Virgilio Sport

Inter aiutata dagli arbitri? Rigori, fuorigioco e polemiche, i casi che hanno fatto discutere nella stagione

Dalla spinta di Bisseck contro il Genoa al fallo di Bastoni su Duda con il Verona, ma non mancano le decisioni arbitrali contro la squadra di Inzaghi

Pubblicato:

Pietro De Conciliis

Pietro De Conciliis

Giornalista

Giornalista pubblicista e speaker radiofonico, per Virgilio Sport si occupa di calcio con uno sguardo attento e competente sui campionati di Serie B e Serie C

Lo Scudetto dell’Inter ha fatto esplodere la gioia dei tifosi nerazzurri ma ha anche alimentato l’ira dei supporters di Milan e Juventus sul web. Dagli sfottò sul numero di tricolori in bacheca, con chiaro riferimento al periodo di Calciopoli, agli episodi arbitrali che avrebbero favorito la squadra allenata da Simone Inzaghi nel corso della stagione. Entriamo nel dettaglio dei casi che hanno fatto discutere nelle partite dell’Inter in Serie A, con il Var spesso sotto accusa per rigori concessi, fuorigioco al limite e falli non ravvisati.

Scudetto Inter, episodi arbitrali e casi che hanno fatto discutere

Inter meritatamente campione d’Italia con cinque giornate d’anticipo, grazie alla vittoria nel derby con il Milan di Pioli e ad un campionato dominato dall’inizio alla fine. Numeri da capogiro, eppure non mancano gli episodi che hanno fatto discutere nell’arco di un’annata costellata da vittorie schiaccianti e prestazioni di altissimo livello. Casi che hanno coinvolto arbitri e Var in più di un’occasione, scatenando feroci polemiche sui social.

Dal gol di Thuram in Inter-Frosinone al rigore ritenuto “generoso” contro l’Udinese, fino ad arrivare ad episodi eclatanti che hanno caratterizzato gare come Genoa-Inter e Inter-Verona, dove i gol di Arnautovic e Frattesi sono risultati decisivi al termine dei 90 minuti. Allo stesso tempo, non mancano frame della stagione in cui la formazione di Inzaghi è stata persino sfavorita da alcune decisioni arbitrali, salvo poi vincere ugualmente gran parte di queste partite. Da un rigore non assegnato contro la Salernitana alla mancata espulsione di Paredes in Inter-Roma, senza dimenticare il recente 2-2 siglato dal Cagliari di Ranieri a San Siro, con il fallo di mano di Lapadula che vizia evidentemente la rete del pari di Nicolas Viola.

La spinta di Bisseck su Strootman che ha fatto infuriare i tifosi della Juve

In un momento cruciale della corsa Scudetto, con la Juventus di Massimiliano Allegri sempre ad inseguire a ruota, fece discutere non poco il gol realizzato da Marko Arnautovic in Genoa-Inter. Sulla rimessa laterale battuta dai nerazzurri, prima del tap-in vincente del centravanti austriaco, arriva la spinta “a due mani” di Bisseck su Kevin Strootman. Un contatto giudicato regolare dall’arbitro di campo, che non ravvisa gli estremi per il fallo, con il Var che non interviene per correggere la decisione del direttore di gara, considerando l’orientamento dell’AIA e dell’ex fischietto Gianluca Rocchi. In questo caso, infatti, il focus non doveva essere sulla famigerata “entità” del contatto, bensì sulle modalità della spinta di Bisseck, che danneggia Strootman e crea inevitabilmente un vantaggio per l’Inter, poi a segno con Arnautovic.

Il gol di Frattesi in Inter-Verona: la sbracciata di Bastoni su Duda

Tra gli episodi che hanno fatto più arrabbiare i sostenitori di Juve e Milan, c’è senza dubbio la sbracciata volontaria di Alessandro Bastoni su Duda, in un Inter-Verona finito 2-1 e deciso dall’errore dal dischetto al 99′ di Henry. Prima del penalty fallito dall’attaccante dell’Hellas, infatti, l’undici di Inzaghi trova il nuovo e definitivo vantaggio con Davide Frattesi, che spinge in porta la corta respinta di Montipò su una conclusione da fuori area. Sugli sviluppi dell’azione, nata da un calcio piazzato, Bastoni prima colpisce la traversa con un sinistro volante e poi cerca Duda con lo sguardo tornando verso il centrocampo. A quel punto, lontano dagli occhi dell’arbitro, rifila un colpo al giocatore gialloblù, che si accascia sul terreno di gioco a circa 20 secondi dalla rete di Frattesi e senza che cambi l’APP (Attacking Possession Phase). L’arbitro Fabbri non viene richiamato al Var e la rete viene convalidata, scatenando il putiferio sul web e guadagnandosi le prime pagine dei giornali nei giorni successivi.

Gli episodi che hanno sfavorito l’Inter di Inzaghi

Vincendo 27 delle 33 partite finora disputate in Serie A, l’Inter di Simone Inzaghi ha spesso oscurato episodi arbitrali che potevano “danneggiare” Lautaro e compagni. Dal rigore non fischiato a Thuram sullo 0-0 all’Arechi, contro la Salernitana, al mancato rosso a Leandro Paredes a San Siro, fino all’uscita con il pugno di Sommer su Nzola, ritenuta fallosa in Fiorentina-Inter. Il tutto, senza mettere da parte anche uno degli ultimi casi da “Open Var”, registrati in Inter-Cagliari al “Meazza”: il definitivo 2-2 dei sardi, messo a segno da Viola, è evidentemente viziato da un tocco con il braccio di Lapadula, che appare tanto involontario quanto decisivo ai fini della realizzazione. C’è immediatezza, rispetto al tiro di Viola, e quindi il gol sarebbe dovuto essere annullato con l’ausilio del Var. Insomma, come spesso accade, episodi pro ed episodi contro finiscono per pareggiarsi, o quasi.

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...