Virgilio Sport

Verona, confermato il sequestro preventivo delle azioni del presidente Setti: rigettato il ricorso

Duro colpo per la difesa avanzata dai legali del numero uno del Verona, Maurizio Setti, nell'ambito delle operazioni che indagano sul fallimento della H23 e sul passaggio del club alla Star Balls Srl

Pubblicato:

Lorenzo Marsili

Lorenzo Marsili

Sport Specialist

Giornalista pubblicista, redattore, divulgatore. E' una delle anime video del sito: racconta in immagini un evento e lo fa come pochi altri

Il Tribunale del Riesame di Bologna ha, infatti, rigettato il ricorso presentato dalla difesa e confermato il sequestro preventivo sulla partecipazione azionaria della Star Ball Srl, azionista unico dell’Hellas Verona con a capo il presidente scaligero, Maurizio Setti.

Verona, confermato il sequestro delle azioni della Star Ball Srl

Nuova tegola per il presidente del Verona, Maurizio Setti, dal Tribunale del Riesame di Bologna. L’organo decisionale ha, infatti, respinto il ricorso della difesa in merito alle partecipazioni sociali dell’azionista unico del club, la Star Ball Srl, che fa capo proprio a Setti, indagato insieme a un’altra persona. Il Tribunale del Riesame non ha ancora depositato le motivazioni di questa decisione.

Inserito nell’ambito dell’inchiesta per bancarotta della H23 condotta dalla Guardia di Finanza e coordinata dalla Procura di Bologna, il provvedimento sulla società proprietaria del Verona era arrivato ed eseguito prima di Natale. La competenza ricade sotto la Procura bolognese perché la Star Ball Srl, che ha nel commercialista Stefano Reverberi il proprio custode, ha sede proprio nel capoluogo emiliano.

Il fallimento della H23 e la vendita sospetta del Verona

Come riportato da una nota diffusa dalla Guardia di Finanza, il provvedimento cautelare è stato portato avanti seguendo le indagini sul fallimento di una società per azioni, la H23 che vedeva coinvolto anche Setti, indagato in questo ambito per bancarotta fraudolenta.

Al patron degli scaligeri, sarebbe stata contestata la fittizia vendita del Verona calcio dalla H23 alla Star Ball, che sarebbe avvenuta senza versare il corrispettivo dovuto e conclusa proprio prima del fallimento della spa. Il presidente del Verona è difeso dal professor Vittorio Manes e dall’avvocato Fabio Lattanzi.

La nota e la posizione del Verona

Con una nota rilasciata sui propri canali ufficiali lo scorso 21 dicembre, il Verona aveva tenuto a sottolineare l’estraneità del club e del suo patrimonio sulla vicenda e concluso: “Maurizio Setti e Star Ball s.r.l. sono sereni e tranquilli, perché sono convinti di poter dimostrare, anche in quest’occasione, la correttezza, legittimità e liceità del loro operato e la carenza dei presupposti del sequestro. Hanno, quindi, dato mandato ai loro legali di agire immediatamente per impugnare il sequestro preventivo”, che, però, oggi non ha portato i risultati sperati.

Tags:

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...