Virgilio Sport

Triathlon, bufera sulla federazione italiana: Sarzilla e Zane in cima al ranking, ma esclusi dalle Olimpiadi

Fanno discutere le convocazioni della FITRI, la federazione triathlon: il numero 1 tra gli uomini e la numero 3 tra le donne fuori per le valutazioni di un algoritmo.

Pubblicato:

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Uno è primo nel ranking tra gli italiani, l’altra è terza: entrambi, però, sono stati esclusi dai convocati per le Olimpiadi di Parigi, decisione che ha provocato un piccolo terremoto e scatenato un vespaio di polemiche attorno alla federazione italiana triathlon. Si chiamano Michele Sarzilla e Ilaria Zane. Tutti e due i Giochi di Parigi li vivranno davanti al televisore: in gara, infatti, ci andranno altri, che pure sono piazzati alle loro spalle nella graduatoria internazionale.

Triathlon, polemica sulle convocazioni per Parigi

La vicenda, piuttosto surreale, è stata raccontata con dovizia di particolari da Alessandro Marzocchi sulle colonne de Il Fatto Quotidiano. Ma è dalla scorsa settimana, da quando la FITRI ha ufficializzato le convocazioni per Parigi, che soffiano venti di tempesta. Al punto che sei consiglieri su dieci si sono dimessi dalla loro carica in consiglio federale, retto da un presidente sfiduciato – Riccardo Giubilei – e in carica con scadenza già fissata: fino al prossimo 31 agosto, quando sono previste nuove elezioni. Ma andiamo a vedere cos’è successo nel dettaglio e perché i casi Sarzilla e Zane stanno facendo tanto discutere nell’ambiente del triathlon.

No a Sarzilla, sì a Pozzatti e Crociani: esclusa pure Zane

Nello sport che combina nuoto, ciclismo e podismo non esistono regolamenti ferrei: buon senso, però, avrebbe voluto che per le Olimpiadi fossero selezionati gli atleti meglio piazzati nella graduatoria. Michele Sarzilla, 36enne di Seriate, in provincia di Bergamo, è il primo tra gli italiani, 23mo al mondo. Eppure ai Giochi andranno Gianluca Pozzatti, 38mo, e Alessio Crociani, 95mo. Sarzilla, indicato come riserva a casa, non può neppure fare appello al Tas di Losanna: può solo sperare che uno dei due selezionati, per qualsiasi motivo, si ritiri, in modo da subentrare. Destino simile per Ilaria Zane, terza italiana nel ranking: al suo posto le è stata preferita Alice Betto, atleta delle Fiamme Oro, che pure è dietro di lei nella classifica internazionale.

La delusione di Michele Sarzilla: l’attacco su Instagram

Durissimo il commento di Sarzilla su Instagram: “Sono profondamente affranto”, ha esordito il triathleta che ha elencato nel dettaglio i suoi migliori risultati e si è lanciato all’attacco, scrivendo di “sconfitta per il sistema dello sport italiano”. La replica della federazione? Secondo quanto comunicato all’atleta lombardo, un algoritmo ha calcolato che Pozzatti e Crociani sarebbero più performanti nella staffetta, gara più breve su cui la FITRI punterebbe di più in ottica risultati. Una spiegazione che non ha convinto più di tanto l’entourage di Sarzilla (e siamo sicuri, neanche quello di Zane).

Luca Sacchi, presidente DDS, al fianco del suo atleta

Un ulteriore motivo di polemica è rappresentato dalle modalità con cui è stato comunicata agli esclusi la decisione dei vertici federali. Anzi: non comunicata. Sarzilla ha raccontato di aver appreso della mancata convocazione solo attraverso un post su Instagram: la commissione tecnica ha provato a contattarlo attraverso WhatsApp lo scorso giovedì, intorno alle 22, ma dopo un solo tentativo ha desistito dal perseverare. Il presidente della società di Sarzilla, la DDS, tra le altre cose è Luca Sacchi, ex gloria del nuoto italiano, commentatore per la Rai.

“Non posso che essere profondamente amareggiato per la convocazione di Michele come riserva olimpica e non come primo degli azzurri, contrariamente a quanto i risultati delle gare raccontano”, le sue parole riportate dal Fatto. “La Federazione, nella persona del suo presidente, del direttore tecnico e del direttore sportivo, certifica una pochezza umana che tengo a segnalare e che accompagna di pari passo una decisione perlomeno discutibile”.

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...