Virgilio Sport

Biles chiarisce: "Non smetto. Tokyo finita? Non lo so"

La campionessa americana: "Fa davvero male, è terrificante provare a fare un salto e non avere la tua mente e il tuo corpo in sincronia".

Pubblicato:

Biles chiarisce: "Non smetto. Tokyo finita? Non lo so" Fonte: Getty Images

In un video postato nelle storie di Instagram – e poi rimosso -, Simone Biles si esibisce in allenamento con la “buca paracadute”, una fossa di gommapiuma: “Non credo che vi rendiate conto di quanto sarebbe pericoloso se capitasse una superficie dura come quella della competizione”, scrive la campionessa americana. 

La Biles ha voluto rispondere anche ad alcune domande dei tifosi dopo il ritiro a Tokyo 2020 nell’esibizione a squadre, precisando: “Per chi dice che ho smesso: non ho smesso – mette subito in chiaro -. La mia mente e il mio corpo semplicemente non sono sincronizzati. Non devo spiegare perché metto la mia salute al primo posto. La salute fisica è la salute mentale”.

La Biles ha voluto far chiarezza su cosa le è accaduto alle Olimpiadi: “Ha iniziato a succedere casualmente dopo le qualificazioni, molto di più la mattina successiva. I twisties li ho già sperimentati prima nel volteggio e nel corpo libero, non mi era mai successo nelle sbarre e sulla trave. Fa davvero male, è terrificante provare a fare un salto e non avere la tua mente e il tuo corpo in sincronia: non capisci più qual è l’alto e quale il basso. Non sai dove sei nell’aria, se stai atterrando e soprattutto con che parte del corpo lo stai facendo: schiena, testa, piedi o gambe. E’ la cosa che fa più paura. E a me è capitato proprio qui, per questo mi sono ritirata dalla gara a squadre, oltre che per la mia sicurezza personale. Non me la sono sentita di continuare facendo perdere una medaglia alle mie compagne”.

La ginnastica artistica a Tokyo riprende domenica e Simone Biles si è qualificata per tutti e quattro gli eventi, ma la sua presenza resta incerta: “Onestamente, non si può dire. Quanto tempo ci vuole di solito per risolvere questi problemi? E’ una cosa che devi prendere giorno per giorno. Devi ricominciare dalle basi, devi trovare un posto per allenarti e che ti consenta di atterrare su una superficie morbida. Se conoscete qualche palestra che mi può aprire le porte qui a Tokyo fatemelo sapere…”.

Leggi anche:

Caricamento contenuti...