Virgilio Sport

Inter-Udinese 3-1, le pagelle: ecco la Lu-La, Mkhitaryan di classe. Rimandati Darmian e Dumfries

L'inter ritrova Lukaku e si prende i tre punti solo nel finale di una gara sofferta contro l'Udinese in partita fino all'ultimo quarto d'ora. Le pagelle

18-02-2023 22:48

Lorenzo Marsili

Lorenzo Marsili

Sport Specialist

Giornalista pubblicista, redattore, divulgatore. E' una delle anime video del sito: racconta in immagini un evento e lo fa come pochi altri

L’Inter supera non senza soffrire l’Udinese a San Siro e torna a occupare la seconda posizione solitaria in classifica. I nerazzurri sorridono per il ritorno al gol (con il brivido) di Lukaku. Poi, ci pensano Mkhitaryan e il solito Lautaro a vanificare il bel gol dell’1-1 messo a segno da Lovric sul finire del primo tempo. Brillano Barella, Bastoni e Dimarco. Lukaku torna a sorridere, Lautaro non si smentisce. Rimandato Darmian, ancora poco brillante Dumfries. Buona prova dei bianconeri friulani, ma gli errori di Success pesano tantissimo.

Inter-Udinese, Lovric risponde a Lukaku

I nerazzurri passano a condurre grazie al rigore trasformato da Lukaku, che calcia male e si fa respingere da Silvestri il primo tentativo, ma non sbaglia sulla ripetizione concessa per l’ingresso in area di Masina. Silvestri intuisce, ma non può nulla e il belga torna al gol dopo quello messo a segno alla prima giornata contro il Lecce. Con il passare dei minuti, l’Udinese cresce e a 2′ dal riposo pareggia il conto. La rete di è Lovric, che sfruttala giocata a tagliare la difesa di Beto e l’assist di Pereyra per scaricare alle spalle di Handanovic l’1-1.

Success spreca, Mkhitaryan illumina, Lautaro la chiude

Nella ripresa, le due formazioni non sembrano poter sfondare. La prima vera occasione capita sui piedi di Mkhitaryan che spara forte da ottima posizione, ma trova l’opposizione perfetta di un attento Silvestri. Nel finale, l’Inter si prende i tre punti sfruttando le occasioni che l’Udinese concede. Silvestri prova a tenere in piedi la baracca, salvando su Dzeko dopo la disattenzione di Becao. Poi, però, il numero uno friulano non può nulla sulla volée di Mkhitaryan e sull’involata vincente Lautaro che fissa il 3-1 finale. Prima dell’uno-due da ko, pesano le due grandi occasioni gettate alle ortiche da un Success sempre più senza feeling con il gol.

Inter-Udinese, le pagelle dei nerazzurri

  • Handanovic 6: Partita senza necessità di grandi interventi. Sulla staffilata di Lovric al tramonto del primo tempo non può nulla
  • Darmian 5,5: Non riesce mai a sfondare. Dalla sua parte arriva anche la rete di Lovric. Poco aiutato da Dumfries, va in affanno e, dopo il giallo, la sostituzione all’intervallo è inevitabile (46′ D’Ambrosio 6,5: Entra bene rendendosi protagonista di buoni interventi difensivi, come quello che stoppa Beto lanciato in campo aperto. Il terzo gol nasce da un suo lancio perfetto)
  • Acerbi 6,5: Altra prestazione di sicurezza e concretezza. Contro i veloci e fisici attaccanti dell’Udinese, fa valere la grande esperienza
  • Bastoni 7: Giostra e imposta come suo solito con ordine e qualità. Corre un rischio su Beto sperando nell’uscita di Handanovic, che non arriva, ma si salva alla grande
  • Dumfries 5,5: Ha il merito di crederci sulla palla vangante in area e si procura il rigore che vale l’1-0. La sua gara finisce, però, lì con troppa poca attenzione in fase difensiva e giocate poco precise in avanti
  • Barella 7,5: La prova incolore contro la Sampdoria è alle spalle. Sempre presente e nel vivo del gioco, sbaglia un paio di palloni, comunque non semplici, ma l’ex Cagliari è tornato
  • Brozovic 6,5: Gara in crescendo per il croato, che bagna il ritorno in campo con una prestazione più che confortante (65′ Calhanoglu 6: Entra e restituisce vivacità alla manovra nerazzurra non disdegnando il tentativo dalla distanza)
  • Mkhitaryan 6,5: Poco nella manovra. Le sue qualità, però, non si discutono e sono tutte nella gran conclusione al volo che riporta avanti suoi. Esce per un problema fisico (83′ Gagliardini sv)
  • Dimarco 7: L’Udinese gli lascia spesso una grande libertà e lui se la prende con piacere. La rete del 2-1 lo vede vestire i panni del prezioso assist-man (78′ Gosens sv)
  • Dzeko 5,5: Prova di sacrificio per il bosniaco. Si fa anticipare da Becao nell’azione che porta al rigore, poi, spara incredibilmente su Silvestri dopo l’errore di Becao che gli spalanca la porta
  • Lukaku 7: Ha la fortuna di una seconda occasione dal dischetto e, dopo l’errore, non sbaglia. Oltre al gol, gara importante per Big Rom, che dialoga bene con i compagni, scala a prendersi la sfera e fa a sportellate. Finalmente, sembra tornato a fare la differenza (65′ L. Martinez 6,5: Errore non da lui sul break di Barella nel finale, si fa perdonare giusto due minuti più tardi con un mezzo esterno destro che fulmina Silvestri)

Rivivi tutte le emozioni del successo dell’Inter sull’Udinese

Inter-Udinese, le pagelle dei friulani

  • Silvestri 7: Para il primo rigore di Lukaku, intuisce anche il secondo tentativo, ma non può nulla. Si supera sulla botta ravvicinata di Mkhitaryan a metà ripresa. Superbo su Dzeko dopo l’errore di Becao, deve inchinarsi
  • Becao 5,5: Costretto a guidare una retroguardia improvvisata, non sfigura ma a 20′ dal termine costringe Silvestri a superarsi per una grande ingenuità che spalanca la porta a Dzeko
  • Bijol 5,5: Prestazione senza fronzoli e concreta che lascia pochissimo spazio alle bocche di fuoco di Simone Inzaghi. Nel finale, Lautaro ha un’altra marcia ed è costretto ad alzare bandiera bianca
  • Ebosse sv: Gara sfortunata per lui, che prende il posto dell’infortunato Perez ed è costretto ad abbandonare il campo dopo 13′ per un guai (17′ Masina 5,5: entra a freddo e un minuto dopo anticipa l’ingresso in area prima della battuta sul rigore parato da Silvestri, concedendo la seconda possibilità a Lukaku)
  • Ehizibue 5,5: Si vede davvero troppo poco nella manovra friulana
  • Pereyra 6,5: Break ed assist per il pareggio di Lovric. Nella serata dei ritorni, quello del Tucu bianconero è di quelli fondamentali per i friulani (75′ Samardzic sv)
  • Walace 5,5: Dal suo irruento intervento in chiusura su Dumfries arriva il rigore che porta avanti l’Inter. Sfortunato, ma poco lucido
  • Lovric 6,5: Prima si vede sottrarre la conclusione da un ingenuo Beto, poi però deve ringraziare il compagno che attira su di sé la retroguardia nerazzurra e gli permette di scaricare sotto la traversa il punto dell’1-1 (75′ Arslan sv)
  • Udogie 6: Gara senza grandissimi spunti. I suoi strappi mancano come il pane alla manovra friulana
  • Thauvin 6,5: Prova propositiva e ricca di spunti interessanti. Sempre pericoloso con le sue punizioni al centro, lavora bene e svaria su tutto il fronte offensivo (61′ Success 4,5: Appena prima del nuovo vantaggio nerazzurro, spreca un’occasione d’oro calciando debolmente al termine di una ripartenza orchestrata al meglio, suo malgrado, concede il bis nel finale)
  • Beto 6,5: Movimento da campione, quello che libera Lovric per il gol del pareggio. Si vede poco, ma il suo lavoro è importantissimo (75′ Ebosele sv)

La pagella dell’arbitro

Federico Dionisi. Il fischietto aquilano dirige il match con fermezza, incanalando la gara sui binari giusti dopo i febbricitanti primi minuti. Sul rigore lo salva il VAR. Voto: 6.

I prossimi impegni dell’Inter

Archiviato l’impegno contro l’Udinese, con la risposta ai successi di Napoli e Milan, i nerazzurri sono attesi a uno dei crocevia più importanti della stagione, con l’andata degli ottavi di finale di Champions League che mercoledì prossimo vedrà il Porto arrivare a San Siro. Il ritorno è in programma il 14 marzo, nel mezzo il trittico di impegni in campionato con le sfide casalinghe contro Bologna e Spezia intervallate dalla visita al Lecce al Via del Mare.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lazio - Milan

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...