Virgilio Sport

Juve, l'esonero di Allegri è ufficiale: Max sollevato dall'incarico con effetto immediato, pronto Montero

La società ha comunicato al tecnico la decisione, presa dopo i comportamenti sopra le righe al termine della finale di Coppa Italia con l'Atalanta: al suo posto Montero.

Pubblicato:

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Massimiliano Allegri non è più l’allenatore della Juventus. Il club bianconero lo ha sollevato dall’incarico con effetto immediato, dopo quasi due giorni di valutazioni dettate dai comportamenti sopra le righe del tecnico subito dopo la conclusione della finale di Coppa Italia contro l’Atalanta. Atteggiamenti che hanno messo in cattiva luce lo stesso club. La comunicazione è stata data ad Allegri nel corso di un incontro nel pomeriggio alla Continassa.

La giornata di Allegri: in mattinata l’allenamento

Allegri aveva diretto l’allenamento mattutino, dalle 11.30 alle 13.30 presso il centro sportivo bianconero. Il tecnico livornese aveva raggiunto la Continassa più di un’ora e mezzo prima dell’inizio della seduta e si era quindi allontanato senza rilasciare dichiarazioni, dopo aver salutato da lontano i pochi tifosi all’esterno della struttura. I suoi legali, nel frattempo, secondo indiscrezioni avevano raggiunto un accordo con gli avvocati della Juventus per l’uscita dal contratto, con scadenza a giugno 2025.

La pace con Vaciago, poi la convocazione alla Continassa

Subito dopo l’allenamento, Allegri ha avuto un incontro chiarificatore con Guido Vaciago, direttore di Tuttosport, con cui aveva avuto uno screzio al termine della finale di Coppa Italia finito sotto l’attenzione della Procura della Federcalcio. Attraverso una nota affidata all’Ansa, i due hanno fatto sapere di aver messo una pietra sopra alla vicenda: “Tutto risolto”. L’inchiesta di Chiné, però, ovviamente andrà avanti. Successivamente, l’allenatore è stato convocato alla Continassa per un incontro coi vertici del club. Presente pure Cristiano Giuntoli, il ds con cui non è mai sbocciato il feeling e che Allegri avrebbe voluto allontanare durante i festeggiamenti per la coppa sul prato dell’Olimpico.

La Juventus: “Comportamenti non compatibili coi nostri valori”

Nel corso del pomeriggio la Juve ha ufficializzato l’esonero dell’allenatore: “La Juventus comunica di avere sollevato Massimiliano Allegri dall’incarico di allenatore della Prima Squadra maschile. L’esonero fa seguito a taluni comportamenti tenuti durante e dopo la finale di Coppa Italia che la società ha ritenuto non compatibili con i valori della Juventus e con il comportamento che deve tenere chi la rappresenta. Si conclude un periodo di collaborazione, iniziato nel 2014, ripartito nel 2021 e terminato dopo le ultime 3 stagioni insieme con la Finale di Coppa Italia. La società augura a Massimiliano Allegri buona fortuna per i suoi progetti futuri”.

Juve, via anche lo staff di Allegri: Landucci, Dolcetti e gli altri

A dare comunicazione dell’esonero al diretto interessato è stato l’ad Scanavino e non il ds Giuntoli: la decisione, infatti, è stata motivata da ragioni comportamentali, non tecniche. Anche lo staff di Massimiliano Allegri condivide il destino del tecnico silurato. A cominciare dal vice Massimiliano Landucci, che pure nelle scorse ore era stato tra i “papabili” per l’eventuale sostituzione di Allegri fino a fine campionato. Non sarà così. Landucci e l’intero staff del tecnico livornese sono stati a loro volta sollevati dall’incarico con effetto immediato. Del resto Aldo Dolcetti, stretto collaboratore di Allegri, aveva lasciato intendere che la decisione era nell’aria attraverso un indizio social piuttosto palese.

Montero tecnico ad interim della Juventus: la data dell’annuncio

Chi sostituirà Massimiliano Allegri nelle ultime due partite di campionato? Paolo Montero. L’annuncio sarà dato soltanto dopo il prossimo match della Primavera, in cui l’ex difensore uruguaiano sconterà una giornata di squalifica: match in programma alle 11 di sabato 18 maggio sul campo del Frosinone. Successivamente, con tutta probabilità, arriverà la comunicazione del passaggio di consegne. Per Montero l’opportunità di guidare la prima squadra a Bologna (lunedì alle 20.45) e nell’ultima allo Stadium contro il Monza. Poi, per la prossima stagione, farà spazio a Thiago Motta.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...