,,
Virgilio Sport

Volata tra Investcorp e RedBird per l'acquisto del Milan: cosa offrono le due società

Il Milan pronto a cambiare proprietà: due i concorrenti desiderosi di chiudere l’operazione per il club risanato dal Fondo Elliot.

16-05-2022 12:46

A pochi giorni dal termine della stagione con il Milan davvero vicinissimo a mettere le mani sullo scudetto, continua a tener banco la questione del passaggio di proprietà dei rossoneri.

La corsa Investcorp e RedBird per il Milan

Come ampiamente raccontato dai media nazionali e internazionali nei giorni scorsi, sul Milan hanno messo l’occhio due realtà ben distinte.

Investcorp, fondo d’investimento arabo con sede in Bahrain, è la prima che, forte dei suoi circa 40 miliardi di dollari di asset in gestione, si è fatta avanti con Elliott per acquisire il club, piano questo che nelle ultime settimane si è complicato per l’inserimento nella vicenda di RedBird Capital.

Che cos’è RedBird Capital e che cosa offre

Fondo statunitense con sedi a New York e Dallas, RedBird Capital è stato fondato nel 2014 dall’ex partner di Goldman Sachs, Gerry Cardinale, e ha un capitale stimato di circa 4,5 miliardi di dollari.

Abituato a investire nello sport come dimostrano gli acquisti in passato di quote di Liverpool, Tolosa e alcune squadre di basket, RedBird Capital si è fatto avanti col Milan per acquistare il club mettendo sul piatto una cifra superiore agli 1,18 miliardi di euro offerti da Investcorp.

La reazione di Investcorp

Il fondo arabo chiaramente non ha preso bene l’intromissione nell’operazione di compravendita del club da parte degli americani e così nei giorni scorsi avrebbe dato un ultimatum al Milan per concludere l’affare.

In via Aldo Rossi non avrebbero gradito questa mossa da parte degli arabi i quali, in ogni caso, per convincerebbe definitivamente Elliott starebbero preparando un cospicuo rilancio provando a stringere accordi con nuovi investitori in grado di portare sia nuova liquidità che ulteriori garanzie.

Quali sono i progetti di Investcorp

Lo sforzo economico che sta producendo Investcorp è sintomo dell’impegno che gli arabi vogliono assumersi acquistando il club.

L’obiettivo quindi non sarebbe quello di comprare il Milan per rivenderlo in cinque o sei anni ma di dar vita a un progetto decennale (o anche più) con solide basi che possa riportare i rossoneri nell’élite del calcio europeo e mondiale.

Il progetto dietro l’inserimento di RedBird

Ambiziosa è anche l’idea di RedBird che, mettendo le mani sul Milan, avrebbe manifestato l’intenzione di rendere il club una vera e proprio media company stringendo accordi commerciali ad hoc e implementando, tramite i social e nuove apposite forme d’intrattenimento, il concetto di partita come spettacolo.

Quest’intenzione, assieme alla formula di pagamento varata da RedBird per acquisire il club (cash invece investimenti, finanziamenti e prestiti come ventilato da Investcorp), potrebbe spingere il Milan a preferire il consorzio statunitense rispetto a quello arabo. I soldi messi in campo da quest’ultimo tuttavia potrebbero nuovamente cambiare le carte in tavola e rendere la corsa al club rossonero ancora più imprevedibile e contesa.

Chi speri che vinca lo scudetto tra Milan e Inter? Diccelo rispondendo al sondaggio! Clicca QUI

Volata tra Investcorp e RedBird per l'acquisto del Milan: cosa offrono le due società Fonte: Getty

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...