,,
Virgilio Sport SPORT

Trappola in finale per gli azzurri? Zazza insiste e scatena la bufera

Le fila del partito dei complottisti s'ingrossano in vista della finale: l'editoriale del Corsport scatena nuovamente aspri dibattiti sui social.

A due giorni dalla finale con l’Inghilterra le fila del partito dei complottisti s’ingrossano sempre di più. Sono in tanti in Italia a temere un arbitraggio a senso unico a Wembley, anche se il fischietto olandese Kuipers, designato ieri per la grande sfida, è difficilmente corruttibile visto che è il più ricco del mondo e ha un patrimonio netto stimato di 12,4 milioni di euro. A preoccupare, però, sono soprattutto le manovre “politiche” dell’Uefa, che si suppone ricca di riconoscenza verso Boris Johnson e i tifosi inglesi che, con le loro azioni, hanno di fatto bloccato sul nascere lo scorso aprile il golpe Superlega. Che tra i suoi animatori ha visto un italiano, Andrea Agnelli, presidente della Juventus e nemico giurato di Ceferin.

Italia-Inghilterra, Zazzaroni evoca il Grande Cetriolo

Capofila dei complottisti tricolori, non da oggi, è Ivan Zazzaroni. Già prima degli ottavi contro l’Austria il direttore del Corriere dello Sport aveva evocato manovre e fantasmi per far fuori l‘Italia e spingere l‘Inghilterra. Tesi riproposta prima di Belgio e Spagna, tutti ostacoli superati dagli azzurri. Ora il copione si ripropone prima dell’Inghilterra. “Ci stanno arrivando anche gli altri: non è mai troppo tardi, in questo caso non lo è ancora. Fino a mercoledì sera, ovvero fino ai due palloni in campo e alla topica di Danny Makkelie, sospettavamo in solitudine; eravamo gli unici a segnalare ripetutamente come questo Europeo puzzasse di anglofilia e anti-italianismo da Superlega e non solo”, scrive ‘Zazza’ nel suo editoriale per il Corsport. “Ieri, però, sui cieli di Londra è apparso a tutti The Big Cucumber, il Grande Cetriolo, destinato – secondo i più – alle parti nascoste degli italiani. Italiani ai quali un destino cinico e un po’ baro, oltre alla bravura degli azzurri, hanno assegnato un compito che definirei socio-politico: evitare che l’Inghilterra di Boris Johnson, appena uscita dall’Europa, proprio d’Europa si laurei campione”.

Sviste, aiutini, fattore campo e calendario soft: l’Inghilterra “deve” vincere?

L’analisi del direttore prosegue: “Sottolineare che nel primo Europeo itinerante della storia l’Inghilterra è stata l’unica a “itinerare” pochissimo (cinque partite a Wembley e una a Roma) non può essere considerata malainformazione. I dubbi di natura arbitrale si sono moltiplicati in corso d’opera. L’Inghilterra ha avuto Orsato (contro la Croazia), Mateu Lahoz (Scozia), Soares Diaz (Rep. Ceca), Makkelie (Germania), Brych (Ucraina) e di nuovo Makkelie con la Danimarca, e non si capisce perché, dal momento che l’olandese non aveva fatto bene, esordendo con Turchia-Italia dove non ne ha infilata una. Ricordo inoltre, sempre per quanto ci riguarda, che se non ci fosse stato il Var, ma solo Tony Taylor, saremmo in vacanza da un pezzo. Mercoledì sera, in Inghilterra-Danimarca, si è consumato un autentico delitto calcistico davanti agli occhi di William: due palloni in campo nell’azione che ha portato al rigore inesistente e nessuno se n’è accorto. Il Var non poteva intervenire sui palloni, ma sul rigore sì”.

Manovre e complotti, il web si scatena

Il web è diviso in due fazioni più o meno contrapposte: quelli che credono alle grandi manovre e quelli che non lo fanno. “Ma l’Inghilterra non è uscita dall’Europa, è uscita dalla UE: basta con questi piagnistei”, scrive una tifosa della seconda parrocchia. “Avete visto quello che è successo con la Danimarca? Non siete disgustati? Non siete convinti che succederà anche in finale?”, osserva invece uno della prima. “Ad ogni partita Zazzaroni evoca il “cetriolo per lItalia“. Poi non è mai successo”, ricorda un altro negazionista. “Come vorremmo definire il rigore di Sterling: limpido, pulito, solare?”, punge un altro utente. “Bisogna essere più forti di tutto. Certo che sei partite su sette in casa e l’unica fuori contro una squadra di pippe finita ai quarti per caso, l’Ucraina, fanno pensare”, ammette uno scettico. “Vincerà l‘Italia e sarà ancora più bello”, è la certezza di un tifoso speranzoso.

SPORTEVAI | 09-07-2021 12:16

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...