Virgilio Sport

Cremonese-Roma, moviola: Focus su primo gol e rigore per i grigiorossi

La prova dell'arbitro Piccinini allo Zini analizzata ai raggi X dall'esperto di Dazn Luca Marelli

01-03-2023 09:04

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

A giudicare dalla reazione avuta da Josè Mourinho, espulso a inizio ripresa, si potrebbe pensare ad una gara particolarmente accesa e ricca di episodi dubbi quella che ieri allo stadio Zini ha visto la Cremonese battere la Roma per 2-1 ma come se l’è cavata l’arbitro Piccinini, designato da Rocchi per il posticipo?

Cremonese-Roma, i precedenti di Piccinini con i giallorossi

In precedenza il fischietto della sezione di Forlì aveva diretto soltanto altre 5 volte i giallorossi, con uno score di 4 vittorie e 1 sconfitta. L’ultima partita risaliva a inizio campionato, Roma-Monza 3-0, con i primi due gol segnati da Dybala in maglia giallorossa e gol di Ibanez. E’ stata invece la prima direzione con la Cremonese in Serie A. Tra Serie B e Lega Pro il bilancio è di 2 sconfitte, 2 pareggi e 1 sola vittoria che risale alla stagione 2013/14, era il 23 febbraio, 9 anni fa.

Cremonese-Roma, i precedenti di Mourinho

Assistito da Galetto e Pagliardini, con Serra IV uomo, Di Bello al Var e all’AVAR Manganiello, Piccinini ha ammonito cinque giocatori: 12’ p.t. Ferrari (C), 7’ s.t. Bianchetti (C), 13’ s.t. Sernicola (C), 29’ El Shaarawy (R), 38’ s.t. Ibanez (C) ed ha espulso Mourinho al 2′ st. Il rapporto delo Specia One con Di Bello, che era al Var, era decisamente pessimo. Dopo Napoli-Roma della scorsa stagione disse: “Di Paolo e Di Bello mi hanno fatto vergognare di essere qui. Mi pare che siano dieci partite che la Roma non vince con il signor Di Bello. Noi vogliamo rispetto, i nostri tifosi non erano allo stadio ma a casa e meritano rispetto, io voglio lottare per vincere le partite”.

Cremonese-Roma, per Marelli regolare il gol dei locali

Il primo caso dubbio al 17, quando segna la Cremonese. Prima del gol di Tsadjout c’è un tocco di mano di Valeri. Secondo l’arbitro Piccinini, però, la rete è regolare. Gli dà ragione Luca Marelli. L’esperto di Dazn spiega che “non è punibile perché il braccio è aderente al corpo e non aumenta il volume”. Sull’espulsione di Mourinho è stato lo stesso Special One ad ammettere: “le mie parole hanno meritatamente portato all’espulsione e non ne ero orgoglioso. Io sono sempre stato un tipo emozionale”.

Niente da dire anche sul rigore concesso all’80’ alla Cremonese per un fallo di Rui Patricio su Okereke. L’attaccante grigiorosso anticipa il portiere della Roma, che gli prende il piede in scivolata. Piccinini poi ammonisce anche l’estremo difensore portoghese.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lazio - Milan

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...