Virgilio Sport

Inter ok: Pergolettese travolta 10-0. Inzaghi ritrova i big: poker Lautaro, Thuram da rivedere

L'Inter asfalta la Pergolettese nella seconda uscita stagionale. Inzaghi fa debuttare Thuram, Frattesi e Cuadrado. Lautaro Martinez incontenibile: poker da urlo

21-07-2023 20:10

Domenico Esposito

Domenico Esposito

Giornalista

Da vent’anni in campo e sul campo per vivere ogni evento in tutte le sue sfaccettature. Passione smisurata per il calcio e per la sfera di cuoio. Il pallone è una cosa serissima, guai a dirgli di no

L’Inter demolisce 10-0 la Pergolettese nella seconda uscita stagionale ad Appiano Gentile. Simone Inzaghi lancia i nuovi acquisti Thuram, Cuadrado e Frattesi e riconferma Bisseck dal primo minuto. L’attaccante figlio d’arte, schierato al fianco di Correa, non convince al debutto e i tifosi già mugugnano sul web. Nella ripresa in campo Lautaro Martinez, su cui sono piombati gli arabi con una maxi-offerta. L’argentino, andato a bersaglio quattro volte, ha dimostrato di non essere affatto scosso dalle notizie di mercato.

Tutti i big in campo: Inzaghi non rinuncia al suo 3-5-2

Il tecnico nerazzurro resta fedele ai suoi principi tattici e schiera la sua Inter col solito 3-5-2. Nell’undici iniziale figurano Bisseck, De Vrij, che si candida a riavere un ruolo centrale dopo il rinnovo del contratto, e Bastoni. A centrocampo, ed è un segnale importante in chiave mercato, torna titolare Barella. In attacco Correa al fianco del nuovo acquisto Thuram, al debutto in nerazzurro.

La partita, il commento: l’Inter ne fa quattro nel primo tempo

I lombardi impiegano 20′ per sbloccare il match sul prato di Appiano Gentile: ad andare a bersaglio, di testa, è Correa sugli sviluppi di un corner. Dopo 3′ il raddoppio griffato Bastoni, sempre di testa e ancora in seguito a un calcio d’angolo. Il tris porta la firma di Calhanoglu con un rasoterra a incrociare dalla distanza (31′). Poco prima dell’intervallo, Dumfries, con un’incornata, fissa il risultato sul 4-0 grazie all’assist di Gosens dalla sinistra.

Esordio per Frattesi e Cuadrado. Lautaro scatenato

Nel secondo tempo Inzaghi cambia pelle alla sua squadra, con gli ingressi in campo di Radu, Darmian, Acerbi, Stabile, Cuadrado, Frattesi, Asllani, Mkhitaryan, Dimarco, Lautaro Martinez ed Esposito. Squadra stravolta e gioco che inevitabilmente ne risente. Fino a quando non sale in cattedra El Toro. Il primo squillo al 64′, quando l’argentino approfitta di un pasticcio della retroguardia avversaria per realizzare il gol del 5-0. Al 75′ c’è gioia anche per Esposito, prima del rigore del 7-0 siglato ancora da Lautaro al 77′. All’85’ è Mkhitaryan a timbrare il cartellino, quindi ancora Lautaro Martinez a segno all’87’ e al 92′, ancora dagli undici metri.

Thuram non convince da punta centrale: la reazione dei tifosi sul web

Schierato per necessità come centravanti, l’esordio di Thuram in nerazzurro non è stato di quelli indimenticabili. Avrà tempo e modo di rifarsi, soprattutto quando sarà impiegato nel suo ruolo naturale. Intanto sul web ecco le prime impressioni dei tifosi: “A me Thuram non fa impazzire, va bene che è calcio estivo però qui ci serve un attaccante come il pane” scrive un sostenitore. “Con Correa e Thuram la vedo male! Spero di sbagliarmi! Ma ci servono due punte che fanno gol” gli fa eco un altro tifoso. E, ancora: “Thuram sembra spaesato come punta centrale”. Infine, c‘è anche chi invoca Lukaku. Sì, perché “di meglio in giro non ce n’è”.

Inter ancora senza portiere: Inzaghi punta (per ora) su Stankovic

Inzaghi non può ancora contare su un portiere titolare. Dopo gli addii di Onana e Handanovic (e Cordaz), il tecnico resta in attesa di notizie dal mercato. Intanto, come già successo col Lugano, continua ad affidarsi al giovane Filip Stankovic, figlio di Dejan, reduce da due stagioni da titolare al Volendam, in Olanda. L’Inter crede molto nelle qualità del 2002, tuttavia il terzo portiere in rosa dovrebbe essere il neo arrivato Di Gennaro, che con gli svizzeri ha giocato l’ultima mezz’ora. Con la Pergolettese, nel secondo tempo, si sono avvicendati Radu e Di Gennaro.

Inter, le prime indicazioni: il fattore fisicità fa la differenza

Quattro gol di testa, di cui tre propiziati da calci piazzati. L’Inter ha fatto valere fisico e centimetri, nonostante le partenze di giocatori come Skriniar e Lukaku. Certo, è solo un test contro un’avversaria che milita in Serie C, ma è senza dubbio un’indicazione di rilievo per il futuro. La gara è stata dominata dall’inizio alla fine. Con un Lautaro Martinez sontuoso, nonostante le voci di un’offerta monstre dall’Arabia Saudita.

Inter-Pergolettese, le formazioni ufficiali e i marcatori:

Inter (3-5-2): F. Stankovic; Bisseck, De Vrij, Bastoni; Dumfries, Barella, Sensi, Calhanoglu, Gosens; Correa, Thuram. Allenatore: Simone Inzaghi.

Pergolettese (3-5-2): Soncin; Tonoli, Arini, Capoferri; Bariti, Mazzarani, Andreoli, Aucelli, Bozzuto; Caccavo, Guiu Vilanova. Allenatore: Abbate

Marcatori: 20′ Correa, 23′ Bastoni, 31′ Calhanoglu, 45′ Dumfries, 64′, 77′ su rig., 87′, 92′ su rig. Lautaro Martinez, 75′ Esposito, 85′ Mkhitaryan

È il momento della tournée: l’Inter vola in Giappone

Dopo il 3-0 rifilato al Lugano nella prima uscita stagionale e il successo con la Pergolettese, l’Inter s’appresta a volare in Giappone. Lì sono in programma due partite tutte da gustare. La prima contro gli arabi dell’Al-Nassr, ovvero la squadra in cui militano Cristiano Ronaldo e soprattutto il grande ex Brozovic (giovedì 27 luglio, ore 12:15), mentre la seconda contro i campioni di Francia del Paris Saint-Germain (martedì 1 agosto, ore 12:20). Il 9 agosto, invece, test col Salisburgo alla Red Bull Arena, con fischio d’inizio alle 19:00.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Roma - Torino

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...