella gara sprint di giovedì, nella quale è tornata alla vittoria a distanza di 5 anni dall’ultima affermazione, la sappadina ora proverà a mettere la freccia sfruttando la 10 km inseguimento di sabato nella quale partirà con un minuto secco di vantaggio sulla rivale. Domenica poi ci sarà l’ultima gara della stagione, la mass start (12,5 km) dove però quest’anno sia Vittozzi che Tandrevold hanno fatto un po’ più fatica rispetto alle altre discipline.

Considerato il meccanismo di assegnazione dei punti del biathlon (si va dai 90 del vincitore ai 2 del 30esimo classificato), con scarti spesso minimi tra una posizione e l’altra, tutto è destinato a decidersi davvero all’ultimo poligono dell’ultima gara. Con Vittozzi che quest’anno sta tirando meglio di qualunque altra rivale, come dimostra anche lo zero fatto registrare nella sprint di giovedì (contro i due errori della norvegese). Quattro anno dopo Dorothea Wierer, l’Italia potrebbe festeggiare un’altra sfera di cristallo.

Short Track, ecco i mondiali: attesa per Arianna Fontana

A Rotterdam, invece, nello stesso impianto dove un mese fa Sinner ha conquistato la vittoria nel torneo ATP 500, nel fine settimana vanno in scena i mondiali di short track, già finiti sotto i riflettori perché contemplano il ritorno in pista di Arianna Fontana dopo due anni di assenza dalle gare. L’olimpionica disputerà soltanto le gare individuali (500, 1000 e 1500 metri), poiché non si è mai allenata con le compagne in Italia, ma ha preferito rifinire la preparazione a Montreal sotto l’occhio attento del marito Anthony Lobello.

Della spedizione azzurra fanno parte dieci atleti: Mattia Antonioli (C.S. Esercito), Andrea Cassinelli (Fiamme Gialle), Thomas Nadalini (Fiamme Oro), Pietro Sighel (Fiamme Gialle) e Luca Spechenhauser (C.S. Carabinieri) tra gli uomini e Chiara Betti (Fiamme Gialle), Elisa Confortola (Fiamme Oro), Gloria Ioriatti (Fiamme Oro), Arianna Sighel (Fiamme Oro) e Arianna Fontana (Icelab) nel femminile.

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...