Virgilio Sport

Conference League, sarà Rapid Vienna-Fiorentina al playoff: in campo il 24 e il 31 agosto

Grazie al 5-0 sul campo del Debrecen, il Rapid Vienna ha staccato il biglietto per la doppia sfida con la Fiorentina: in palio l'accesso alla fase a gironi di Conference League.

17-08-2023 23:04

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Sarà il Rapid Vienna a sfidare la Fiorentina nel playoff per l’ammissione alla fase a gironi della prossima Conference League. Gli austriaci hanno eliminato il Debrecen, squadra ungherese, staccando il biglietto per il doppio confronto con la formazione di Italiano, finalista dell’ultima edizione. L’andata si giocherà il prossimo 24 agosto nella capitale austriaca, il match di ritorno sarà disputato una settimana più tardi, il 31 agosto, al Franchi.

Conference League, com’è andata tra Debrecen e Rapid Vienna

Il Rapid Vienna, dopo aver pareggiato 0-0 la prima partita giocata in casa, è andato a vincere in modo netto e perentorio al ritorno in Ungheria, travolgendo il Debrecen col risultato di 5-0. Ad aprire le marcature ci ha pensato Seidl al quarto d’ora, ma la rete che probabilmente ha deciso i destini del match è stata quella del raddoppio, appena prima dell’intervallo: in realtà un autogol, firmato suo malgrado da Romanchuk, difensore centrale del Debrecen. Nella ripresa, poi, il Rapid ha dilagato, rimpinguando il bottino con Grull, Burgstaller e, pochi istanti prima del 90′, con Bajic.

Come gioca il Rapid Vienna, prossimo avversario della Fiorentina

Allenato da Zoran Barisic, 53enne ex centrocampista croato naturalizzato austriaco, il Rapid Vienna utilizza un modulo piuttosto spregiudicato, il 4-3-3, che ha proprio in Burgstaller il terminale offensivo di riferimento. Ai suoi lati agiscono Seidl e Grull, mentre le chiavi del gioco sono affidate a Oswald. Il portiere è Hedl, davanti a lui la coppia di centrali è formata da Cvetkovic e Querfeld. Nel campionato austriaco il Rapid è sesto in classifica con quattro punti conquistati in tre giornate: nell’ultimo turno ha rimediato un ko casalingo (0-1) contro l’Hartberg. Insomma, un avversario ostico e di nobili tradizioni (nel palmares del Rapid c’è addirittura una Bundesliga…tedesca), ma ampiamente alla portata dell’undici di Italiano.

I precedenti (molto incoraggianti) tra il Rapid Vienna e i viola

Gli austriaci hanno il proprio fortino nell’Allianz Stadion, impianto moderno e funzionale che ha preso il posto del vecchio Gerhard Hanappi e che può contenere 30mila spettatori. Tre i precedenti nelle coppe internazionali con la Fiorentina, tutti piuttosto datati nel tempo e tutti e tre tinti di viola. Le due squadre si sono infatti incrociate nella Coppa delle Coppe 1961-62, con doppia vittoria gigliata: 3-1 in casa (gol di Hamrin, Milani, Jonnson) e 6-2 in trasferta (a segno Milani con una tripletta, Dell’Angelo, Jonnson e Hamrin). Nuova sfida nel 1965 in Coppa Mitropa e altra squillante affermazione della Fiorentina, 3-0, con reti di Hamrin e Bertini (doppietta).

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...