,,
Virgilio Sport SPORT

F1 Silverstone: bene Leclerc, ma Sprint Qualifying bocciata dai tifosi

Verstappen si prende la pole a Silverstone, davanti ad Hamilton e Bottas, bene la Ferrari di Leclerc (quarto), male Sainz (undicesimo), ma i tifosi bocciano la Sprint Qualifying

Nel sabato britannico, il circuito di Silverstone dove tutto è iniziato il 13 maggio del 1950 – entra ancora una volta nella storia della F1, ma per i tifosi lo fa in modo non proprio memorabile. La novità assoluta per il Circus sono le qualifiche in modalità sprint: 100 chilometri da percorrere tutti d’un fiato, che disegnano la griglia di partenza per la Gp di domenica e regalano 3 punti al primo, 2 al secondo e 1 al terzo.

Gp Silverstone: pole Verstappen, seconda fila per Leclerc

Davanti a tutti ci sarà ancora una volta la Red Bull del leader del mondiale, Max Verstappen, che brucia in partenza il rivale Lewis Hamilton e si prende la pole. Seconda fila per la Mercedes di Valtteri Bottas. La buona notizia di giornata è il quarto posto della Ferrari di Charles Leclerc, che conferma quanto di buono fatto vedere il venerdì. Solo undicesimo Carlos Sainz Jr. Unico sussulto di quella che, a conti fatti, è una vera e propria “mini-gara” lo regala, suo malgrado,  Sergio Pérez, che finisce fuori pista ed è costretto al ritiro.

Sprint Qualifying, Alonso superstar

Tra i protagonisti assoluti di giornata c’è sicuramente Fernando Alonso, che chiude settimo, ma fa una partenza da incorniciare, sprintando dalla undicesima alla quinta posizione prendendosi i meritatissimi complimenti dei social: “Il mio Alonso, dalla 11 alla 5 in un batter d’occhio”, scrive una tifosa dello spagnolo, o ancora: “Manco alla Playstation facevo le partenze come ha fatto Alonso oggi”, “Le partenze di Fernando Alonso dovrebbero essere insegnate ad Harvard, Oxford e Cambridge“.

Gp Silverstone: la Sprint Qualifying non conquista i tifosi

A parte le emozioni regalate dal due volte campione del mondo della Alpine, sui social, i tifosi bocciano la Sprint Qualifying. C’è chi scrive: “sprint race da bocciare” o anche: “Avevo dei dubbi su questa F1 Sprint e sono stati confermati. I piloti non rischieranno mai un sorpasso per compromettere la gara di domenica. Bocciata totale”, “Boh a me pare di vedere una roba inutile“, “La Sprint Race non mi piace. Per rendere interessante le qualifiche devono fornire gomme che durano più giri”.

Qualcuno chiede: “A me questa Sprint Race non convince proprio. Le qualifiche, la Q3, quegli ultimi 12 minuti erano una delle cose più belle della Formula1. La smettiamo di tentare di spettacolizzare tutti gli sport?”. E in molti riportano la mitica scena con Paolo Villaggio e il suo parere su La corazzata Potëmkin. Sono davvero tantissimi i no: “Non mi piace questa Sprint totalmente inutile”, “Hanno ucciso una qualifica con questa sprint race”. “Noiosa, credevo che se le sarebbero date tutti di santa ragione… bocciata, mi diverto di più con le qualifiche normali”.

Pochissimi i commenti favorevoli. Un tifoso si chiede: “Ma solo a me la Sprint Race gasa un casino?” e un altro sentenzia: Per me è sì, perché significa una qualifica al venerdì una gara al sabato e un’altra gara domenica. Cavolo sembra Natale e Pasqua insieme condensate in un’unica festa“. La Sprint Qualifying pare comunque non aver convinto quasi nessuno. Verrà riproposta a Monza e, nel caso venisse confermato il Gp, in Brasile. Quello che è certo è che, per ora, portare la F1 in un futuro con la Sprint Qualifying non incontra il parere favorevole degli appassionati.

SPORTEVAI | 17-07-2021 18:47

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...