Virgilio Sport

Basket, la lista dei 30 dell'Italia di Pozzecco per il Preolimpico: torna Gallinari, mancano i naturalizzati

Pozzecco ha preallertato 30 giocatori per gli impegni estivi. Out come previsto Fontecchio e Belinelli, non ci sono nemmeno oriundi e naturalizzati. Gallinari torna dopo due anni.

Pubblicato:

Roberto Barbacci

Roberto Barbacci

Giornalista

Giornalista (pubblicista) sportivo a tutto campo, è il tuttologo di Virgilio Sport. Provate a chiedergli di boxe, di scherma, di volley o di curling: ve ne farà innamorare

L’ufficio passaporti non ha battuto colpi: l’Italia che proverà a giocarsi prima la qualificazione, poi eventualmente il torneo olimpico non avrà a roster alcun oriundo o naturalizzato con parenti italiani alla lontana (ma proprio tanto alla lontana). Perché nel maxi elenco dei 30 giocatori convocati da Gianmarco Pozzecco per le attività della nazionale A nel corso dell’estate 2024 non c’è traccia dei nomi che hanno riempito pagine e siti web nelle scorse settimane. La pattuglia è completamente autoctona, con un nome che spicca su tutti: Danilo Gallinari torna in azzurro dopo quasi due anni di assenza.

Tra assenti e ritorno, il programma di un mese intenso

Proprio l’elenco degli assenti è quello che più fa male: Simone Fontecchio (fresco di operazione al piede sinistro), Gabriele Procida e Matteo Spagnolo sono tutti dispensati, in quanto infortunati e dunque non arruolabili nel breve e tantomeno nel lungo periodo (Fontecchio potrebbe farcela in caso di qualificazione al torneo olimpico).

Va da sé che il maxi listone da 30 giocatori non vedrà mai realmente la luce: nel primo ritiro programmato in Trentino da domenica 9 a giovedì 13 giugno saranno 18 i giocatori che si alleneranno alle dipendenze di Pozzecco (la riduzione verrà fatta tra 48 ore), anche se mancando gli elementi in forza a Virtus Bologna e Olimpia Milano, impegnate nelle LBA Finals a partire proprio da giovedì sera, è evidente che gli esclusi in questa primissima fase saranno decisamente pochi.

Più che altro i tanti giovani inclusi nella lista serviranno come appoggio per il Green Team, la vecchia Italia Sperimentale, che dopo i due test dello scorso anno in Spagna tornerà in campo nelle prossime settimane, diretta da Edo Casalone (il vice del Poz). Dal 14 al 21 giugno la nazionale A si sposterà a Folgaria per il vero e proprio ritiro in vista del preolimpico di San Juan di Porto Rico, che culminerà nei test amichevoli contro Georgia (il 23 a Trento) e Spagna (il 25 a Madrid), dove alla spicciolata si aggregheranno anche i reduci dalla finale scudetto.

Gli innesti “mancati”: DiVincenzo, Thompson ed Eubanks

Detto del ritorno (annunciato) di Gallinari, che mancava dall’infortunio rimediato contro la Georgia nei test amichevoli in vista di EuroBasket 2022, Pozzecco non ha avuto modo di attingere a nessuno dei cosiddetti “azzurrabili”. Donte DiVincenzo, promesso sposo della nazionale azzurra, non potrà essere della partita prima del 2025. Darius Thompson, già sondato nelle passate estati e finalmente possessore di un passaporto italiano (ha sposato una brindisina), ancora una volta è rimasto fuori dal progetto azzurro.

E non c’è stato modo di saltare sul carro nemmeno per Drew Eubanks, che aveva fatto sapere di essere disponibile a dare una mano se ce ne fosse stato bisogno (sotto canestro l’Italia non abbonda di centimetri, ma evidentemente in federazione il nome di Eubanks non era così allettante).

Scontata era anche la rinuncia di Marco Belinelli: Pozzecco l’ha corteggiato, ma l’ex Spurs ha declinato per via dell’età (38 primavere) e per la necessità di riposare dopo un’annata lunghissima, che peraltro ancora attendere di essere chiusa.

Ritorni e sorprese: Mannion la certezza, Sarr il futuro

La nazionale che proverà a strappare il pass per Parigi 2024 ripartirà da nomi già noti all’interno del gruppo squadra. Pozzecco ha riportato in azzurro Nico Mannion, assente agli ultimi mondiali, e confermato elementi come Diouf e Severini, abili soprattutto per la loro versatilità sotto canestro.

Tra i nomi un po’ a sorpresa si cono quelli di Sasha Grant (protagonista dell’ottima annata di Reggio), Amedeo Tessitori (anche per lui un ritorno), Leonardo Totè (che incassa il gettone dopo aver fatto vedere cose importanti a Pesaro) e John Petrucelli.

Soprattutto è stato chiamato Dame Sarr, talento classe 2006 in forza al Barcellona, destinato a spostarsi dall’altra parte dell’oceano nel college basketball (c’è letteralmente la fila: Arkansas, Georgia Tech, Gonzaga e Arizona hanno già chiesto informazioni). Prima chiamata anche per Grant Basile, tesserato di Derthona (era in prestito a Orzinuovi), altro prospetto che brilla soprattutto per la possibilità di ricoprire più ruoli.

Il maxi listone dei 30: in 9 giocano le LBA Finals

Questo l’elenco completo dei convocati di Pozzecco: Marco Spissu, Nico Mannion, Awudu Abass*, Stefano Tonut*, Danilo Gallinari, Nicolò Melli*, Diego Flaccadori*, Francesco Ferrari, Leonardo Marangon, Giampaolo Ricci*, Amedeo Tessitori, Federico Miaschi, Saliou Niang, Grant Basile, Giordano Bortolani*, Leonardo Faggian, Davide Casarin, Guglielmo Caruso*, Michele Vitali, Achille Polonara*, Leonardo Toté , Momo Diouf, Federico Poser, Luca Severini, Sasha Grant, Mattia Palumbo, Tomas Woldetensae, Alessandro Pajola*, Dame Sarr, John Petrucelli.

*si aggregheranno dopo, poiché impegnati nelle LBA Finals.

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...