Virgilio Sport

Atletica, Mondiali 2027 a Pechino: Roma si ritira per mancanza di copertura finanziaria

Mancano i soldi, Roma si ritira dalla corsa ai Mondiali di atletica del 2027, che finiscono a Pechino: breve racconto della surreale candidatura "toccata e fuga" della Capitale.

Pubblicato:

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Sarà Pechino a ospitare i Mondiali di atletica del 2027. La decisione è stata ufficializzata in serata da World Athletics, il cui Consiglio si è riunito a Glasgow, dove nel fine settimana si svolgeranno i Mondiali indoor. Una decisione priva di pathos e di incertezza: l’unica possibile rivale della capitale cinese, Roma, si era infatti ritirata qualche ora prima. Una parabola grottesca, quella della Capitale (d’Italia). La speranza di organizzare la prestigiosa kermesse nata e morta nel giro di cinque giorni.

Atletica, quel pasticciaccio brutto della candidatura di Roma

Appena cinque giorni fa, infatti, la Federazione Italiana di Atletica Leggera aveva avanzato ufficialmente la sua richiesta di ospitare i Mondiali del 2027, a quarant’anni di distanza dal precedente del 1987. Nella lettera di presentazione, tra l’altro, c’era stato spazio per un singolare qui pro quo: l’estensore aveva scritto infatti che l’evento si era svolto “cinquant’anni prima”. Forse un presagio, visto che nel 2027 Roma i Mondiali non li ospiterà. Mancano i soldi.

Mondiali, Roma si ritira: il Governo non garantisce 85 milioni

Il ritiro della candidatura, infatti, è arrivato in mattinata. In forma altrettanto solenne, con una comunicazione a World Athletics in cui la Fidal ha sottolineato come nella lettera di garanzia del Governo a sostegno della candidatura mancasse “un tassello di primaria importanza”: la copertura finanziaria degli investimenti necessari a ospitare la kermesse. In particolare, il finanziamento di 85 dei 130 milioni di euro di budget richiesti per l’organizzazione.

L’Italia si ritira, via libera a Pechino: l’annuncio di World Athletics

Una volta che Roma si è tirata indietro, dopo aver fatto una figura non certamente edificante, Pechino è rimasta l’unica città in lizza. E, ovviamente, si è vista assegnare i Mondiali, dodici anni dopo l’ultima edizione e diciannove dopo i Giochi Olimpici del 2008. Le gare si svolgeranno nello stesso stadio, il Bird’s Nest, dalla forma caratteristica a nido d’uccello. “Congratulazioni a Pechino per il successo della sua candidatura”, ha sentenziato Sebastian Coe, l’ex mezzofondista inglese che siede alla presidenza di World Athetics. “Dodici anni dopo che i nostri atleti hanno illuminato lo Stadio Nazionale per la 15a edizione del nostro evento mondiale”. Che nel 2025, invece, sarà ospitato in un’altra metropoli asiatica: Tokyo.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Inter - Cagliari

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...