Virgilio Sport

Napoli, il Maradona è diventato un tabù e la posizione di Garcia torna a traballare

Il Napoli non sa più vincere al Maradona: flop anche contro il modesto Union Berlino. Tifosi azzurri in rivolta sul web: invocano l'esonero immediato di Rudi Garcia

09-11-2023 10:19

Domenico Esposito

Domenico Esposito

Giornalista

Da vent’anni in campo e sul campo per vivere ogni evento in tutte le sue sfaccettature. Passione smisurata per il calcio e per la sfera di cuoio. Il pallone è una cosa serissima, guai a dirgli di no

Niente da fare: il Napoli stecca anche contro una squadra che veniva da 12 sconfitte consecutive. Continua a non vincere al Maradona. E, dopo l’1-1 col modesto Union Berlino che complica i piani Champions di De Laurentiis, i tifosi tornano a puntare prepotentemente il dito contro Rudi Garcia.

Il Napoli non sa più vincere al Maradona: ruolino disastroso

Il Napoli ha gettato letteralmente alle ortiche il successo contro l’Union Berlino, incassando un assurdo gol in contropiede a inizio ripresa, grazie al quale la squadra di Bonucci ha posto fine a una serie negativa di 12 ko di fila. E il Maradona resta un tabù per i campioni d’Italia. L’ultima gioia interna è datata 27 settembre (4-1 all’Udinese), da quel momento i partenopei hanno racimolato due pareggi, di cui uno sofferto e in rimonta col Milan, e altrettante sconfitte, contro Real Madrid e Fiorentina (più quella con la Lazio del 2 settembre). Insomma, a Fuorigrotta non si vince più. Altro che fortino: quando si gioca davanti al proprio pubblico, questo Napoli – il Napoli di Rudi Garcia – dà il peggio di sé, tra errori macroscopici e scelte tattiche discutibili.

Rudi Garcia torna in discussione: tifosi del Napoli in rivolta

Il feeling tra Rudi Garcia e la piazza napoletana non è mai scoccato. E i risultati negativi in campo hanno portato a una frattura insanabile. Troppo bello, il Napoli di Spalletti. Troppo brutto, questo griffato Garcia. E i tifosi sfogano sui social la propria delusione. “Siamo sicuri sia colpa di Garcia? Sì, siamo sicuri” scrive Frias. “Per evitare il bagno di sangue tra novembre e dicembre (finisce la stagione), è obbligatorio che De Laurentiis licenzi, subito dopo l’Empoli, Rudi Garcia e affidi la squadra ad un allenatore vero” commenta Marco su Twitter. “Le tue conferenze stampa sono lo specchio riflesso del tuo pensiero di gioco: confuso e triste. La tua ostinazione nel restare in un posto che non ti appartiene senza prendere in considerazione le dimissioni fa ancor più riflettere. Fai la cosa giusta: #GarciaOut” suggerisce Sasco.

E, ora, i tifosi tremano per il ciclo terribile dopo la sosta

Proprio così: il Napoli è atteso da un vero e proprio ciclo terribile a partire da fine novembre. “Dopo la sosta Atalanta, Real, Inter e Juve. Zero punti obiettivo massimo” twitta Gabriele Ferruzzi, che non crede in una possibile svolta degli azzurri. “Al rientro dalla sosta avremo in 15 giorni, Atalanta, Real, Inter, Juventus. Lo sappiamo tutti che non abbiamo la forza per reggere, per questo io dico #Garciaout. Altrimenti, prepariamoci al peggio” aggiunge Davide. “Il Napoli giocava un calcio molto bello. Verissimo. Garcia ha disintegrato tutto. Abilità pazzesca” chiosa Lu.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Sassuolo - Napoli
Inter - Atalanta
SERIE B:
Venezia - Cittadella
Pisa - Modena

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...