Virgilio Sport

Udinese-Milan, Maignan vittima di razzismo: c'è un primo indagato, la svolta grazie ai video sui social

Un video pubblicato sui social alimenta la polemica per le frasi vergognose all’indirizzo di Mike Maignan: i tifosi chiedono un intervento duro da parte della Procura Federale

Pubblicato:

Gerry Capasso

Gerry Capasso

Giornalista

Per lui gli sport americani non hanno segreti: basket, football, baseball e la capacità innata di trovare la notizia dove altri non vedono granché

Il caso Udinese-Milan e il razzismo nei confronti di Mike Maignan continuano ad alimentare polemiche ed accuse. L’attesa ora è per la decisione della Procura Federale nei confronti della società friulana e da più parte, sin da sabato sera, si chiede il pugno di ferro nei confronti dei tifosi che si sono resi protagoniste dei cori all’indirizzo del portiere francese.

Caso Maignan: c’è un primo indagato

La Digos di Udine non ha perso tempo ed ha cominciato a indagare immediatamente sui fatti di Udinese-Milan, c’è già un primo indagato per i cori razzisti nei confronti di Maignan con le indagini che sarebbero state agevolate dal contributo del club friulano (che ha messo a disposizione i video di cui era in possesso) ma anche grazie ai video postati da alcuni tifosi dell’Udinese sui social.

Udinese-Milan: spunta un nuovo video

Subito dopo la gara tra Udinese e Milan è stato il portiere francese a denunciare le offese subite nel corso del match e che lo hanno portato a più riprese a chiedere l’intervento del direttore di gara Maresca. In particolare il numero uno rossonero ha rivelato che dalla curva dei tifosi dell’Udinese c’erano persone che urlavano la parola “scimmia” nei suoi confronti.

Sui social ora sta facendo la sua comparsa un nuovo video girato nella curva della squadra friulana e sulla cui veridicità dovrà fare luce la magistratura. Nel video si sente un tifoso urlare ripetutamente la frase “ne… di me…” all’indirizzo di Mike Maignan subito dopo il gol del pareggio di Samardzic.

I tifosi chiedono il pugno duro

Il video, di cui come si diceva va dimostrata la veridicità, ha finito per riaccendere ancora una volta la polemica e gli animi soprattutto sui social. Gli eventi del match tra Udinese e Milan hanno scatenato un’ondata di indignazione generale e ora la gran parte degli appassionati di calcio vuole che nei confronti dei responsabili vengano prese misure molto forti. Proprio a commento del video incriminato, in tanti richiedono un intervento da parte della Procura federale della FIGC che non può più girarsi dall’altra parte di fronte a questo problema.

La decisione di Maignan

I cori razzisti hanno ricevuto, come doveroso, condanne unanimi nel mondo del calcio. Applausi e solidarietà invece sono arrivati per il portiere del Milan. Mike Maignan ha gestito la vicenda in maniera impeccabile, invece che continuare a giocare e far finta di niente, come accaduto in altre circostanze, l’estremo difensore francese ha deciso di prendere posizione e dopo aver avvertito l’arbitro Maresca una prima volta, ha deciso di dare seguito alla sua protesta uscendo dal campo scortato dai compagni di squadra.

Un comportamento applaudito dai social che vorrebbero che sempre più i protagonisti del mondo del calcio prendessero posizioni forti su questi temi.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lazio - Salernitana
SERIE B:
Modena - Catanzaro

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...