Virgilio Sport

Cagliari-Inter, moviola: Il rigore negato, perché il Var non è intervenuto

La prova dell'arbitro Fabbri nel monday night di serie A analizzata ai raggi X, fila tutto liscio nel primo tempo ma al 72' c'è un episodio dubbio

29-08-2023 09:47

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

E’ tra gli arbitri più esperti del lotto e si spiega senza difficoltà perché il designatore Rocchi abbia scelto Michael Fabbri per una gara di prima fascia come il posticipo Cagliari-Inter del monday night di serie A ma come se l’è cavata il fischietto romagnolo?

Rivedi qui gli highlights di Cagliari-Inter

I precedenti di Fabbri con l’Inter

E’ stata l’undicesima partita per Michael Fabbri come arbitro dei nerazzurri. Il bilancio era già sostanzialmente positivo: sette vittorie, un pareggio e due sconfitte. L’ultimo precedente risaliva allo scorso 3 giugno, ultimo turno di campionato, in cui gli uomini di Inzaghi si imposero sul campo del Torino per 0-1, con gol di Brozovic. Anche lo scorso anno Fabbri esordì in campionato dirigendo proprio un match dell’Inter, il ko per 3-1 con la Lazio all’Olimpico.

Cagliari-Inter, Fabbri ha ammonito solo due giocatori

Assistito da Mondin e Di Iorio, con Marini al Var e Longo all’Avar, l’arbitro Fabbri ha ammonito due giocatori, di cui uno della squadra di Inzaghi, ovvero Mkhitaryan oltre al cagliaritano Luvumbo.

Cagliari-Inter, i casi dubbi

Questi i principali episodi da moviola di Cagliari-Inter. Gara che fila liscia per il fischietto romagnolo per i primi 30 minuti. Nella ripresa cresce anche il numero di volte che il direttore di gara mette il fischietto in bocca, ma non perde mai la bussola. Al 30′ tutto regolare nel secondo gol dell’Inter messo a segno da Lautaro Martinez: il check al VAR ha confermato la sua posizione regolare.

Al 36′ contatto in area tra Thuram e Makoumbou, l’attaccante nerazzurro cade ma Fabbri giustamente non ravvisa alcun tipo di fallo. L’unico neo al 72′: Luvumbo in area: salta Darmian, poi Bastoni in scivolata lo tocca facendolo cadere. Protesta tutta l’Unipol Domus chiedendo il rigore, Fabbri da buona posizione con decisione indica al giocatore rossoblu di alzarsi. Decisione di campo, Marini al VAR non può intervenire ma il dubbio resta.

I tifosi critici sui social per il rigore negato ai sardi

La decisione di Fabbri scatena i social: “Ma dove sta il rigore ? Se guardate bene è lui che va sulla gamba di Bastoni.. se vedi il replay non è mai rigore!!”, oppure: ” rigori sono rigori. C’era per il Bologna c’era per il Cagliari” e anche: “L’Inter avrebbe vinto in ogni caso… Comunque il rigore c’è. C’è sia un tocco gamba su gamba da parte di un giocatore dell’Inter che una spinta di mano di un giocatore dell’Inter sulla schiena del giocatore del Cagliari”

C’è chi scrive: “Quando lo fa Lautaro quel giochetto va bene se lo fanno gli altri non è mai rigore” e infine: “Dal replay si evince, chiaramente, come il giocatore del Cagliari apra leggermente la gamba cercando volontariamente il contatto“.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Salernitana - Monza
Genoa - Udinese

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...