Virgilio Sport

Euro2024, rebus centrocampo per Spalletti: ecco come giocherebbe oggi contro l’Albania

In vista dell'esordio con l'Albania i dubbi maggiori di Spalletti riguardano il centrocampo: avanza Cristante al fianco di Jorginho. Fagioli out

Pubblicato:

Domenico Esposito

Domenico Esposito

Giornalista

Da vent’anni in campo e sul campo per vivere ogni evento in tutte le sue sfaccettature. Passione smisurata per il calcio e per la sfera di cuoio. Il pallone è una cosa serissima, guai a dirgli di no

Ora si fa sul serio. Sabato il debutto dell’Italia a Euro 2024 con l’Albania: quale sarà l’undici su cui punterà Spalletti? La partita di Dortmund è già decisiva per il cammino della Nazionale nella rassegna, dunque steccare è vietato.

Verso l’Albania: problemi a centrocampo per Spalletti

Prima di analizzare le scelte del ct ruolo per ruolo soffermiamoci sul reparto che desta maggiori preoccupazioni: il centrocampo. Il recupero di Barella resta ancora un rebus in vista di sabato: dopo otto giorni di terapie per l’affaticamento muscolare che gli ha fatto saltare le amichevoli con Turchia e Bosnia, ieri ha effettuato i primi scatti. Si deciderà all’ultimo, evitando anche il minimo rischio. Fagioli si è fermato per un affaticamento muscolare: per lo juventino due giorni di riposo, per cui difficilmente sarà impiegato. Frattesi ha accusato un indolenzimento muscolare: data la sua importanza, nell’allenamento di ieri si è preferito non forzare la mano. Le sue condizioni però non preoccupano lo staff azzurro.

Italia, un ballottaggio in difesa: le scelte del ct

La porta sarà protetta da capitan Donnarumma, che contro la Bosnia ha sfoderato due interventi prodigiosi. Nel terzetto difensivo sono certe le presenze di Buongiorno e Bastoni, mentre per il braccetto destro è testa a testa tra Darmian e Di Lorenzo. L’esperto e duttile difensore dell’Inter potrebbe essere preferito al capitano del Napoli, reduce da un’annata complicata e travolto dalle voci di mercato. Il terzino ex Empoli spinge per lasciare il capoluogo campano attraverso il suo agente, mentre Conte non intende lasciarlo partire: il braccio di ferro con la società è appena iniziato e la mentre potrebbe non essere sgombra da pensieri.

Centrocampo in difficoltà: chi giocherà con Jorginho

Partiamo dalla corsie laterali. Nessun dubbio a sinistra: giocherà Dimarco. Perché il blocco Inter è quello che, oggi, offre maggiori garanzie. Per quanto riguarda la corsia destra, è ancora ballottaggio: Cambiaso insidia Di Lorenzo. Le chiavi del centrocampo saranno affidate a Jorginho: chi al suo fianco? Visti i problemi che attanagliano il reparto, salgono le quotazioni di Cristante. Pellegrini arretrato in mediana la possibile alternativa.

In attacco: Chiesa e Scamacca le certezze di Spalletti

Chiesa, autore di un assist nel test del Castellani con la Bosnia, non si discute. E Scamacca, a cui è mancato solo un pizzico di cattiveria sotto porta, sarà preferito a Retegui nel ruolo di centravanti. Resta l’ultima maglia da assegnare: Frattesi si è confermato prezioso e letale nell’Italia disegnata da Spalletti; Pellegrini, rigenerato dalla cura De Rossi, garantisce qualità e giocate. Il giallorosso sembra essere in leggero vantaggio.

La probabile formazione dell’Italia:

Italia (3-4-2-1): Donnarumma; Darmian, Buongiorno, Bastoni; Cambiaso, Cristante, Jorginho, Dimarco; Chiesa, Pellegrini; Scamacca. Ct. Spalletti.

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

EURO TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...