,,
Virgilio Sport SPORT

Tokyo, il caso del tiratore iraniano: "È un terrorista”

Javad Foroughi fa parte del Corpo delle Guardie della Rivoluzione: proteste sul web

Il successo dell’iraniano Javad Foroughi nella pistola 10 metri alle Olimpiadi di Tokyo s’è trasformato in un caso diplomatico. Il tiratore 41enne, infatti, appartiene al Corpo delle Guardie della Rivoluzione Islamica, la milizia attraverso cui il regime iraniano esercita la propria autorità nel paese, inserito nel 2019 dagli Stati Uniti nell’elenco dei gruppi terroristici. 

Le proteste contro Foroughi

Dopo la vittoria della medaglia d’oro da parte di Foroughi il Cio ha ricevuto numerose proteste e polemiche, sia sul web che da parte di altri atleti e delegazioni olimpiche. “Come può un terrorista vincere l’oro? Questa è la cosa più assurda e ridicola”, ha commentato il tiratore coreano Jin Jong-Oh, mentre sui social a protestare sono stati soprattutto gli attivisti iraniani anti-regime e i media israeliani. 

“Il Cio dovrebbe immediatamente revocare l’oro olimpico a Foroughi – ha scritto su Twitter il Jerusalem Post – E poi dovrebbero avvertire le autorità giapponesi affinché intervenga l’Interpol con un mandato di arresto per quest’uomo”.  

In campo è scesa anche United For Navid, l’associazione nata dopo l’esecuzione di Navid Afkari, lottatore iraniano che fu giustiziato dopo aver protestato contro il regime degli Ayatollah: “Il 41enne Foroughi è un membro attuale e di lunga data di un’organizzazione terroristica. I Guardiani della Rivoluzione hanno una storia di violenze e uccisioni non solo di persone e manifestanti iraniani, ma anche di persone innocenti in Siria, Iraq e Libano”, hanno scritto i rappresentanti di United for Navid che ha anche chiesto l’apertura di un’inchiesta da parte del Cio. 

La risposta del Cio

Il Comitato Olimpico Internazionale, dal canto suo, ha replicato chiedendo agli attivisti di portare prove dell’appartenenza di Foroughi alle Guardie della Rivoluzione. Secondo i media iraniani, infatti, Foroughi è solo un infermiere, che ha prestato servizio in Siria tra il 2013 e il 2015.     

SPORTEVAI | 30-07-2021 12:14

Tokyo, il caso del tiratore iraniano: "È un terrorista”

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...