Virgilio Sport

Mondiali scherma, Tommaso Marini oro nel fioretto: Milano pazza di lui. Italia ai quarti in due specialità

Impresa di Tommaso Marini ai Mondiali di scherma a Milano: il 23enne marchigiano vince l'oro nel fioretto nonostante un infortunio alla spalla. Due nazionali azzurre ai quarti.

27-07-2023 20:17

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Ancora una giornata da ricordare per l’Italia ai Mondiali di scherma 2023 in svolgimento a Milano. Dopo gli exploit delle fiorettiste, è un altro interprete della disciplina più tecnica e difficile della scherma a far impazzire il pubblico meneghino. Tommaso Marini, 23enne di Ancona, ha conquistato infatti l’oro nel fioretto, superando uno dopo l’altro tutti i più forti. Un autentico capolavoro, che riporta l’Italia sul tetto del mondo nel fioretto maschile a cinque anni di distanza dall’exploit di Alessio Foconi.

Mondiali scherma, (capolav)oro Marini: settima medaglia azzurra

Settima medaglia per l’Italia, dunque, ai Mondiali di scherma milanesi. La quinta, invece, conquistata da Marini tra Mondiali ed Europei nel corso della sua giovane carriera. Jesino di origine, nato il 17 aprile 2000, il giovane fiorettista è cresciuto nel Club Scherma Ancona, dove ha mosso i primi passi in pedana. Attualmente è tesserato per le Fiamme Oro. L’anno scorso, ai Mondiali a Il Cairo, si era dovuto accontentare dell’argento. Quest’anno aveva già ottenuto l’oro ai Giochi Europei di Cracovia, bissando l’impresa col trionfo iridato in casa.

Tommaso Marini campione del mondo: il cammino a Milano

Un cammino impressionante, quello di Marini, iniziato al primo turno col netto successo sul tedesco Faul, piegato 15-8. Nel turno successivo la vittoria, ancor più perentoria, ai danni del giapponese Shikine (15-4), quindi agli ottavi il successo nel derby tutto italiano con Filippo Macchi (suo compagno di stanza), battuto col punteggio di 15-11. Convincente, poi, la vittoria ai quarti sul francese Savin, preludio alla vittoria sull’altro francese, il campione in carica Enzo Lefort: 15-13, con punto decisivo ottenuto grazie al secondo giallo rimediato dall’asso transalpino sul 14-13.

Mondiali scherma, la finale del fioretto: così Marini ha battuto Itkin

Da batticuore, poi, la finale vinta sullo statunitense Nick Itkin. Marini è partito lanciatissimo, scappando via fino all’11-6. Finita? Neanche per sogno. L’americano si è rimesso in carreggiata prima accorciando le distanze, poi agguantando la parità a quota 11. Ma a questo punto Marini ha ripreso a piazzare colpi, difese e risposte con precisione assoluta, chiudendo i conti sul 15-13 che ha fatto esplodere l‘Allianz MiCo di Milano.

Mondiali, il retroscena di Marini: in pedana con spalla infortunata

“Ho gareggiato con un infortunio alla spalla, ad agosto dovrò operarmi”, il clamoroso retroscena di Marini ai microfoni di Sky. “Non mi sono mai sentito solo in questi momenti. Avevo dei dolori importanti ma ho dato tutto. Avevo un sogno, vincere il Mondiale, e l’ho realizzato. Per me è la prima vittoria importante, conquistarla in casa la rende ancora più speciale. Grazie a chi mi ha sostenuto. Adesso cercherò il bis nella gara a squadre, daremo tutti il massimo”.

Sciabola femminile: oro alla giapponese Emura, rimpianto Criscio

Niente da fare, invece, per le azzurre della sciabola che non hanno raccolto medaglie. L’ultima ad arrendersi è stata la pugliese Martina Criscio, fermata ai quarti di finale dalla giapponese Misaki Emura, che successivamente si è laureata campionessa superando nella finale per il titolo l’esperta greca Despina Georgiadou. Medaglia di bronzo per un’altra greca, Gkountoura, e per la bulgara Ilieva.

Prove a squadre: spada femminile e sciabola maschile ai quarti

Buone notizie, infine, dalla spada femminile e dalla sciabola maschile. Entrambe le nazionali azzurre hanno raggiunto i quarti, in programma domani. Le spadiste (Santuccio, Navarria, Fiamingo e Isola) hanno eliminato prima la Finlandia (45-22), poi il Canada (45-30): domani alle 10 sfideranno Hong Kong nei quarti. Gli sciabolatori (Curatoli, Samele, Berrè e Gallo) hanno eliminato Bulgaria (45-26) e Ucraina (45-25) e domani alle 10.40 nei quarti se la vedranno con la Francia.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Torino - Lazio

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...