Virgilio Sport

F1, caso Horner: un retroscena potrebbe ribaltare lo scandalo delle presunte foto compromettenti

Giunge un nuovo colpo di scena nella vicenda già di per sé clamorosa dello scandalo delle presunte foto compromettenti che ha travolto Christian Horner. Le accuse nei confronti del team principal Red Bull potrebbero ridimensionarsi

Pubblicato:

Luca Santoro

Luca Santoro

Giornalista

Esperto di Motorsport ma, più in generale, appassionato di tutto ciò che sia Sport, anche senza il Motor. Dà il meglio di sé quando la strada fa largo alle due o alle quattro ruote

Non vorremmo essere nei panni di Christian Horner e dei cari a lui vicini, visto che il team principal di Red Bull si ritrova invischiato (forse fatalmente?) in una storiaccia di presunte molestie e foto compromettenti ad una dipendente. O meglio, non è proprio detto che si tratti di questo, visto che nelle ultime ore si è fatta strada una indiscrezione che potrebbe ridimensionare, e non poco, la posizione dell’ex pilota fattosi poi dirigente motorsportivo di successo.

Lo scandalo delle presunte foto inappropriate che ha travolto Horner

Negli ultimi giorni Horner è stato al centro di uno scandalo dai contorni però non proprio chiarissimi. Sui media ha tenuto banco ad oggi la voce secondo cui il britannico pare, e sottolineiamo pare, abbia infastidito una dipendente con delle presunte foto scollacciate, con la presunta parte lesa che ha mosso delle accuse a tal riguardo. Non solo: costei pare abbia denunciato il tutto alla sede centrale in Austria di Red Bull, che a sua ha aperto ufficialmente un fascicolo d’indagine sulla questione.

Quest’ultimo è l’unico dato certo che abbiamo, visto che la stessa società lunedì ha rilasciato una dichiarazione ufficiale in cui ha confermato la propria inchiesta indipendente “dopo essere stata informata di alcune recenti accuse”, non specificate ovviamente. Inoltre Red Bull ha puntualizzato: “L’indagine, che è già in corso, verrà portata avanti da un avvocato specializzato esterno. La società prende queste questioni estremamente sul serio e l’indagine sarà completata il prima possibile. Non sarebbe appropriato commentare ulteriormente in questo momento”.

La faida di potere che sta terremotando Red Bull

Horner dal canto suo ha negato all’olandese De Telegraaf ogni addebito nei suoi confronti, e venerdì incontrerà i vertici aziendali e i rappresentanti legali (che lo interrogheranno in merito) per dibattere della situazione che si è creata, in quello che sarà un atteso redde rationem. E magari cercare di sbrogliare il busillis, per il bene di tutti. C’è anche da dire che dietro questa buriana si agitano i veleni interni in seno a Red Bull, con il team principal da una parte ed l’influente consulente motorsportivo per Red Bull Helmut Marko dall’altra. Entrambi sono le proprie nemesi reciproche (con l’austriaco che però può contare sull’appoggio di Max Verstappen, da quanto si vocifera), e questo scandalo pare sia la leva per sollevare Horner dal suo ruolo.

Il retroscena: cade l’ipotesi delle presunte molestie?

E mentre si parla già del possibile successore – ovvero Jonathan Wheatley, attualmente direttore sportivo della scuderia – per il team principal in bilico (capace in passato di superare le controversie legate alle accuse di infrazione al budget cup da parte di Red Bull e gli stracci volanti con il team principal Mercedes Toto Wolff) arriva però un assist, come spiegato da un’anonima fonte interna alla F1 sentita dal The Sun. Secondo questa gola profonda, il motivo che ha scatenato le rimostranze della dipendente ignota non sono delle presunte foto osé inviate da Horner, bensì un comportamento autoritario e prevaricatorio nei confronti del suo lavoro. Forse, è quello che ha fatto capire la fonte, l’eccesso di severità e magari qualche scenata legata alla condotta professionale della sottoposta ha rappresentato la scintilla che ha innescato la miccia che potrebbe far detonare gli equilibri interni in Red Bull.

Di certo, al più presto possibile la compagnia delle bevande energetiche e il suo team in F1 dovranno chiudere questa faccenda imbarazzante, visto che la prossima settimana verranno tolti i veli alla RB20 in gara nella stagione 2024. E sarà meglio scongiurare domande imbarazzanti da parte dei giornalisti.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...