Virgilio Sport

F1, Ferrari: il 2024 è l'anno delle sfide, a se stessa e alla Red Bull. Leclerc e Sainz sognano di battere Verstappen

Il 2024 sarà un anno importante per la Ferrari e per i suoi due piloti, Charles Leclerc e Carlos Sainz. L'obiettivo è tornare vincenti, lottare per il podio costantemente e cercare di impensierire la Red Bull e Verstappen. Ci riusciranno?

Pubblicato:

Luca Fusco

Luca Fusco

Giornalista

Giornalista multimediale. Quando si accendono i motori, lui sgasa, impenna, derapa. E spesso e volentieri finisce sul podio

Col brindisi al nuovo anno ci siamo definitivamente messi alle spalle il 2023. Se lo è messo anche la Ferrari e con lei tutta la F1 pronta oramai da un paio di mesi, dalla fine dell’ultimo Gran Premio di Abu Dhabi, a pensare al Mondiale 2024 che verrà e che prenderà il via ufficialmente sulla pista del Shakir, eccezionalmente di sabato quest’anno, il 2 marzo in Bahrain.

Si sa che con nuovo anno ci sono un mucchio di buoni propositi. Quello della Ferrari sarà sicuramente di essere maggiormente competitiva. L’obiettivo sarà avvicinare, e se possibile, battere la Red Bull il cui predominio nel 2023 è stato violato una volta sola, proprio dalla Ferrari, con Carlos Sainz a Singapore. Troppo poco evidentemente per il blasone e la storia del cavallino rampante.

In questo un Charles Leclerc che smania di dimostrare il proprio valore di leader e di pretendente al titolo, di battere Verstappen come già fatto in quella prima parte di stagione da sogno del 2022 poi vanificata tra errori al muretto e a Maranello nello sviluppo.

Nuova Ferrari 2024, tra sogno e realtà

La nuova Ferrari che parteciperà al campionato Mondiale di Formula 1 2024 vedrà la luce il 13 febbraio. Tornare a giocarsi la vittoria con la Red Bull e sua maestà Verstappen. Quello è l’obiettivo del Cavallino Rampante per il 2024. Su questo stanno lavorando gli ingegneri a Maranello.

Il 2023 è stato un anno deludente per la rossa che ha peggiorato anche solo rispettivamente all’anno precedente che almeno per metà l’aveva vista in lotta per il titolo con tanto di vittorie in serie di Leclerc a inizio stagione.

Secondo le prime indiscrezioni la scatola del cambio dovrebbe essere più snella di 20 mm per parte, in modo da consentire l’adozione di un diffusore più grande, utile a rendere più efficiente il retrotreno della rossa. Rivoluzionare il concept della SF23 mantenendo quei punti cardine che hanno permesso alla monoposto di migliorare dopo l’estate consentendo la vittoria di Sainz a Singapore e le pole a raffica di Leclerc nel finale di stagione.

Fonte: Ansa

F1, Leclerc: l’anno della riscossa tra rinnovo e il sogno mondiale

Il 2023 di Charles Leclerc non è andato secondo le aspettative. Nessuna vittoria del Mondiale di F1 vinto, stravinto da Max Verstappen. erò una soddisfazione il monegasco se l’è presa, seppur molto platonica. Il sorpasso capolavoro su Sergio Perez all’ultimo giro del Gran Premio di Las Vegas è stato eletto “sorpasso dell’anno” dalla FIA.

Poco per chi ha un chiodo fisso da quando ha messo piede a Maranello: vincere il Mondiale con la Ferrari. Lo ha ripetuto più volte il monegasco in questa stagione parlando di quel rinnovo che dovrebbe essere questione di giorni o mesi per mettere nero su bianco un contratto che dovrebbe essere a vita con la rossa. Ma la competitività della monoposto dovrà essere cardine in questo matrimonio.

F1, Sainz: la classe operaia che vuole andare in paradiso

L’unica gioia alla Ferrari l’ha regalata lui. Una domenica magica a Singapore per Carlos Sainz autore di un capolavoro nel capolavoro con quel finale così ragionato nel dare il drs a Norris alle sua spalle per evitare che le Mercedes con gomme più fresche passassero prima la McLaren e poi lui.

In attesa di firmare anche lui il rinnovo, nelle ultime interviste, Carlos Sainz si è detto più volte ottimista sul recupero che la Ferrari possa fare nei confronti della Red Bull da qui all’inizio del Mondiale 2024. Una rimonta che la rossa ha fatto in parte con la SF23 nella seconda parte di stagione andando a vincere a Singapore proprio con lo spagnolo e facendo incetta di pole soprattutto con Leclerc.

Anche se un po’ meno amato di Leclerc, lo spagnolo è tremendamente costante e utile nell’adattarsi alla monoposto, in qualsiasi condizione e con qualsiasi macchina. Non a caso la Ferrari se lo vuole tenere stretto e su di lui sicuramente punterà almeno per i prossimi due anni.

F1, Mondiale 2024: presentazioni nuove monoposto, il calendario

Scuderia Presentazione
Red Bull
Mercedes 14 Febbraio?
Ferrari 13 Febbraio
McLaren 14 Febbraio?
Aston Martin
Alpine
Williams 5 Febbraio
AlphaTauri RB
Stake F1 Team Kick Sauber 5 Febbraio
Haas

Tutte le novità del Mondiale 2024 di F1

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...