Virgilio Sport

Arbitri, Rocchi: Di Bello presto in campo dopo il rigore negato in Juve-Bologna

Il designatore Rocchi fa chiarezza sugli errori, sul Var e su altri temi di interesse in maniera arbitrale e annuncia il ritorno di Di Bello: in vista altre novità.

06-09-2023 16:05

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Gli errori degli arbitri in queste prime giornate di campionato, su tutti il clamoroso rigore negato in Juventus-Bologna. Ma anche le linee guida sul Var, le innovazioni – l’arbitro potrebbe essere premiato come il migliore in campo di una partita – e altri temi interessanti come la lotta al razzismo e la presenza, da incrementare, delle direttrici di gara ai massimi di livelli: di tutto questo ha parlato Gianluca Rocchi, designatore degli arbitri di Serie A, nel corso del suo intervento a ‘Storie di Serie A’ su Rds, emittente ufficiale della massima serie.

Rocchi: le parole su Di Bello e Juve-Bologna

Gli errori arbitrali, purtroppo, non sono mancati nei primi turni di campionato e Rocchi ne è consapevole. Sbagliare, però, è umano. Tanto che Di Bello, dopo il rigore negato in Juventus-Bologna (ma con colpe maggiori di Var e Avar), presto sarà di nuovo al suo posto.

“Quando un arbitro sbaglia la prima cosa è stargli vicino e il miglior modo per recuperarlo è mandarlo in campo il prima possibile. Ho già parlato con Di Bello, credo abbia superato il problema. Chiaro che le scorie rimangono, dovete sapere che il primo a essere critico con se stesso è l’arbitro. Ma tutti abbiamo sbagliato e ci vuole anche il diritto di sbagliare. Difficile spiegare l’errore, ma chiarisco che non ho ricevuto alcuna pressione per tenerlo fuori. Anzi, gli stessi allenatori mi hanno detto che ho fatto bene”.

Le linee guida sul Var e il ruolo dell’arbitro

Quindi sull’utilizzo ancora troppo intermittente del Var, con differenze anche significative tra una partita e l’altra, e sulle indicazioni e i suggerimenti dati dall’incontro coi tecnici:

“Le linee guida sono chiare da inizio stagione. Dal confronto con gli allenatori ho preso tanti spunti in tal senso, sono molto soddisfatto. Mi hanno chiesto di essere anche severi, ma giusti: il buonismo non paga. Ai ragazzi, in ogni caso, ho sempre chiesto di decidere in campo, il Var è uno strumento straordinario ma che deve essere di supporto al primo arbitro, non al centro della decisione. Un limite dell’Aia? Forse dobbiamo lavorare ancora sulla comunicazione“.

L’arbitro MVP, le donne e la lotta al razzismo

Quindi gli altri spunti interessanti dell’intervento di Rocchi, tra cui la possibilità che un arbitro riceva il premio di MVP della partita:

“È il prossimo tabù da abbattere, sarebbe una cosa bellissima, un riconoscimento alla categoria e alla nostra professionalità. A noi purtroppo fa male quando si parla di malafede degli arbitri. Per spiegare una decisione, però, serve prima abbassare la tensione e non farlo a caldo. L’immagine dell’arbitro non è mai posta in modo positivo: giusto che facciamo notizia quando facciamo male, ma è giusto che accada anche quando facciamo bene.

Sulle donne arbitro:

Se arrivano tutte come Ferrieri Caputi ne potremmo avere dieci in serie A, Sole è preparatissima e si è inserita nel gruppo in maniera straordinaria. Ha arbitrato Fiorentina-Lecce, il Franchi non è un campo semplice. Vederla per le persone era normale, per fortuna ormai anche questa mentalità è stata superata”.

Infine, il razzismo e la possibile sospensione delle gare:

“Le persone che vanno allo stadio devono sapere che non c’è spazio per il razzismo nella società, figurarsi poi in un posto dove ci si va per divertirsi. Siamo prontissimi a sospendere le partite, ma ho chiesto a calciatori e allenatori di darci una mano. Gli arbitri sono concentrati sulla partita e magari non sentono certe cose”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Bologna - Verona
SERIE B:
Cosenza - Sampdoria

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...