Virgilio Sport

Inter-Udinese: Lautaro spiega cosa manca per il rinnovo, Inzaghi soddisfatto, Cioffi recrimina

Le dichiarazioni del capitano nerazzurro e dei protagonisti delle due squadre al termine del match. Inzaghi: "Lotta scudetto? Siamo abituati". Per Lautaro rinnovo in arrivo.

09-12-2023 23:34

Antonio Salomone

Antonio Salomone

Giornalista

Giornalista pubblicista. Lo affascinano, da sempre, le categorie minori e i talenti in erba. Ha fiuto per la notizia e per gli emergenti. Calcio, basket, motori: ci pensa lui

L’Inter rimette la testa davanti a tutti e con un netto 4-0 contro l’Udinese si riprende il primo posto in classifica, davanti alla Juventus. La squadra di Inzaghi è un’orchestra perfetta e nessuno sbaglia una nota. I nerazzurri chiudono il match nel finale del primo tempo con il rigore di Calhanoglu, il diagonale di Dimarco e la rete da due passi di Thuram. Nella ripresa anche Lautaro Martinez si è iscritto al valzer del gol, con una perla da fuori area. Al termine del match sono arrivate anche le voci dei protagonisti.

Lautaro Martinez e le novità sul rinnovo

Lautaro Martinez ha rilasciato alcune dichiarazioni al termine della partita, facendo chiarezza anche sul futuro con l’Inter: “Il gol a San Siro mi mancava tanto. Ho provato a cercarlo in tutti i modi, ma la cosa più importante è sempre la vittoria. Quanti gol posso fare? Spero tanti ed è anche grazie alla squadra che si mette a disposizione, ma ripeto, vengono prima i tre punti. Abbiamo ancora margini di miglioramento. Questa società si deve abituare a vincere titoli e a giocare finale. Rinnovo? Manca poco per chiudere”.

Inter, le dichiarazioni di Inzaghi

Simone Inzaghi ha parlato della vittoria contro l’Udinese ai microfoni di Dazn: “La corsa di Pavard nel post partita? Mi ha voluto far vedere che sta bene. Parlando del match, oggi abbiamo fatto bene contro una squadra che qui a San Siro ha vinto contro il Milan. Bel gioco? Sono molto contento, stiamo lavorando da luglio per questo. Devo fare i complimenti ai ragazzi perché sono tutti coinvolti e non è semplice, perché siamo tanti. Stasera le assenze non si sono viste”.

Viene da chiedersi a questo punto cosa manchi per lo Scudetto: “Il tempo lo dirà. Dovremo essere bravi a tenere questo livello, sapendo che il percorso è lungo. Ci saranno delle difficoltà e dovremo essere pronti. Per fortuna abbiamo una grande società e dei tifosi meravigliosi. Lotta scudetto? Siamo abituati e dobbiamo vedere a noi stessi. Cosa ho detto a Frattesi? Di stare sereno, perché era l’unico dubbio che avevo. Poi non averlo messo dentro mi è dispiaciuto. Per come lavora vorrebbe più spazio, ma ho due calciatori forti in quel ruolo”.

Udinese, le dichiarazioni di Cioffi

L’allenatore dei friulani ha analizzato la sconfitta: “Occasione Pereyra? Nel calcio si sbaglia, bisognava creare altre palle gol. Nessun rammarico. La mia scelta era aspettare l’Inter bassa, cercando di tappare le ali anche a Barella. Sapevo che avrebbero invaso molto il campo, mi aspettavo più sofferenza e resilienza. Il rigore, dubbio per i miei ragazzi, ci ha spento il cervello e questo non deve accadere. Basta vedere i gol subiti. Poi loro hanno una grande qualità”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...