Virgilio Sport

Verona-Napoli, la decisione del giudice sportivo: comunicato ufficiale

Il giudice sportivo ha deciso che l'Hellas Verona dovrà giocare una gara con il settore Curva Sud privo di spettatori e di infliggere diverse ammende a Napoli e veneti

Pubblicato:

Non poteva che rivelarsi esemplare, la decisione del giudice sportivo, Gerardo Mastrandrea, dopo i richiami e la condanna palese nei riguardi di quanto sentito e visto al Bentegodi, durante la sfida che ha visto contrapposti i veneti al Napoli e culminata con l’esposizione, fuori dallo stadio, di quel manifesto inaccettabile per i contenuti.

Striscione Verona con coordinate Napoli, l’indignazione

Nulla, e per le ragioni purtroppo note, è stato dello striscione comparso a Verona e indirizzato a Napoli e ai napoletani. La stessa sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali, al pari di rappresentanti delle istituzioni, opinionisti e commentatori aveva palesato il proprio disappunto rispetto a uno striscione reso ancora più vergognoso dalla contestualità con i drammatici avvenimenti che si stanno consumando alle porte dell’Europa.

Verona-Napoli, la decisione del giudice sportivo

Secondo il giudice, che si è espresso in merito a quanto messo a referto e non sul contenuto dello striscione esposto all’esterno dell’impianto sportivo, il Verona dovrà giocare una gara con il settore Curva Sud privo di spettatori.

È questa la sanzione decisa dal giudice sportivo per i cori di insulto, “intonati in più occasioni”, di matrice territoriale nei confronti dei sostenitori del Napoli in occasione della partita di domenica scorsa, “percepiti chiaramente in tutto l’impianto durante l’intero svolgersi della gara”.

Inoltre “la gravità dei fatti, la dimensione, durata e percezione dei detti cori comportano la non applicazione della sospensione dell’esecuzione della sanzione”.

Il giudice sportivo ha punito anche “cori di discriminazione razziale” ai danni dei giocatori del Napoli Koulibaly e Osimhen, avvertiti distintamente durante la gara e che avevano dettato la reazione da parte del difensore partenopeo sia nel corso della partita, sia postuma con un post dal significato eloquente.

In entrambe le fattispecie nei confronti dell’Hellas Verona sono state applicate le attenuanti previste “avendo la detta società dato dimostrazione di aver adottato, prima dei fatti, modelli di organizzazione atti a prevenire comportamenti della specie di quelli verificatisi e di aver cooperato preventivamente con le Forze dell’ordine e le Autorità preposte, nonché in ogni caso per essersi pubblicamente dissociata dai gravi comportamenti tenuti in tale contesto”.

Che cosa rischiano gli autori dello striscione

La DIGOS, intanto, è al lavoro per individuare gli autori dello striscione che riportava le coordinate della città partenopea e i riferimenti alla guerra in Ucraina che dovrebbe portare, con più alta probabilità secondo quanto avvenuto in casi precedenti, ai relativi DASPO per gli artefici di quello scempio.

VIRGILIO SPORT

Verona-Napoli, la decisione del giudice sportivo: comunicato ufficiale Fonte: ANSA

Tags:

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...