Virgilio Sport

Inter ko choc, Skriniar espulso e in uscita: Inzaghi criticato si sfoga

Arriva una grande delusione per i nerazzurri, sconfitti dall'Empoli a San Siro dopo la vittoria in Supercoppa: il Napoli ora è a 13 punti.

Pubblicato:

Sconfitta da incubo per l’Inter a San Siro contro l’Empoli: pochi giorni dopo la vittoria in Supercoppa contro il Milan, è arrivata una doccia gelata per le ambizioni di scudetto dei nerazzurri.

Dopo la partita Simone Inzaghi, molto criticato per le sostituzioni arrivate in ritardo, ha commentato deluso a Dazn l’inaspettato ko che ha fatto scivolare l’Inter a 13 punti dalla capolista Napoli.

Inter, Inzaghi: “Non dovevamo concedere quel gol”

“Non eravamo nella nostra miglior serata, poi abbiamo trovato un avversario di valore e siamo rimasti in 10 – è l’analisi del match da parte del mister piacentino -. La sconfitta brucia e fa male, chiudiamo il girone con 37 punti e con qualche rimpianto. Nel girone di ritorno dovremo fare meglio”.

La bacchettata alla squadra: “Abbiamo preso una ripartenza nonostante avessi detto di tenere equilibrio. Avevamo risposto abbastanza bene, poi è stato bravo Baldanzi e c’è stata anche un po’ di fortuna in occasione del tiro”.

Critiche sui cambi, Inzaghi si difende

L’allenatore dell’Inter è finito nel mirino per le sostituzioni: “Ho messo troppo tardi Lukaku e Dzeko? Alla fine probabilmente si poteva anche fare così, ma nel primo tempo soffrivamo il palleggio, siamo rimasti in 10 e ho voluto tenere quell’assetto. Avevo dei cambi in panchina e avrei agito da lì a poco, ma purtroppo abbiamo preso un gol che in 10 contro 11 non dovevamo concedere“.

Inter, Inzaghi: “Non mi aspetto scuse da Skriniar”

L’espulsione di Skriniar è stato l’episodio chiave del match: “Non mi aspetto le sue scuse – ha subito chiarito Inzaghi -. Ha fatto due falli che devo rivedere. Due gialli in casa al 35′ non mi erano mai capitati. Al momento sono rimasto perplesso, ma non voglio parlare di arbitro. Skriniar è un professionista esemplare che si allena e gioca sempre nel migliore dei modi”.

Sull’addio ormai certo, probabilmente già a gennaio: “C’è questa situazione mezzo e mezzo che non aiuta lui e noi, ma la società sta cercando di risolverla, e di risolvere anche quelle che riguardano altri giocatori importanti.

Skriniar espulso e in uscita: “Nessuna possibilità di rinnovo”

E’ stata una serata particolare per il centrale nerazzurro: proprio durante la partita, l’agente del capitano nerazzurro, Roberto Sistici, ha chiuso definitivamente all’Inter ai microfoni di Telenord: “Non ci sono possibilità di rinnovo”.

“L’autunno scorso abbiamo risposto a tutte le richieste di incontro avanzate dalla Società, dopo una serie di incontri preliminari abbiamo presentato una nostra richiesta economica e successivamente, a inizio novembre 2022, la Società ci ha presentato una proposta. Circa un mese dopo, prima di Natale, ho comunicato all’Inter la decisione di non accettare la loro proposta“.

Una volontà poi ribadita a gennaio: “L’ho fatto prima della Finale di Supercoppa, quando ho anche informato i dirigenti nerazzurri Marotta e Ausilio che ci ritenevamo liberi di ascoltare offerte di altri club. Non era magari una comunicazione obbligatoria, ma era per il giocatore e il sottoscritto il modo più corretto di procedere, sapendo che serietà e trasparenza sono per noi il modo migliore di procedere. Il Psg? Ci sono contatti con alcuni club. Non italiani”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...