Virgilio Sport

Juve, Paul Pogba squalificato per quattro anni per doping: accolta la richiesta della Procura

Mano pesante del Tribunale Nazionale antidoping sul centrocampista francese, positivo a un controllo eseguito al termine di Udinese-Juventus, prima giornata di campionato.

Pubblicato:

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Quattro anni di squalifica per Paul Pogba. Il Tribunale Nazionale antidoping ha accolto in pieno la richiesta della Procura, che aveva chiesto il massimo della pena per il centrocampista francese della Juventus, trovato positivo al Dhea, una sostanza proibita, al termine del match giocato contro l’Udinese lo scorso 20 agosto, prima giornata di campionato. La carriera di Pogba, che il prossimo 15 marzo compirà 31 anni, potrebbe dunque essere arrivata al capolinea.

Pogba positivo: le tappe della vicenda

Tutto è cominciato, appunto, in seguito alla positività al Dhea, il cosiddetto “ormone della giovinezza”, emersa dopo la sfida di Udine. Le successive controanalisi, i cui risultati si sono avuti il 6 ottobre, hanno confermato l’esito dei primi test: Pogba positivo. La colpa, secondo il francese? Di un integratore consigliato da un medico amico, esterno alla società bianconera. Pogba è stato immediatamente sospeso e messo fuori rosa dal club, al minimo dello stipendio.

Doping Pogba: no al patteggiamento

La strategia difensiva di Pogba e dei suoi legali, poi, si è rivelata fallimentare. Il francese ha sempre sostenuto e ribadito la sua buona fede: non ha assunto il Dhea consapevolmente. Inoltre, ha sottolineato come l’ormone sia vietato in Italia soltanto dal 2021, mentre in altri paesi può essere assunto liberamente. Per questo motivo Pogba, d’accordo coi suoi avvocati, ha sempre respinto con fermezza la possibilità di un patteggiamento, di un’ammissione di colpa che gli avrebbe consentito di dimezzare la pena. Due anni al posto di quattro. Una scelta che non si è rivelata vincente.

Pogba squalificato, le parole dell’agente Pimenta

Fino a poche settimane fa Pogba era convinto di poter uscire pulito e innocente dal processo. Si allenava come se dovesse tornare a giocare a breve. Lo ha rivelato in un’intervista la sua agente, Rafaela Pimenta, spiegando sicura: “Potrebbe giocare domani”. E invece dovrà star fuori per quattro anni. Il periodo di squalifica inizia dal momento della sospensione, dunque l’eventuale rientro del francese potrebbe essere possibile non prima dell’autunno 2027. A quel punto Pogba avrà 34 anni e nella stagione precedente allo stop aveva giocato solo pochi spezzoni di partita. La Juve, intanto, di fatto lo ha già scaricato.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lecce - Empoli
SERIE B:
Cremonese - Ternana
Como - Bari
Sampdoria - Sudtirol
Cittadella - Ascoli
Lecco - Reggiana
Parma - Spezia
Cosenza - Palermo

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...