Virgilio Sport

Tokyo, l'oro olimpico della piccola Quan Hongchan scuote le coscienze

La campionessa dei tuffi dalla piattaforma di 10m, 14 anni appena, descrive una realtà di difficoltà e sofferenza: i soldi di Quan Hongchan per curare la madre

Pubblicato:

A 14 anni e 130 giorni, questa ragazzina che – a suo dire – non va nemmeno così bene a scuola ha conquistato un oro che l’ha resa ancora più adulta: con il punteggio più alto nella storia delle Olimpiadi ha vinto la medaglia d’oro nei tuffi dalla piattaforma da 10 metri. Nel Guangdong, dove è nata, Quan Hongchan è indicata come la “piccola perla di fiume” capace di conquistare una ammirazione planetaria soprattutto per le sue semplici parole. Questa esile tuffatrice, strabiliante ed eccezionale, sosterrà la sua famiglia e la lotta alla malattia di sua madre.

“Per curare mia mamma servono soldi – si è giustificata dopo il trionfo – anch’io devo guadagnare e mandare a casa il necessario”.

La storia di Quan Hongchan: l’infanzia, i tuffi, la malattia della mamma

Quan è figlia di contadini ed è cresciuta lungo il delta del Fiume delle Perle, a sud-est di Macao, area ormai inquinatissima ma la sua celebrità, complice questo messaggio di straordinaria umanità, l’ha proiettata oltre i confini cinesi per questo talento esplosivo che l’ha portata alle Olimpiadi ad appena sette anni da un primo tuffo. Siamo in Cina: chi ha talento viene coltivato, focalizzato e incanalato verso l’obiettivo olimpico.

Tre tuffi consecutivi da 96 punti: triplo salto mortale e mezzo ritornato raggruppato; verticale con doppio salto mortale all’indietro con un avvitamento e mezzo; doppio salto mortale e mezzo all’indietro con un avvitamento e mezzo. Tuffi straordinari. Mezzo mondo e le principali testate internazionali si sono concentrate su questa ragazzina, appena 146 cm di altezza.

Le parole della campionessa olimpica cinese Quan Hongchan

“Non credo di essere una magia del cielo – ha detto la piccola Quan portata in trionfo dal suo allenatore – non sono poi così straordinaria e non vado nemmeno tanto bene a scuola. In questo momento nella mia testa c’è il vuoto e ho solo voglia di mangiare un sacco di cose buone, a partire dai La-Tiao (snack di glutine piccante fritto ndr)”. Una richiesta normale, per una ragazzina di 14 anni appena.

Anche grazie a questo oro, la Cina intanto si mantiene solidamente alla guida del medagliere che vede staccati, e non di poco, gli Stati Uniti.

VIRGILIO SPORT

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...