Virgilio Sport

Ottavi Europa League: OM show, Friburgo di misura sul West Ham, Liverpool a valanga, Schick salva il Leverkusen

Asprire sotto di due gol, ma brave e rialzare la testa contro il Qarabag. Tutto facile per l'OM e per il Liverpool. Pari tra Benfica e Porto, Gregoritsch punisce il West Ham

Pubblicato:

Lorenzo Marsili

Lorenzo Marsili

Sport Specialist

Giornalista pubblicista, redattore, divulgatore. E' una delle anime video del sito: racconta in immagini un evento e lo fa come pochi altri

Parte alla grande la fase finale dell’Europa League che, dopo il pareggio di mercoledì dell’Atalanta contro lo Sporting, questa sera ha visto disputarsi tutte le sette gare valevoli per l’andata degli ottavi. Nel pomeriggio, il Liverpool ipoteca il passaggio del turno con l’1-5 rifilato allo Sparta Praga, mentre il Qarabag sfiora il colpaccio con il Bayer Leverkusen. In serata, l’OM passeggia contro il Villarreal, il Fiburgo vince di misura con il West Ham, mentre il Benfica riprende due volte i Rangers e lo costringe al pari.

Liverpool senza freni a Praga

I Reds di Jurgen Klopp primi in Premier League regolano con cinque reti lo Sparta in terra ceca. L’equilibrio regge appena 6′, con il rigore che Mac Allister si procura e trasforma. Il raddoppio, al 25′, è di Darwin Nunez che non lascia scampo al portiere di casa con un destro fulminante da fuori che infila la sfera sotto la traversa. Al tramonto della prima frazione, tocca ancora all’attaccante uruguagio calare il tris con un destro chirurgico.

La sfortunata autorete del classe 2003 Conor Bradley regala una piccola gioia ai cechi, che accorciano. Entusiasmo smorzato già al 53′ con il punto del poker firmato da posizione centrale da Luis Diaz sulla preziosa assistenza di Harvey Elliott. Nel finale, si rivede Momo Salah, che trova anche il gol, annullato, però, per offside. Il punto dell’1-5 è, però, solo rimandato, con Dominik Szoboszlai che insacca dal limite al 4′ di recupero.

Schick salva il Leverkusen

Trasferta in Azerbaigian salvata all’ultimo dalle Aspirine, che evitano la sconfitta contro i padroni di casa del Qarabag trovando il punto del pareggio in pieno recupero grazie all’incornata vincente di una vecchia conoscenza della Serie A come l’ex Samp e Roma Patrik Schick.

Bayer sorpreso e costretto a recuperare addirittura due reti dopo i primi 45′ di gioco. Gli azeri aprono, infatti, le danze appena prima della mezz’ora con Yassine Benzia, bravo a farsi trovare pronto a centro area e a insaccare sotto la traversa. Il 2-0, nel recupero della prima frazione, è di Juninho che da due passi non sbaglia sul filtrante di Patrick Andrade per il contropiede perfetto.

Nel secondo tempo, la panchina dà una mano ai dominatori di Germania. Xabi Alonso getta nella mischia i titolari Frimpong, Wirtz e Xhaka ed evita il peggio. Il gol che dimezza lo svantaggio arriva al 70′ e lo segna proprio Florian Wirtz, che abbatte il muro di Andrej Lunev. Il Qarabag prova a difendere il 2-1, ma a è ancora un cambio del tecnico spagnolo delle Asprine a scombinare le carte in tavola e a fissare il risultato sul 2-2 con un gran colpo di testa angolato di Schick.

Friburgo di misura sul West Ham

Basta un gol di Michael Gregoritsch al Friburgo per prendersi la gara di andata e costringe il West Ham a cercare necessariamente il successo tra una settimana al London Stadium. L’episodio che decide una gara arriva a meno di dieci minuti dal novantesimo, con l’attaccante austriaco che non perdona da posizione ravvicinata sull’assist di Sallai. Gli inglesi recriminano per il palo colpito a inizio ripresa da Konstantinos Mavropanos, che vede i sogni di gloria stamparsi sul legno.

Benfica-Rangers, tutto rimandato

A Lisbona, i Rangers si vedono costretti a incassare la doppia rimonta dei padroni di casa del Benfica. Gli scozzesi passano, infatti, avanti dopo appena 7′ con Lawrence che indirizza con la testa nell’angolino basso di destra l’assist di Diomande. La gara è vivace e accesa e, al secondo di recupero prima dell’intervallo, l’ex Juventus, Di Maria trova il pari da posizione centrale. Sembra una prima frazione in archivio, ma 3′ più tardi, il destro di Dujon Sterling vale il nuovo vantaggio ospite. Tocca all’autorete di Connor Goldson fissa il 2-2 al 67′. Terzo pareggio in Europa tra le due formazioni dopo il 3-3 e il 2-2 dell’edizione 2020/2021 di EL.

L’Olympique Marsiglia affossa il Villarreal

Tutto semplice, infine per l’OM, che si sbarazza con un poker di un Villarreal costretto anche in inferiorità dall’ora di gioco per il rosso a Moreno. Il bello è che tutti e quattro i gol dei transalpini arrivano prima dell’espulsione. In una serata europea a forti tinte giallorosse, la gara è aperta al 23′ da un altro ex Roma, ci pensa infatti Jordan Veretout, che insacca da due passi correggendo con la testa l’assist Clauss. Passano 5′ e l’autogol incredibile di Yerson Mosquera vale il raddoppio. Prima del riposo c’è spazio anche per il rigore del tris di Pierre-Emerick Aubameyang. L’ex Milan al 59′ archivia anzitempo la con il mancino fissando il 4-0.

Europa League, andata ottavi di finale

Sporting-Atalanta 1-1

17′ Paulinho (S), 39′ Scamacca (A)

Roma-Brighton 4-0

12′ Dybala, 43′ Lukaku, 64′ Mancini, 68′ Cristante

Sparta Praga-Liverpool 1-5

6′ (rig.) Mac Allister (L), 25′, 45’+3′ Darwin Nunez (L), 46′ (aut.) Bradley (S), 53′ Luis Diaz (L), 94′ Szoboszlai (L)

Qarabag-Bayer Leverkusen 2-2

26′ Benzia (Q), 45’+2′ Juninho (Q), 70′ Wirtz (L), 92′ Schick (L)

Milan-Slavia Praga 4-2

34′ Giroud (M), 36′ Doudera (S), 44′ Reijnders (M), 45’+1′ Loftus-Cheek (M), 65′ Schranz (S), 85′ Pulsic (M)

Friburgo-West Ham 1-0

81′ Gregoritsch

Benfica-Rangers 2-2

7′ Lawrence (R), 45’+2′ Di Maria (B), 45’+5′ Sterling (B), 67′ (aut.) Goldson (B)

Olympique Marsiglia-Villarreal 4-0

23′ Veretout, 28′ (aut.) Mosquera, 42′ (rig.), 59′ Aubameyang

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...