Virgilio Sport

Champions 2022-23, Milan-Salisburgo: probabili formazioni, statistiche e dove vederla in tv e streaming

Ultima partita della fase a gironi. Il Milan ospita il Salisburgo e può giocare per il pareggio, L'arbitro è spagnolo. Il Milan si affida a Giroud

02-11-2022 10:46

Elisabetta D'Onofrio

Elisabetta D'Onofrio

Giornalista e content creator

Giornalista professionista dal 2007, scrive per curiosità personale e necessità: soprattutto di calcio, di sport e dei suoi protagonisti, concedendosi innocenti evasioni nell'ambito della creazione di format. Un tempo ala destra, oggi si sente a suo agio nel ruolo di libero. Cura una classifica riservata dei migliori 5 calciatori di sempre.

Non c’è nulla di scontato, a poche ore da Milan-Salisburgo, perché quest’ultimo match del girone E di Champions League vale l’accesso agli ottavi di finale. Anche se ai rossoneri di mister Stefano Pioli basterebbe un il pareggio per passare il turno e restituire un barlume di fiducia sul versante europeo.

Calcio d’inizio alle ore 21, arbitro del match in programma stasera mercoledì 2 novembre allo stadio Giuseppe Meazza di Milano lo spagnolo Mateu Lahoz.

Champions: Milan-Salisburgo, i dubbi di mister Pioli

Al Milan viene chiesto un cinismo, calcisticamente parlando, adeguato all’avversario e agli obiettivi: nel ruolo di prima punta, il solito Giroud darà vita alla staffetta con l’ormai ritrovato Origi. Il francese è favorito per partire dall’inizio e sarà chiamato a trovare altri gol pesanti, per non limitare la sfida a quel pari utile e opportuno in chiave qualificazione.

Con il numero 9 in campo, Pioli intende sfruttare le qualità fisiche e atletiche del francese e utilizzare al meglio le caratteristiche di un attaccante capace di imporsi nel gioco aereo e dare riferimenti alla propria squadra, facendosi trovare sempre nell’area giusta del campo.

Il dato su Giroud che dà fiducia al Milan e a Pioli

Con la rete contro la Dinamo Zagabria a proposito di statistiche, Giroud è diventato il giocatore più anziano a tagliare quota 20 gol in Champions League (36 anni e 25 giorni).

L’attaccante transalpino del Milan potrebbe segnare in due match di fila nel torneo per la prima volta da dicembre 2020 con la maglia del Chelsea.

Fonte:

I punti di forza di Milan e Salisburgo in Champions

Al contrario, il reparto avanzato degli austriaci fa affidamento su due attaccanti che variano costantemente su tutto il fronte offensivo. Okafor e Adamu hanno infatti nella velocità una delle abilità migliori, e sono inoltre soliti scambiarsi spesso di posizione lungo l’arco dei novanta minuti.

Il Salisburgo però può contare anche su punte fisiche e valide nelle situazioni da fermo, tra cui il promettente Benjamin Šeško; proprio l’attaccante sloveno sarà l’arma a partita in corso di Jaissle, così come Divock Origi sarà quella di Pioli.

Kalulu-Dest e Theo-Ballo-Touré le coppie che si contenderanno il posto sulle corsie laterali rossonere, con i primi favoriti per un gioco che dovrebbe essere volto a sbloccare e a far leva sulle ripartenze, pur mantenendo lucidità per interpretare i diversi momenti, le fasi della partita.

In avanti, Leão (croce e delizia dei tifosi) da una parte e Messias dall’altra saranno spesso raddoppiati, per questo motivo il supporto e le sovrapposizioni degli esterni difensivi rossoneri saranno cruciali nel liberare spazio a favore dei propri fantasisti. Quindi, il gioco dei rossoneri dovrebbe affidarsi all’intelligenza tattica dei terzini che non dovranno sbilanciarsi e riservare massima attenzione ai movimenti delle due punte avversarie: Okafor e Adamu sono infatti soliti allargarsi sugli esterni per trovare spazio e accentrarsi successivamente.

Champions: Milan-Salisburgo, le probabili formazioni

In altri termini, quindi, il Milan dovrebbe schierarsi con il 4-2-3-1, potendo disporre del recupero di Tomori in difesa, fuori a Zagabria, e del rientro di Bennacer dal primo minuto. Dubbi invece per quanto riguarda chi si muoverà alle spalle di Giroud, come accennato sopra. Il Salisburgo, dal canto suo, potrebbe dover rinunciare ad Adamu ma, soprattutto, a Solet, punto di riferimento della difesa austriaca. In avanti Okafor e Sesko in luogo proprio di Adamu.

Ecco le probabili formazioni che dovremmo vedere in campo questa sera:

  • MILAN (4-2-3-1): Tatarusanu, Kalulu, Tomori, Kjaer, Hernández, Bennacer, Tonali, Rebic, Krunic, Leão, Giroud. All.: Pioli.
  • SALISBURGO (4-3-1-2): Kohn, Dedic, Wober, Pavlovic, Bernardo, Kjaergaard, Gourna-Douath, Seiwald, Susic, Sesko, Okafor. All.: Jaissle

Fonte:

L’arbitro di Milan-Salisburgo Mateu Lahoz

Il direttore di gara, l’iberico Mateu Lahoz, sarà alla 41esima partita di Champions League in carriera.

Un arbitro esperto, quindi, per questo match importantissimo: ha estratto solamente 4 cartellini rossi di cui nessuno per espulsione diretta.

Dove vedere gratis in tv e streaming Milan-Salisburgo

Milan-Salisburgo sarà il match in esclusiva, in onda questa sera, su Prime Video. La sfida che si disputerà allo stadio Giuseppe Meazza sarà dunque disponibile solo in streaming gratis tramite app su smart tv, tablet, mobili e sul sito ufficiale Prime Video. C’è la possibilità di vedere la partita gratis: chi è già abbonato ad Amazon Prime può accedere all’area Sport e vedere la partita liberamente; chi fa adesso l’abbonamento ad Amazon Prime può invece godere dei 30 giorni di prova gratuita e vedere Milan-Salisburgo senza pagare niente.

Abbonati subito ad Amazon Prime Video e guarda gratis Milan-Salisburgo

FAQ

A che ora si gioca Milan-Salisburgo?

Milan-Salisburgo si gioca alle 21 del 2 novembre 2022

Chi trasmette Milan-Salisburgo?

E' trasmessa in esclusiva su Amazon Prime Video alle 21 del 2 novembre 2022
Abbonati subito ad Amazon Prime Video e guarda gratis Milan-Salisburgo

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...