Virgilio Sport

F1 Gp Austria Sprint Race: Verstappen e Perez si spiegano, Leclerc fa mea culpa

Verstappen e Perez smorzano i toni dopo la collisione sfiorata nel primo giro della Sprint Race del Gp d'Austria di F1. In casa Ferrari Sainz e Vasseur soddisfatti, Leclerc deluso.

01-07-2023 18:08

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

La pioggia, i sorpassi riusciti o sventati, la doppia clamorosa collisione sfiorata dai due piloti Red Bull, Verstappen e Perez, nel primo giro: non sono mancate le emozioni durante la Sprint Race del Gp d’Austria di Formula 1, sul tracciato dello Spielberg. Per la Ferrari un terzo posto che rianima Sainz, mentre il contraltare è rappresentato dal deludente piazzamento di Leclerc, prima incapace di superare Ocon e poi inglobato nella pancia del gruppo. Le impressioni dei protagonisti a fine gara.

Scintille Verstappen-Perez: tutto chiarito tra i piloti Red Bull

Dopo aver mugugnato via radio a caldo, dopo la Sprint Race i due piloti della Red Bull fanno spallucce e minimizzano a proposito delle frizioni nel primo giro. “C’è stato un momento spinoso alla curva 1, mi sono trovato sull’erba e la pista era scivolosa. Per fortuna sono riuscito a rientrare e a terminare la gara”, sottolinea spavaldo Max Verstappen. Tutto chiarito con Sergio Perez, che a sua volta dà una versione edulcorata dell’accaduto: “Ho cercato di passare Max in curva 2, lui pensava che prima l’avessi chiuso, in realtà non l’avevo proprio visto, ho solo cercato di proteggermi. una volta che l’ho visto lì, gli ho ridato la posizione. Contento poi di come sia andata”.

I due volti della Ferrari: soddisfatto Sainz, deluso Leclerc

Capitolo Ferrari. Primo podio stagionale per Carlos Sainz, seppure soltanto in una Sprint. Lo spagnolo racconta la sua gara: “Era la prima volta che andavamo con le intermedie e le condizioni era difficili. Ho faticato un po’ all’inizio nelle curve veloci, poi ho recuperato un passo discreto e nel finale sono stato anche vicino a Perez, ma non tanto da passarlo. Quando la pista si stava asciugando le cose sono andate meglio”.

Di tutt’altro umore Charles Leclerc: “Non sono al livello che vorrei in queste condizioni: appena la pista è metà asciutta e metà bagnata, non ho feeling con la vettura e faccio tantissima fatica.
Non ci sono scuse: devo migliorare in queste circostanze. È la terza gara di fila in cui si verificano queste condizioni. Purtroppo sembro sempre prendere la scelta errata e poi diventa difficile, si perdono confidenza con la macchina e passo. Ora guardo avanti e mi auguro che domani, sull’asciutto si possa fare una bella corsa. La penalità? Guarderemo col team cosa migliorare sulla comunicazioni, non abbiamo gestito la situazione nel migliore dei modi”.

Per Vasseur buone prospettive per la gara: basta che non piova

Quindi l’analisi del Team Principal delle Rosse, Frederic Vasseur: “Carlos è stato molto solido, ha avuto un problema tecnico stamattina ma ha fatto bene nel giro secco e ha portato un buon risultato nella Sprint. Credo fosse più veloce di Perez alla fine, ma ha comunque portato a casa dei punti e ha buone prospettive per domani”. Su Leclerc: “Non è stato semplice per lui, ogni volta che provava a guadagnare posizioni davanti si ritrovava una dietro. Domani sarà asciutto, dobbiamo ritrovare il passo di venerdì. Sarà difficile per tutti, ma noi partiamo da seconda e terza posizione e possiamo far bene. In condizioni normali ci sono solo tre-quattro decimi di differenza tra un’auto e l’altra”.

Gli altri protagonisti della F1 Sprint Race Gp Austria: Alonso e Ocon

Infine gli altri protagonisti della scoppiettante gara sprint austriaca. Quinto posto alla fine per Fernando Alonso, che ha dovuto cedere la quarta piazza al compagno di scuderia, Lance Stroll, ma ha tenuto alle spalle Nico Hulkenberg: “Avevo delle gomme migliori alla fine, ma c’era anche Nico che arrivava molto veloce alle mie spalle. Insomma, sono contento di come sia andata. La scelta di non fermarsi si è rivelata giusta”. Contento pure Esteban Ocon, bravo a tener dietro Leclerc nella fase centrale di gara: “Sono molto soddisfatto e mi sono pure divertito. Mi è sembrato un po’ di rivivere cosa facevo dieci anni fa nei go-kart con Charles e gli altri”.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Roma - Torino
Fiorentina - Lazio

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...